Giovanissimi Provinciali Verona. Fase Elite giornata 9. Pescantina Settimo – BNC.

Per i padroni di casa un pareggio imprevisto che potrebbe complicare la classifica in vista del passaggio alla fase finale mentre per il BNC un importante pareggio che conferma la buona qualità della squadra. Il Bnc sorprende per la determinazione, pur senza obiettivi di classifica,  con la quale ha inseguito il risultato, atteggiamento da sportivi doc, quasi identico a quello messo in campo contro la Pro San Bonifacio.
Qualche rumor dalle gradinate dei sostenitori ospiti verso il guardialinee del PescantinaSettimo, ma il mister della BNC dice “ …sdrammatizziamo…” e così sia.
Buono l’arbitraggio del sig. Valentino Simon che ha ben diretto la gara, altrettanto ben supportato dalla correttezza mostrata in campo da giocatori e dirigenti.
Martedì 27 turno infrasettimanale, la gara top è quella di San Bonifacio dove sarà di scena la Real Villafranchese alla ricerca di un punticino; conoscendolo, mister Tomba non abbasserà il ritmo della squadra contro nessuno e quindi Barlottini è avvisato. PescantinaSettimo si confronterà con il Peschiera: ma attenzione, non esistono più incontri facili, anche Enrico Nardelli e il suo vice Massimo Avesani (nella foto di copertina) sono avvisati.

 

Pescantina Settimo – BNC (1-0)  1-1 

Arbitro: Valentino Simon di Verona
Reti: 18’pt Berardo (P), 25’st Savoja (B)

Termina con il punteggio di una rete per parte l’incontro che vedeva opposte le compagini di Pescantina Settimo e BNC. Sull’ottimo manto erboso di Via Monti Lessini, le due squadre hanno dato vita ad incontro piacevole e combattuto anche se condito da poche emozioni.
Nella prima frazione di gara, si sono contate tre occasioni per parte, neutralizzate entrambe dai rispettivi estremi difensori. In evidenza Pasetto e Fedrighi di testa e sempre per il PescantinaSettimo anche  Maurin con un tiro a giro.
Il primo tempo si è, poi, chiuso con il punteggio di una rete a zero per il Pescantina. I padroni di casa, infatti, hanno trovato il vantaggio con Berardo che, ben servito da Fedrighi,  si è involato in solitaria verso la porta avversaria ed ha infilato il pallone alla destra del portiere in uscita. Vantaggio meritato per i locali.

Inizio ripresa Mattia Berardo da dentro l’area ha calciato a botta sicura, il  portiere della BNC salva d’istinto.
Nella ripresa gli ospiti, dopo aver subito le iniziative del Pescantina, hanno alzato il baricentro del proprio gioco alla ricerca del pari. La rete del pareggio è arrivata su calcio di rigore, giustamente decretato dal direttore di gara che ha sancito con la massima punizione un intervento con la mano del difensore di casa – nell’occasione espulso dal campo –  colpevole di aver intercettato volontariamente la conclusione a rete da dentro l’area di Mancuso.
Sul dischetto è andato il rientrante Savoja che, dopo essersi visto respingere la conclusione da D’Urso , è stato bravo a spedire in rete la ribattuta dell’estremo di casa.

Nel finale il Pescantina si è rigettato in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio ma a parte alcune mischie susseguenti a calcio d’angolo non si sono contate occasioni da rete. Da segnalare, invece, un pericoloso contropiede ospite con Savoja  – a pochi minuti dal termine – conclusosi però con un nulla di fatto.

Enrico Brigi


Arrivederci a martedì 27 per il turno infrasettimanale.