Juniores Provinciali Girone B. Giornata 7.

Partita di cartello al Comunale di Sommacampagna, dove si affrontano i padroni di casa del Sommacustoza, quarti in graduatoria con 12 punti, e il San Zeno, secondo con 15.
La gara si presenta quindi come uno dei primi scontri diretti per arrivare a centrare la qualificazione alle fasi finali del campionato.

 

Sommacustoza – San Zeno (0-0) 1-0

Sommacustoza: Hamataj, Menini A., Semeraro, Menini D., Pedrini, Bodini, Faye, Greco, Bertolaso, Lonardi, Altobello. A disposizione: Bailoni, Avesani, Spiniella, Bonfante, Amodio, Girelli, Palumbo. Allenatore: Corbellari Andrea.

San Zeno: Pani, Cremon, Guglielmi, Silvestri, Furlan, Terragnoli, Stefanello, Rancani, Aldegheri, Griso, Gelmetti. A disposizione: Segattini, Cristani, Amodeo, Pizzigallo, Anselmi, Banterla, Grigoli. Allenatore: Pani Giovanni Maria.

Arbitro: Marco Cirolla di Verona.
Rete:    26’ st. Bertolaso (SO)

Partita dai due volti, quella tra Sommacustoza e San Zeno, che ha visto nel primo tempo le due squadre studiarsi, senza particolari occasioni da gol, con un confronto più sul piano fisico che su quello tecnico.
Secondo tempo invece diametralmente opposto, ricco di emozioni dall’inizio alla fine, con un Sommacustoza più propositivo nella prima metà, che si è visto annullare una rete per fuorigioco dubbio di Altobello e che è andato vicino alla marcatura con una bella girata di Bertolaso spentasi di pochissimo a lato.

Sei minuti dopo I ragazzi di Corbellari trovano però il gol del vantaggio, al quale fa seguito una prepotente reazione del San Zeno. I granata ospiti cominciano a cercare con assiduità il pareggio, e riescono ad andarci vicino in almeno tre occasioni.
Al minuto 31 potente tiro da fuori area di Aldegheri, che Hamataj riesce a deviare sulla traversa; sulla respinta piomba lo stesso numero nove del San Zeno, si libera di un difensore e conclude nuovamente a rete, ma l’estremo difensore locale  chiude bene in uscita lo specchio della porta.
Al 37’ il subentrato Pizzigallo si gira in area di rigore e cerca la rete con un potente tiro di collo: è ancora una volta Hamataj, oggi numero uno non solo sulla maglia, a dirgli di no. A tre minuti dal termine, su un traversone pericoloso dalla sinistra, Alessandro Menini riesce ad anticipare di testa un attaccante avversario ormai pronto ad insaccare.
Il San Zeno, sbilanciato in avanti, concede agli avversari due occasioni in contropiede per chiudere la partita: ma prima Bertolaso e poi Greco, arrivati a tu per tu con Pani, non riescono a mettere il sigillo definitivo sulla gara.
Dopo quattro minuti l’arbitro manda tutti sotto la doccia, e il Somma incamera  i tre punti con i quali la squadra di Corbellari riesce ad agganciare gli ospiti in classifica. Probabilmente ai punti sarebbe stato più giusto un pareggio, ma il Sommacustoza ha dimostrato di essere squadra cinica e capace di soffrire.

La rete: Al 26’ della ripresa il neo entrato Girelli serve Bertolaso, il quale si libera del suo marcatore, s’invola verso la porta, e trafigge Pani con un preciso interno sinistro.

I migliori del Sommacustoza sono stati Bertolaso, spina nel fianco della difesa avversaria, e Hamataj, oggi baluardo insuperabile. Nel San Zeno, da segnalare  Terragnoli, capitano e perno della difesa, e Aldegheri, tra i più pericolosi dei suoi.

 


I Simpatizzanti di Giovanigol sostengono il calcio giovanile ad Amatrice