30° Città di Verona. Giornata 4. Intrepida – Povegliano.

Intrepida costretta a vincere per mantenere le possibilità di ammissione agli ottavi ma la squadra di Brignone è su altri livelli, soprattutto fisici e una vittoria dei rossoneri sembra proprio impossibile, soprattutto dopo aver visto la mole di gioco, di azioni e di tiri in porta del Povegliano nel primo tempo..
Invece succede che nel calcio certe situazioni si capovolgono e grazie al loro portiere, Budau Paolo, eroe della giornata, riescono a prendere in mano la gara, andare a rete, proteggere il risultato e colpire più volte in contropiede nel terzo tempo. Due squadre compatte e molto tecniche, meriterebbero entrambe di passare, ma probabilmente ci sarà posto solo per l’Intrepida.
Nota di servizio, sulle gradinate presente lo stato maggiore della Virtus, da Adriano Zuppini a Roberto Avogaro ad altri personaggi minori del giovanile rossoblu. Evidentemente c’era in campo più di qualche giocatore interessante (oppure sulla panchina qualche mister).

 

Intrepida – Povegliano
(0-0) (1-0) (0-0)

Intrepida: Budau, Marchiori, Reani, Filippotti, Castagna, Gama, Rogani, Zanini, Parisi, Pankev, Passigato, Cocchio, Bellorio, Bonetti, Censi. All: Fasani Filippo

Povegliano:  Fasoli, Cristofoli, Arizas, Murari, Zanotto, Morozan, Costache, Draferi, Rinco, Pezzorgna, Brutti, Colpo, Garonzi, Ramadane. All.  Brignone Mauro

Arbitro: Nicola Lanaro di Verona
Reti: 9’st Gama (I)

 

Primo tempo senza discussione a favore del Povegliano che avrebbe potuto chiudere in almeno 4 occasioni con

Intrepida Eso 2005 Fasani Filippo

Draferi, Zanotto e Murari. Ma c’è sempre Budau a dire no agli attaccanti del Povegliano, in particolare al  5′ quando vola letteralmente a deviare una bomba del centravanti Draferi.
Intrepida, allenata da Fasani Filippo,  si difende con ordine, cerca ripartenze sulle fasce dove riesce a creare qualche dialogo ma la difesa del Povegliano è arcigna e non consente valichi.

Tutto faceva presagire che nel secondo tempo l’Intrepida sarebbe crollata sotto la pressione dei grigiorossi ma invece succede qualcosa di impensabile: entra per i rossoneri Gama Fabio che fin dalle prime battute fa capire che l’Intrepida ha una marcia in più per dimostrarsi più incisiva in attacco.
E’ Rinco del Povegliano che illumina la scena al 7’st con una palombella da fermo che mette in azione Costache davanti a Budau che blocca ancora una volta.
Si distende all’attacco con una bella azione il Povegliano, da Morozan a Druferi e ancora a Morozan che stanga in porta fra le braccia di Budau. Secondo tempo equilibrato ma il Povegliano si dimostra un po’ stanco e ne approfitta l’Intrepida con Filipozzi e Pankiv per lanciare, al 9’st,  a rete Gama; il longilineo Fabio resiste ad una carica e infila sull’angolino destro l’innocente Brutti: 1-0 per l’Intrepida.
Povegliano stordito cerca la reazione senza trovarla e si disunisce tanto da permettere altre due azioni di rimessa per i rossoneri, nell’ultima la 18’st, Pankiv si destreggia fra tre difensori e scarica, troppo alto, a rete.

Povegliano Eso 2005 (all. Pelacani Andrea)

Terzo tempo, tutti si aspettano il Povegliano per la rimonta e infatti subito al 3’tt si fa vedere il potente Draferi che impegna il portiere e poi lo stesso centravanti dopo un modesto contrasto in area rossonera, al 7’tt,  guadagna un rigore abbastanza generoso. Batte angolato Rinco, ma c’è il volo di Budau che para. Giustizia è fatta!
Dopo questo episodio il Povegliano scompare, lasciando solo a Rinco l’ultimo tiro in porta, all’11’tt,  che Budau salva in angolo. L’Intrepida si chiude e non lascia passare più nessuno, creando al contrario numerose azioni da rete con  Censi, Parisi e Pankiv che impegnano almeno tre volte il portiere Brutti e il terzino Arizas costretto a salvare sulla linea un tiro di Pankiv che si trova al 15′ a tu per tu con Brutti che para d’istinto.
Ultima occasione per Draferi, s’invola sulla sinistra e spara a rete; Budau risponde presente, lui c’è sempre.