Allievi Provinciali Verona. Fase 2.

 

Sona Calcio – Rosegaferro 2 – 1 (2 – 0)

Sona Calcio: Saitta, Fiorio, Rigo, Gobbi, Osmani, Callino, Talillo, Lenzi, Menini, Cugurra, Oboe. A disposizione: Caneva, Rudari. Allenatore: Volpato Giovanni.

Rosegaferro: Mattiuzzo, Cordioli D., Zangara, Hamadi, Mignogna, Troiani, Riganti, Arena, Stregapede, Benassuti, Sabanagic. A disposizione: Martinato, Bertasini, Poli, Cordioli K., Fortino, Raza, Ottoboni. Allenatore: Ferrari Marco.

Arbitro: Nicholas Scandola della sezione di Verona.
Reti: 19′ rig Cugurra (S), 35′ Oboe (S), 44′ Hamadi (R).

 

Giornata uggiosa al Comunale di Via Casella, a Sona. Si affrontano su un campo in ottime condizioni i padroni di casa in tenuta bianca, e gli ospiti del Rosegaferro in tenuta blu scuro.
Alle ore 15.00, agli ordini di un indeciso Scandola della sezione di Verona, prende il via la contesa. Pronti, via, e subito il Rosegaferro va vicino al gol su un’indecisione del portiere odierno Saitta, il quale è lesto a risolvere il tutto. Al minuto 19 il Sona Calcio si porta in vantaggio grazie a Cugurra, il quale, dopo essersi procurato un sacrosanto rigore, viene incaricato di batterlo, spiazzando il portiere, palla a destra, portiere a sinistra, 1 a 0 per la squadra di mister Volpato. Da questo momento, la squadra ospite è veramente alle corde, il Sona Calcio, nei restanti 20 minuti del primo tempo schiaccia la squadra ospite nella propria metà campo, andando ripetutamente al tiro, prima con Lenzi, poi con Oboe e Rigo, ed infine con Menini. Al minuto 35, dopo un azione ben manovrata sulla fascia destra della squadra locale, il pallone giunge sulla corsa a Menini, il quale, dopo aver scartato il portiere, uscito alla

Sona Calcio-Rosegaferro All. Prov. Nicholas Oboe

disperata, serve un pallone d’oro ad Oboe, il quale, abilmente, di testa la deposita infondo al sacco, 2 a 0 e fine primo tempo. Nel complesso è stato un primo tempo ben orchestrato da tutte e due le squadre, con credi calcistici differenti, ma comunque producenti. Inizio del secondo tempo al cardiopalma. Dopo pochissimi minuti, l’indeciso arbitro Scandola concede un rigore alla squadra ospite per un presunto fallo di mano, sul dischetto si presenta Hamadi, il quale spiazza un incolpevole Saitta, 2 a 1. Da questo momento la partita si ravviva, probabilmente più per demerito della squadra locale, che smette di giocare. I locali, nonostante il brutto secondo tempo, riescono a concludere in porta almeno un paio di volte su punizioni dal limite battute da Cugurra, mentre gli ospiti colpiscono una traversa sul finire di partita. Dopo un lungo, fin esagerato, recupero, l’arbitro decreta la fine del match. Partita dai due volti, nel primo tempo il Sona Calcio ha orchestrato bene il pallone, mettendo subito in chiaro le cose, mentre la squadra ospite prediligeva un gioco di rimessa. Nella seconda frazione, invece, si è assistito ad un crollo della squadra locale, e ad una maggior grinta e spinta da parte del Rosegaferro, ringalluzzito dal gol segnato in apertura, che, di fatto, ha riaperto la partita.
Nel prossimo weekend, il Sona Calcio farà visita al PescantinaSettimo, mentre il Rosegaferro ospiterà il Lazise.