Giovanissimi Provinciali Verona fase Elite. Anticipo giornata 12.

Vittoria meritata per il Bovolone ben schierato da mister Manara, che ha tenuto bene il campo, non ha permesso al Paluani di ragionare per tutta la prima parte della partita, ed è riuscito ad arginare gli ospiti quando si sono risvegliati dal torpore del sabato sera.  Sconfitta invece che deve fare riflettere il Paluani che se veramente vuole puntare in alto deve cambiare atteggiamento e affrontare ogni partita con la giusta concentrazione.
Nicola Manara nel post partita: “Noi l’abbiamo preparata bene, siamo entrati con un piglio diverso rispetto ai gialloblu di mister Militello, che si sono trovati quasi increduli sotto di due reti alla fine del primo tempo.
Nella ripresa loro hanno dato tutto ma ciò che ha fatto la differenza è stata l’altissima concentrazione dei miei che hanno sbagliato veramente pochissimo senza concedere spazio al gioco più tecnico degli avversari.”
Giovanni Militello condivide il pensiero del collega, consapevole che questa è stata una di quelle gare che sarà ricordata dai suoi ragazzi come momento di utile riflessione nel proseguo del campionato.

 

BOVOLONE – PALUANI LIFE 2-1

BOVOLONE: Dentisodi, Beacco, Basoni, Verjoni, Megna, Pizzoli, Vukovic, Gonzato, Guarise (57° Fakhreddine), Marangoni, Migliorini. A disposizione: Lovato, Ben Kacem, Bignami, Pasquini, Bissoli, Munari. Allenatore: Manara Nicola

PALUANI LIFE: Borin, De Martino, Deguidi, (62° Beraldini), Gasparella (36° Mondo), Alopka, Tisato, Locatelli, Kalugamage, Connola (65° Ballardini), Nosè, Zambrano. A disposizione Leso, Bonfante, Badolato, Bertoncelli. Allenatore: Militello Giovanni

Arbitro:Piero De Marchi di Legnago
Reti: 2′ Migliorini (BO), 33′ Marangoni (BO), 62′ Connola (PL)

Battuta di arresto per il Paluani che dopo una striscia di 16 vittorie, incrocia la prima sconfitta in quel di Bovolone. Un tempo a testa tra le due squadre, ma la somma dei gol assegna la vittoria ai locali.

La capolista regala un tempo intero agli avversari che hanno anche il merito di crederci e di scendere in campo con la giusta determinazione tanto da cercare e trovare subito il gol con Migliorini dopo un bel cambio di gioco.
La doccia fredda però non sveglia gli ospiti che rimangono intorpiditi per tutto il primo tempo e imbrigliati dal pressing asfissiante del Bovolone che allo scadere riesce anche a trovare il raddoppio con Marangoni dopo un azione concitata, con contrasti dettati da sano agonismo che però vede restare a terra due uomini del Bovolone stesso.

I gialloblu vanno cosi nello spogliatoio sotto di due gol e con due cartellini gialli sul groppone.

Bovolone ACD Giov Prov Nicola Manara

I biancorossi di Manara rientrano al contrario galvanizzati ma il mister li mantiene coi piedi per terra ben sapendo che la ripresa sarebbe stata di altro tenore. Nello spogliatoio mister Manara così ha parlato ai suoi ragazzi: ” …guardate che questi (riferito al Paluani) oggi non porteranno a casa nulla da casa nostra a meno che cali la nostra concentrazione. Quindi piedi per terra e giocate come avete fatto nel primo tempo. ” I Giovanissimi del Bovolone hanno recepito al volo  le parole del mister e sono tornati in campo con la stessa concentrazione del primo tempo, seppur soffrendo contro la prima della classe.

Il tempo di bere un the caldo e riordinare o per meglio dire ritrovare le idee per il Paluani Life, Giovanni Militello predica umiltà (che forse è mancata nel primo tempo ndr.) e di giocare come sempre hanno fatto, prima con la testa e poi coi piedi. E si ritorna in campo.

Mister Militello cerca di cambiare qualcosa a centrocampo inserendo Mondo al posto del fuori giornata Gasparella e la scelta gli da ragione, infatti il nuovo entrato conferisce ordine e fisicità al centrocampo e permette alla squadra di  giocare come sa fare.
Al 4′ della ripresa De Martino si ritrova sui piedi il gol che potrebbe riaprire le sorti della partita, ma a porta

Bovolone ACD – Paluani Life Giov Prov.

completamente sguarnita riesce a mettere fuori di pochi centimetri.
Passa qualche minuto e sono ancora gli ospiti a farsi pericolosi con Mondo che innesca Locatelli sulla destra, percussione dell’esterno gialloblu e palla dentro per Nosè che a botta sicura tira in porta, ma colpisce un difensore del Bovolone che si immola per la causa locale e fa scudo con il proprio corpo.
La porta del Bovolone sembra stregata e quando non sbagliano i giocatori del Paluani interviene Dentisodi,  il bravo portiere locale a negare la gioia del gol; gli ospiti ci credono e continuano a macinare gioco e al 27′ vengono premiati con Connola che trova un eurogol dalla distanza.
Gli ultimi minuti sono un’assedio con gli ospiti che attaccano a pieno organico e il Bovolone che si difende come può rimediando anche una serie di cartellini gialli.

Al triplice fischio esultano giocatori e sostenitori del Bovolone, per il Paluani Life un’utile esperienza non solo di calcio, l’umiltà nella vita apre molte porte.

(fotoreportage di Michela Montresor)