Juniores Elite A.  Sona Calcio – Garda.

In una giornata piuttosto fredda e con tempo da neve ( altrochè candelora dall’inverno semo fora), il Sona di Michele Garbin f.f. di mister,  fa bottino pieno contro un Garda mai sceso in campo. Era stato detto che era una gara a eliminazione e penso nel non sbagliarmi che il Sona l’ha meritata in tutto e per tutto. Formazioni molto diverse rispetto al sabato d’altronde la posta era troppo importante, infatti, nelle due compagini comparivano molti giocatori che di solito orbitano nel giro della prima squadra.

 

SONA CALCIO – GARDA (2-0) 3-0 

Sona Calcio: Trentin, Lavarini, Montresor, Dolci, Cantagallo (33’st De Rossi), Giacco, Piubello ( 45’st Lamacchi), Residori (40’st Bissolo), Filetti (21’st Altebello), Rossi (45’st Lippa), Cattaneo. A disp. De Guidi,. All.   Dir. Garbin

Garda Calcio: Lonardi, Bertelli, Sollo (33’st Liupet), D’Acquino, Cottini (21’st Gnazzini) , Viglianu, Enesacacb (1’st Viviani), Fenner, Adade (1’st Franchini), Avdullari, Zeni (1’st Zanca). A disp. Bertamè, Sometti. All. Gelmetti Guerrino

Arbitro: Ousseynou Sy Verona
Reti: 23′ Cattaneo (S), 43’pt Residori (S), 11’st Rossi (S)

 

Primi 10 minuti di studio, in cui sia il Sona che il Garda con quasi gli stessi moduli in campo, sono parsi un po’ timorosi fino a quando il Sona con Rossi si smarca sulla fascia entrando in area provando il tiro in diagonale senza nulla di fatto. Da qui in poi i padroni di casa prendono in mano la partita e incominciano a creare grosse difficoltà ad un Garda quasi remissivo e sempre in ritardo.
Al 22′ del pt Filetti tira in porta ma un difensore gardesano  devia la palla fuori e sul susseguente calcio d’angolo Residori scocca un bel tiro che è parato dal portiere del Garda.
Al minuto 23 Cattaneo si trasforma in Suso e lascia partire una parabola che è deviata da D’Aquino e la palla s’insacca dietro  l’incolpevole Lonardi che nulla può fare 1-0. Il Garda, già spento, sparisce del tutto, il Sona prende in mano le redini del gioco e, infatti,  l’estremo difensore  rossoblu Trentin non è mai stato impegnato.
Sona molto più in palla tant’è che al 43 minuto Residori sigla il 2-0 su assist di Rossi.

Nel secondo tempo ci si aspettava una reazione da parte del Garda che fa subito tre sostituzioni ma con la conseguenza che oggi i ragazzi di mister Gelmetti non siano mai scesi in campo purtroppo.
Passano 11 minuti in cui il Sona gestisce e crea altre incursioni fino a quando Filetti offre a Rossi una palla d’oro (su presunto fuorigioco) che sfrutta nel migliore dei modi siglando il 3-0. Game Over .

Mister Gelmetti prova a fare degli altri cambi e solo al 32′ del st Trentin compie la sua prima parata.Il Sona gestisce , il Garda coglie un palo,  girandola di sostituzioni e il direttore Ousseynou Sy fischia la fine della gara.
Gara, a dire il vero, molto anomala: le partite infrasettimanali fanno vedere formazioni che il sabato sono completamente diverse dato che si sfruttano i “giovani delle prime squadre”.

Se Garbin avesse questa formazione ogni partita, è mia opinione,  il Sona sarebbe in altre posizioni, c’è da notare infatti che i giocatori della prima squadra del Sona han fatto la differenza, facendo vedere di che pasta sono fatti e quelli del Garda, oggi no.
Il Sona con questi 3 punti va a 14 e riduce lo svantaggio sullo stesso Garda fermo a 16 punti il campionato è lungo vedremo cosa succederà.

Daniele Reichenbach