Giovanissimi Provinciali Verona. Fascia B. Giornata 11.

Ultima del girone di andata per i giovanissimi targati PaluaniLife e Real San Massimo (annata 2004, girone L) che si affrontano sul campo di via Puglie (Chievo- Vr) in un sabato pomeriggio, questo del 2 dicembre, freddo ma caldo: freddo per la temperatura, naturalmente, ma caldo per la volontà e la passione che i ragazzi sanno trasmettere, sempre alla ricerca del miglior gioco, scevro da calcoli opportunistici che deprimono la sportività.  Premiati i padroni di casa, in maniera evidente, anche se sarebbe meglio dire, in maniera esagerata. Balza all’occhio infatti, come un qualcosa di inaspettato, l’ampio scarto di 9 gol.

PALUANI LIFE – REAL SAN MASSIMO (3-0) 9-0

PaluaniLife: Ferretto (P), Mannella, Ottolini, Migliorini, Sandrini, Poccetti, Andreoli, Righetti, Bertolasi, Triminì, Avesani, D’Andrea(P) Ferraretto, Roman, Brancato, Dusi, Corradi. All. Zito M- Zago D.

Real San Massimo: Benini (P), Contrasti, Zapparoli, Furfaro, Mantovani, Accordini, Vecchio, Marotti, Ramsey, Donadel, Benedetti, Nosè, Simonini. All. Benedetti

Arbitro: Stefano Marconi (AIA Verona)
Reti: Righetti (19′ pt); Righetti (22′ R, pt),  Andreoli (34′ pt); Bertolasi (9′ st); Poccetti (21′ st); Brancato (26′ st); Migliorini (29′ st) Ferraretto (31′ st) Ottolini (34′ st)

Nonostante il fatto che  un risultato pro Paluani poteva anche essere predetto, in considerazione dei curriculum di campionato delle due squadre, nonostante il fatto che i “maghi di bordocampo” avessero già sfornato un chiaro pronostico, dopo aver consultato la loro infallibile palla di vetro, nonostante tutto, nessuno avrebbe scommesso sul fatto che la Paluani Life sarebbe riuscita ad andare nove volte in rete, mantenendo inviolata la propria porta.
Non che ai giovanissimi PaluaniLife manchi la fame di gol (i punteggi lo dimostrano)  ma, probabilmente, il San Massimo stavolta ha davvero lasciato campo libero.  Purtroppo,  troppe poche volte i ragazzi in maglia verde hanno tenuto le redini delle azioni, costruendo in avanti, troppe poche volte gli attaccanti hanno messo nel mirino la porta gialloblu, troppe poche volte hanno creato varchi nella buona ma non invalicabile, non assolutamente invulnerabile difesa Paluani. Sta di fatto che al 14’ è la punta del San Massimo, Samuel Ramsey (uno dei quattro giocatori più grandicelli, nati nel 2003) a far partire un buon tiro verso Ferretto (P) che blocca senza rischio. Dopo un quarto d’ora di riscaldamento (più che di gioco vero e proprio),  dopo questo breve ruggito del San Massimo, inizia però la ballata dei gol a senso unico. Prima Avesani al 17’ tira bene ma alto sopra la traversa, poi al 19’ a Righetti viene servito un ghiotto boccone: Bertolasi fa un generoso retropassaggio, verso il limite dell’area di rigore, e da qui Righetti fa partire una gran botta imprendibile.
E già al 22’ del primo tempo, dopo il rigore trasformato ancora da Righetti,  la cronaca della partita diventa, fino al fischio finale, la mera cronaca dei gol Paluani che, nella successione delle nove reti,  raggiunge la grande bellezza con Bertolasi che manda splendidamente la palla del quattro a zero all’incrocio dei pali con un tiro voluto, pensato, calibrato e da applausi.

al centro, Filippo Ottolini, la gioia dell’ultimo gol