Giovanissimi Regionale A. Giornata 10.

Si gioca sul campo di Borgo San Marco di Montagnana in quanto il campo di Bevilacqua è impegnato dagli Allievi; è un campo dove si fa fatica a giocare a calcio sia per le dimensioni ristrette che per i ciuffi d’erba che non permettono lo scorrimento lineare della palla ed un corretto gioco a terra al quale la squadra di mister Comencini pratica con una certa efficacia dall’inizio del campionato.

 

Bevilacqua – Montebaldina Consolini (1-2)  1-3

Bevilacqua: Lovato, Coraini, Franco, Rhainite, Rabbachin, Furlan, Facciolo, Italiano, D’Ambrosio, Bellinazzo, Marchesini. A disposizione: Simonato, Bonfà. Allenatore: Turati Nicola

Montebaldina Consolini: Micheletti, Spadacini (dal 20 st Buscardo), N. Orlandi (dal 15 st Messetti), Bentivoglio, L. Orlandi, Piluso, Bertagna (dal 1 st Bona), Harouit (dal 15 st Castello), Giramonti, Albrigo, Boschelli (dal 15 st Fata). A disposizione: Gaspari. Allenatore: Comencini Cristian

Arbitro: Valentino Locatelli di Legnago
Reti: 28’pt Rhainite (B), 32’pt Boschelli (M), 35’pt e 10’st Giramonti (M)

 

 

Oltre al terreno di gioco ci si mette anche il vento che infastidisce la rapidità degli attaccanti e la precisione nei lanci,  per cui era difficile vedere oggi una piacevole partita di calcio.
Ed è proprio grazie ad una forte folata che passano in vantaggio a sorpresa i locali grazie ad una punizione di Coraini a centrocampo che aiutata e accompagnata dal vento entra direttamente in area dove è ben appostato Rhainite che di piatto appoggia la palla in porta per il vantaggio insperato del Bevilacqua.
Pronta reazione della Montebaldina che pareggia con un bel tiro all’incrocio di Boschelli e trova il vantaggio con una giocata d’astuzia di Giramonti il quale batte una punizione a sorpresa mentre il portiere è sul palo a disporre la barriera. L’arbitro convalida in quanto non è stata chiesta la distanza.

Nella ripresa raddoppia ancora Giramonti con un’altra punizione stavolta a giro che si insacca sul secondo palo; poi è girandola di sostituzioni con altre occasioni per gli ospiti ma il risultato non cambia.
Due note con Turati Nicola, esperto mister omnipresente del Bevilacqua: ” Non abbiamo vinto ma stiamo crescendo di domenica in domenica, io porto i miei ragazzi in campo perchè si può perdere ogni domenica, l’importante è uscirne con dignità.”  Ed è quello che stanno facendo i ragazzi del Bevilacqua, una crescita tecnica in progressione di domenica in domenica;  bravi fra i locali Coraini, Rhainite e soprattutto Italiano al quale il mister ha affidato le chiavi del centrocampo, chiavi prese in consegna con molta responsabilità ed efficacia. Infine Turati fa un elogio alla squadra di Comencini: “ Montebaldina ricca di gioco e di individualità, mi hanno impressionato Giramonti e Piluso che assieme al capitano Orlandi fanno una coppia di centrali insuperabile e precisa per smistare fuori area i palloni più “caldi” e Albrigo per la lucidità con la quale amministra e distribuisce i palloni a centrocampo.”

 


Nel ritorno,  incontro del pullman dell’Atalanta diretta a Verona,  foto ricordo (in copertina)  con il Papu Gomez e Petagna (foto da sx Boschelli, Harouit, Messetti).


Domani la Montebaldina sarà impegnata a Costermano a partire dalle ore 15.00 nel triangolare dedicato alla componente della Federazione Barbara Sacchetti con la rappresentativa veronese 2004 e l’Hellas Verona 2004.