♥ Lettere al Direttore.

Buongiorno Rodolfo, sono la mamma di Enrico Buniotto, il ragazzo del Valpolicella che si è infortunato durante le finali del Città di Verona. Desideravo, attraverso di voi e attraverso i social network, ringraziare il ragazzo dell’Aurora Cavalponica (Emanuele Zecchin) con cui ha avuto il contrasto che ha cercato mio figlio per sapere come sta. Davvero un bel gesto di sportività e di rispetto dell’avversario.”

Ecco accontentata mamma Silvia. Avevamo già scritto dell’incidente occorso a Buniotto Enrico (nella foto di copertina mentre sta per entrare in sala operatoria) in uno scontro di gioco fortuito durante la giornata finale del Città di Verona, mercoledì 5 giugno.
Enrico, anni 15,  studente al Tecnico Agrario di San Floriano, aveva riportato il distacco epifisario misto distale del femore. L’hanno operato durante la notte perché la frattura era scomposta e l’hanno fissata con un perno da fermo.  La convalescenza  prevede un mese di gesso, un altro mese di tutore e poi riabilitazione. Ma tornerà a giocare.
Lo spero – dice mamma Silvia – lui ora è molto spaventato (non è il suo primo infortunio durante una partita) ma credo che con il tempo passerà. Il calcio è la sua grande passione, credo che prevarrà la voglia di tornare.
Rincuoriamo mamma Silvia, basta osservare la serenità con la quale Enrico attende di essere operato, il coraggio c’è, tornerà a giocare.

Un altro esempio di sport, i giovani continuano a sorprendere i grandi.

è il fondatore dell’Associazione Culturale Giovanigol e della testata giornalistica Giovanigol. Nato a Copparo (Fe) il 3.2.19**, si occupa di cronache e commenti riguardanti il calcio giovanile. Condivide con i Reporter e la Redazione la mission dell’Associazione ovvero il divulgare la cultura e gli aspetti morali dello sport giovanile per dare merito a quanti correttamente interagiscono: giovani atleti, genitori, arbitri, tecnici e dirigenti sportivi.

© La divulgazione non autorizzata di articoli e di fotografie lede i diritti di autore. (art. 10, comma 1, Convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie) Riproduzione anche parziale vietata, con qualsiasi mezzo, compresi screen shoot o copia incolla. Facciamo gli sportivi anche su Internet.