Zevio 26 febbraio 2018. Sala Civica.

La serata organizzata dall’A.C.Zevio 1925 Scuola Calcio Elite presso la Sala Civica di Piazza Santa Toscana e riservata al delicato argomento dell’alimentazione dei giovani calciatori, ha indubbiamente riscosso un buon successo tra i genitori dei nostri giovani atleti.
Infatti, quasi tutti i posti a sedere della Sala erano occupati da mamme e papà che, per le quasi due ore in cui il relatore, Dottor Maurizio Zampieri, Medico Chirurgo e Dietologo, con studio in S.Maria di Zevio, (via I^ Maggio n.73,) ha trattato l’argomento dell’alimentazione dei giovani calciatori e più in generale quello della consumazione dei cibi da parte di tutti, hanno seguito quasi in “religioso silenzio” le spiegazioni ed i consigli in materia, forniti appunto dal relatore.
In sala, oltre al direttore del Settore Giovanile dell’A.C. Zevio 1925 Giorgio Scandola, era anche presente un gruppo di ragazzi della categoria “esordienti secondo anno”,  giovani dell’età compresa tra i 12 ed i 13 anni, che, descrivendo le loro abitudini alimentari, dalla colazione, passando per il pranzo e concludendo con la cena, hanno fornito lo spunto al Dottor Zampieri per poter entrare nel vivo dell’argomento e cercar di far loro capire, quello che c’era di giusto e di sbagliato nelle abitudini alimentari.

In particolare, il relatore ha cercato di far capire loro, quale sarebbe l’alimentazione corretta, in prossimità di allenamenti e partite ed al termine delle stesse, consigliando l’utilizzo dei carboidrati nelle ore precedenti, per poter avere appunto l’energia necessaria, e quello delle proteine al termine delle attività, per
favorire il reintegro delle fibre muscolari.

Per quanto riguardava invece l’aspetto in generale di un’alimentazione corretta, il consiglio fondamentale del Dottor
Zampieri, è stato quello di variare il più possibile la stessa, e di integrare il comune uso di carboidrati e proteine, con quello di frutta e verdura, evitando però di mangiare in successione questi due ultimi alimenti, per evitare effetti collaterali, tra i quali il più comune, è quello della sensazione di gonfiore allo stomaco.

Tra le altre informazioni fornite dal relatore sul tema della serata, vi era quella riguardante la presenza di grassi in quasi tutti i cibi consumati quotidianamente, invitando ipresenti, a diffidare degli alimenti in vendita nei negozi classificati come “integrali” , spiegando loro che, il grano che viene usato per ottenerli, è  così duro, e quindi di difficile lavorazione, che per poterne ottenere dei prodotti, vi è sempre un’aggiunta di grassi nello stesso,  rendendo quindi la dicitura “integrale” , non del tutto veritiera.

Verso la conclusione della serata, alcuni genitori, hanno rivolto delle specifiche domande al relatore, il quale con grande chiarezza e disponibilità, ha fornito loro le spiegazioni di cui avevano bisogno.
La serata si è conclusa con un meritato applauso al Dottor Zampieri per la competenza dimostrata in materia e messa a disposizione del pubblico in modo molto chiaro e comprensibile a tutti.

Stefano Leucci