Allievi Provinciali Verona C. Giornata 3. Arbizzano-Rivoli.
di Thomas Ardieli.

Si incrociano in Via Camarele a Santa Maria le strade di Arbizzano e Rivoli, che si sfidano per portare a casa punti importanti utili a migliorare la posizione in classifica. I gialloblù di mister Quintarelli cercano la seconda vittoria dopo aver riposato lo scorso turno, mentre gli ospiti di mister Gamberoni fiutano i primi punti stagionali.

Arbizzano-Rivoli 2-2 (2-2)

Arbizzano: Palmieri, Bazzoni (1’st Nicoli), Leopizzi, Zancanaro, Ceschi, Menegatti, Murari (1’st Castioni), Realdi, Gorgescu, Seck (31’st Giacopuzzi), Roma. A disp. Posarelli, Nicoli, Giacopuzzi, Castioni, Furia, Roma. All. Quintarelli Renato

Rivoli: Tramonte, Painante, Giacomelli, Cojocaru (38’Cojocaru), Zambotto, Doda, Banterla, Andreoli (22’pt Bitante), Peretti, Harouit, Abbasi. A disp. Calvetti, Melchiori, Perantoni, Fabbricatore, Tonolli, Bitante, Piccinato. All. Gamberoni Luigi

Arbitro: Nicolò Modulon di Verona
Reti: 23’pt Abbasi (R), 27’pt Peretti (R), 31’pt rig. Murari (A), 39’pt Seck (A)

E’ subito l’Arbizzano a sfiorare il gol del vantaggio, quando al 9′ Gorgescu sfonda sulla destra e dialoga bene con Seck, che gli restituisce palla e lo libera alla conclusione all’altezza del rigore, ma il numero 9 pecca di lucidità e spara alto un’occasione d’oro. Dopo lo spavento iniziale ritrova le misure il Rivoli, che al 23′ passa in vantaggio grazie alla prima vera occasione creata: cross velenoso dalla sinistra di capitan Murari, la palla taglia in due l’area per poi arrivare tra i piedi di Abbasi, che controlla e da distanza ravvicinata fredda Palmieri con una botta rasoterra. Rivoli in vantaggio e Arbizzano frastornato, tanto che l’azione successiva gli ospiti sfiorano il raddoppio, con Ceschi protagonista di uno slalom al limite dell’area che lo porta a tu per tu con Palmieri, bravo ad uscire a valanga e a tenere in piedi i suoi. Il raddoppio però non tarda ad arrivare: è scatenato Abbasi sulla fascia destra, quando al 27′ si libera di due avversari in velocità e serve bene al centro Peretti, che controlla ed incrocia forte sul secondo palo, battendo un impotente Palmieri. Costretto quindi a scuotersi l’Arbizzano, che reagisce rabbiosamente e trova subito il gol che accorcia le distanze. Al 31′ Gorgescu, finora il migliore dei suoi, sfonda sulla destra e fa fuori due avversari, per poi servire intelligentemente al centro per Seck: la punta prova a saltare Tramonte ma viene messo giù prima del tiro, l’arbitro non ha dubbi e fischia il calcio di rigore. Alla battuta va capitan Murari che con freddezza spiazza Tramonte, incrociando il tiro e trovando il gol con l’aiuto della base del palo. Riprende coraggio quindi l’Arbizzano che insiste nel finale di primo tempo, riuscendo a trovare anche il gol del pareggio, con Seck che riceve palla a centro area, sterza sul sinistro e calcia ad incrociare battendo Tramonte.

La prima frazione si chiude quindi sul risultato di 2-2, tutto sommato giusto per quello che si è visto in campo. Il secondo tempo è molto meno spumeggiante, i ritmi si abbassano, gli allenatori effettuano la classica girandola di cambi e le squadre faticano a creare occasioni da gol. I padroni di casa vanno vicini alla rete nella primissima azione del primo tempo, con Realdi che si libera bene sulla destra e calcia ma è bravissimo Tramonte a deviare in angolo e a strozzare in gola il grido di gioia dei tifosi. Rivoli invece pericolosissimo nel finale quando ancora Abbasi scappa via in fascia, si accentra e calcia sul secondo palo: la palla colpisce il palo interno e rimane sulla riga, per poi essere spazzata dalla retroguardia di casa.

Finisce quindi 2-2 una partita equilibrata, dal risultato spesso in bilico e nel quale i dettagli sono andati a fare la differenza. Migliori in campo Gorgescu per l’Arbizzano e Abbasi per il Rivoli, due autentiche spine nel fianco delle retroguardie avversarie. Ottiene quindi il primo importante punto in campionato mister Gamberoni, che può dirsi soddisfatto dell’approccio dei suoi. Sperava in una vittoria mister Quintarelli, ma per come si era messo il match agguanta comunque un pareggio da non disdegnare.

 

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.