Juniores Elite A. Malo- Caldiero.

La scalata silenziosa del Calcio Caldiero Terme alla seconda poltrona si conclude a Malo, di fronte alla concorrente diretta. Il confronto pende a favore dei blacks di Cazzola ma nei primi minuti il Caldiero di Fracasso ha fatto vedere cose egregie: risultato quindi un po’ troppo severo per i gialloverdi che devono abbandonare l’idea di partecipare alla prossima Coppa Veneto Juniores ( campioni in carica) alla quale sarà sicuramente presente il Malo.

 

Malo – Caldiero  (3-0) 5-0

Malo: Dani, Comparin (80′ Cornolo), Pogietta, Sartori, Lorenzato, Grubetic, Fabris, Calgaro (25′ Dalle Molle, 73′ Lorenzato), Fontana (63′ Koka), Vanzo (58′ Busciglio), Bardin. All. Cazzola Francesco

Caldiero: Bosetto, Bogoni (46′ Cazzola), Strapparava, Mosele A. (74′ Galiotto), Ziglioli (55′ Griso), Momodu, Mosele E.,  Scalzotto (46′ Malgarise), Magrinello (55′ Aspetti), Sacconi, De Togni. All. Fracasso Enrico

Arbitro sig. Davide Lacara della sez. di Bassano del Grappa
Reti: 34′ e 46′ pt Dalle Molle, 40′ pt Vanzo; 5′ st Fontana, 9′ st Grubetic su rig.

 

Partita di cartello a Malo, dove si incontrano i locali secondi in classifica ed ancora in lotta per il primato e la quarta in classifica, il Caldiero, con i termali ancora alla ricerca della seconda posizione che vale l’accesso alla Coppa Veneto. Giornata molto calda, spalti gremiti, le formazioni scendono in campo agli ordini del sig Lacara che per tutto l’incontro non si è fatto notare, dimostrandosi veramente all’altezza della situazione. Completo bianco per il Malo e completo nero per il Caldiero.

Il Malo scende in campo con un prudente 4-4-1-1 e nella prima mezz’ora è in balia del Caldiero che imperversa con il suo 4-3-3 e crea ottime occasioni da gol. Verso la mezz’ora è costretto ad uscire per infortunio Calgaro e mister Cazzola fa subentrare Dalle Molle che ha caratteristiche molto diverse dal compagno, la squadra diventa più offensiva e da li in avanti il Caldiero smarrisce la verve iniziale, il Malo comincia ad imperversare nell’area veronese e in un quarto d’ora stronca ogni velleità di vittoria da parte degli ospiti, chiudendo poi nella ripresa con altre due reti.

La cronaca vede la prima vera azione al 3′ con Vanzo che serve Fabris, tiro di quest’ultimo dal limite che termina alto. Al 9′ palla pericolosa in area vicentina, Grubetic liscia ma De Togni non ne approfitta da ottima posizione. 10′ tiro di Mosele A. da 20 metri, Dani in tuffo devia e De Togni conquista un angolo sulla ribattuta. Dal tiro dalla bandierina, colpisce di testa Scalzotto che sfiora la traversa. 13′ azione personale di Magrinello che si fa 40 metri di campo palla al piede, arriva in area e l’ultimo ostacolo Comparin riesce a salvare in angolo. 21′ punizione di Sacconi dai 20 metri, Dani respinge in tuffo. Al 23′ il fallo di Scalzotto su Calgaro che è costretto ad uscire, giallo per il centrocampista veronese. 27′ altra occasione in area vicentina per De Togni, la difesa libera in affanno. 29′ lancio per De Togni che si invola verso l’area , tocco sul palo più lontano sull’uscita del portiere e la palla esce di un nulla: occasionissima gol per il Caldiero. Al 30′ finalmente si fa vedere il Malo con un’azione Fabris- Dalle Molle e tiro di quest’ultimo che impegna Bosetto alla deviazione in angolo. Al 34′ rilancio di 40 metri di Pogietta che coglie impreparata la difesa veronese, Dalle Molle stoppa a seguire e poi appena entrato in area tocca di testa scavalcando il portiere uscito un po’ in ritardo: vantaggio per il Malo. 1′ dopo Vanzo spreca l’occasione del raddoppio da distanza ravvicinata. 40′ altra ripartenza del Malo con palla a Vanzo che entra in area e supera con un pregevole pallonetto Bosetto che riesce solo a toccare la palla che termina in fondo al sacco. Nel 1′ di recupero gran giocata di Vanzo sulla linea di fondo, si libera di due giocatori e serve un pallone d’oro a Dalle Molle che deve solo girare in porta per il 3-0 che chiude il primo tempo.

Prima mezz’ora con il Caldiero padrone del campo, palla giocata velocemente e occasioni veramente importanti per il vantaggio; nell’ultimo quarto d’ora di gioco, con l’entrata in campo di Dalle Molle, i tre folletti vicentini (Vanzo e Fontana a formare il terzetto con il neo entrato) hanno portato lo scompiglio più assoluto alla difesa veronese che non è stata più in grado di reggere l’urto e la qualità degli avanti nerostellati.

Nel secondo tempo mister Fracasso cerca di portare subito delle correzioni alla squadra per cercare di recuperare ma è ancora il Malo ad essere pericoloso al 3′ su punizione con Pogietta. Al 5′ il Malo recupera palla a centrocampo e serve in profondità Fontana che si invola verso la porta e buca Bosetto nel primo palo con un bel tocco preciso. Al 9′ seguito una ribattuta della barriera su punizione di Fabris, Vanzo recupera palla ed entra in area ma viene steso prima del tiro: calcio di rigore realizzato da Grubetic senza esitazioni. Ormai il risultato è in cassaforte ma le emozioni non terminano, al 12′ cross di Cazzola e De Togni calcia da ottima posizione, tiro deviato in angolo. Al 17′ Mosele A. mette una punizione in area dove Aspetti colpisce di testa tutto solo ma mette alto. Al 18′ è ancora Dalle Molle a farsi pericoloso in area ospite con un tiro che Bosetto devia di piede. Al 20′ Malgarise prova la giocata da 20 metri ma Dani si supera ed in tuffo gli nega il gol della bandiera. 22′ Fabris su punizione colpisce l’incrocio dei pali, la palla poi esce. 27′ punizione di Mosele A con palla che termina alta di poco. Al 36′ ancora Fabris con un bel tiro impegna il portiere ospite in angolo. Al 38′ su calcio d’angolo, De Togni colpisce in semirovesciata e mette a lato di un metro. Poi le due squadre iniziano a sentire la fatica ed ormai il risultato non è più in discussione, al 45′ preciso il direttore di gara fischia la fine dell’incontro che consolida la seconda posizione più che meritata per il Malo.

Da rilevare le prestazioni di Vanzo, Dalle Molle e Sartori per i locali e di Mosele A. e De Togni per gli ospiti.
Ottima come già detto la direzione di gara del sig Lacara Davide.