Ho visto un’altra squadra rispetto al girone di andata, il Camisano a San Giovanni mi era parsa una squadra smarrita e senza anima, invece ieri erano ben disposti, vicini tra le linee e determinati. In difesa Zini coordina bene i lavori del reparto, Gollin macina chilometri sulla fascia e a dispetto del fisico possente dispone anche di una buona tecnica, Greggio tiene su la squadra da centravanti vero, questi tre si sono fatti notare. È una squadra che finalizza ancora poco per quello che crea ma credo che se continua su questa strada possa inguaiare qualche altra squadra nella zona play out come ha fatto ieri con il San Giovanni. I biancorossi si sono dati da fare ma non sono riusciti a far girare palla e poche ne sono arrivate giocabili alle punte Salemi ed Ottocento, dovranno darsi da fare per non farsi risucchiare ancor di più nel fondo della classifica. Ci tengo ad annotare l’ottima direzione di gara del Sig. Oleksii Kepil, veramente molto bravo e determinato, sempre vicino alle azioni.

CEREALDOCKS CAMISANO – SAN GIOVANNI LUPATOTO 2 – 0 (1-0)

CERALDOCKS CAMISANO: Signorato, Pignatiello, Gollin (44’ st. Pegoraro), Carta (44’ st. Affouda), Del Vecchio, Zini, Manoli (12’ st. Corvi), Zilio, Greggio (38’ st. Gutu), Silvestri (43’ st. Mascari), Savio. A disp.: Inglese. All.: Fabio Casarotto

SAN GIOVANNI LUPATOTO: Freddo, Bissoli (12’ st. Cornelli), Samrani, Bettini, Soardo, Pareja, Sandri, Venturi, Finezzo (9’ st. Rettore), Ottocento (31’ st. Lobba), Salemi. A disp.: Faedo, Giarola. All.: Giovanni Tibaldo

ARBITRO: Oleksii Chepil di Vicenza
RETI: 41’ pt. Greggio (CA); 36’ st. Greggio (CA)

 

Bella giornata oggi a Camisano per una partita complessa tra due formazioni in lotta per la salvezza.
Lupatotini in casacca rossa e maniche bianche, Camisano all black.
La battaglia inizia immediatamente, nei primi due minuti una occasione a testa, Ottocento di testa poco sopra la traversa, sul fronte opposto Greggio calcia alto da ottima posizione.
Squadre gagliarde con buona intensità, continui scambi a gran velocità, buona partenza.
Al 10’ buona occasione per i padroni di casa, Savio dal limite dell’area calcia di poco a lato sulla destra di Freddo.
Un minuto dopo traversa piena del possente numero 3 Gollin su tiro altrimenti imparabile.
Al 15’ altra bella occasione di Gollin su azione con calcio da fermo, buon recupero con colpo di reni di Freddo.
Clamorosa occasione mancata da Savio al 19’ leggermente defilato sulla sinistra ma solo davanti a Freddo, calcia fuori di almeno 5 metri.
Al 22’ fucilata di Bissoli dal limite dell’area di poco fuori, sarebbe stato un castigo per i locali che stanno tenendo molto meglio il campo.
Al 29’ da appena dentro l’area gran colpo al volo di Ottocento, la palla tocca terra poco davanti a Signorato che si salva con un gran colpo di reni.
Al 41’ Soardo ingenuamente perde palla 10 metri fuori dall’area, gioco facile per i locali triangolare per smarcare Greggio in aerea a cui non resta che ribadire in rete.
Il primo tempo termina con il Camisano in vantaggio di una rete, risultato sostanzialmente giusto per il maggior dominio nel gioco e nelle occasioni da rete.

Il secondo tempo sembra iniziare con le stesse dinamiche del primo. Al terzo su azione di calcio d’angolo bel gesto tecnico di Pignatiello che gira in torsione di testa, palla di poco a lato.
Il primo terzo della ripresa vede ancora una bella battaglia di centrocampo ma senza nessuna azione pericolosa da parte di entrambe le squadre.
Al 20’ una situazione che potrebbe cambiare la dinamica della partita, Savio reagisce ad un intervento rude di Rettore e lascia la sua squadra con l’uomo in meno.
Al 27’ bella punizione forte e tesa di Zilio, Freddo si salva con capacità.
Al 36’ infortunio di Freddo perde la palla su una palla alta e poi stende Silvestri rigore ed ammonizione, Greggio dal dischetto non sbaglia 2-0.
Al 44’ il Camisano va vicino alla terza rete Mascari appena entrato non riesce a deviare al volo uno splendido cross al centro dell’area da parte di Corvi, ragazzo che entrato dalla panchina ha dato vivacità al reparto centrale.
La partita dopo 5 minuti di recupero dovuti ai numerosi cambi termina senza altri sussulti, il San Giovanni anche con l’uomo in più non è riuscito ad impensierire i padroni di casa.

Ho visto a fine partita mister Casarotto visibilmente soddisfatto e ne ha ben donde.