Juniores Elite A. Giornata 5. AlbaBorgoRoma – Cerealdocks.

Manuel Pauciullo con un gran senso della realtà lascia la panchina giallorossa: ” ...se un matrimonio non va, inutile insistere…” Al suo posto subentra l’aiuto della prima squadra, AntonioRusso (nella foto di copertina), che imposta un 4-4-2 che porta qualche brivido a Signorato solo nel finire del primo tempo. Risultato alla fine sostanzialmente giusto, partita che a dispetto dello 0-0 finale ha avuto un ritmo elevato e le due squadre hanno anche tentato di superarsi: un po’ l’imprecisione degli avanti, un po’ la bravura dei portieri, hanno fatto si che oggi non si vedessero gol allo stadio Avanzi.  Casarotto risponde con il tradizionale 5-3-2 e Alda salva d’istinto una conclusione di Greggio sempre nel corso della prima frazione. Nella ripresa dopo i cambi, maggior qualità per l’Alba che si fa più intraprendente con un Baietta che porta scompiglio alla difesa biancoceleste su tutto il versante d’attacco ma il Camisano regge molto bene e ribatte colpo su colpo.

 

Alba Borgo Roma – Cerealdocks Camisano   0-0

Alba Borgo Roma: Alda, Boni, Manzini, Epiboli (65′ Biolo), Chieppe, Cattafesta, Baietta, Evangelisti, Bottacini (46′ Scarmignan), Mustapha (46′ Bezzetto), Savi. All. Russo Antonio

Camisano: Signorato, Pegoraro, Gollin, Carta, Del Vecchio, Zini, Pignatiello, Corvi, Greggio (70′ Pigato), Zilio, Silvestri (46′ Affouda, 90′ Gutu). All. Casarotto Fabio

Arbitro: Gobbo Federico della sez di Padova

 

Al 5′ azione pericolosa del Camisano con Pignatiello che scende sulla destra e mette a centroarea un pallone invitante sul quale si avventa Gollin che di destro mette alto sulla traversa. Al 7′ è Corvi  a tentare la conclusione dal limite, palla a lato. All’8′ occasione per Savi ma Signorato lo anticipa quel che basta per chiudere lo specchio. All’11’ tiro di Epiboli abbondantemente a lato. 12′, ci prova Greggio il portiere salva in angolo. Le due squadre non si risparmiano ed il ritmo partita è alto, anche gli spettatori si divertono. 18′ cross da destra in area veronese e Silvestri di testa non inquadra lo specchio della porta.
30′ occasione per il Camisano su errato disimpegno della difesa locale, Greggio tira in diagonale e la palla esce di poco a lato. Ribatte subito l’Alba con Baietta ma anche lui è impreciso. 35′ altra azione pericolosa dell’Alba, Gollin è bravo a chiudere la diagonale e spazzare. 38′ azione gol del Camisano con Silvestri che mette in area piccola per Greggio che gira di prima ed Alda si salva d’istinto di piede.
Passa 1′ e Baietta evita in slalom tre difensori del Camisano per poi scaricare a sinistra su Savi accorrente il quale,  solo davanti al portiere ha tirato sicuro all’angolino ma prende il palo facendo tremare per opposti motivi le due panchine. Termina un primo tempo divertente, le due squadre hanno cercato di superarsi ma evidentemente se sono nella parte bassa della classifica, qualche motivo c’è.

Alba Camisano (shoot Erika Fratton)

La ripresa si apre con dei cambi che portano ulteriore freschezza in avanti; al 5′ si fa vedere il Camisano con Gollin che entra in area e calcia a lato. Ribatte al 9′ l’Alba con Scarmignan che però non fa molto meglio del suo avversario e palla alle stelle. 12′ occasione su calcio d’angolo per Evangelisti, il suo colpo di testa è però centrale e Signorato para. 20′ palla in area per Greggio che viene scalciato da Chieppe, l’arbitro porta il fischietto alla bocca e sembra indicare il dischetto del rigore, cala il silenzio sulla panchina dell’Alba, poi il sig Gobbo ci ripensa e si avvicina a Greggio con il cartellino giallo: ammonito per simulazione. 23′ prova Zilio dai 25 metri, la palla sorvola di poco la traversa.
Passa 1′ ed è Affouda ad avere una buona occasione in area giallorossa, il suo tiro è ribattuto da un difensore all’interno dell’area piccola. La partita è combattuta e fioccano dei cartellini per gioco falloso, entrambe le squadre vogliono vincere anche perchè un pareggio serve a poco vista la situazione di classifica. Al 30′ Gollin crossa da sinistra una palla tesa che trova Pignatiello in arrivo dall’altra corsia, tiro e respinta di Alda in out. Nell’ultimo quarto d’ora ci sono altri tentativi da una parte e dall’altra ma il risultato non cambia e dopo 5′ di recupero il sig Gobbo decreta la fine delle ostilità.

In una giornata ricca di reti, spicca l’unico 0-0, che poteva essere anche un 2-2 per le occasioni avute. Nell’Alba, da segnalare le prove di Cattafesta bravo a dirigere la difesa, Baietta che ha spaziato in tutto l’arco avanzato (deve tenere però a freno la lingua: ha rischiato il rosso) e del subentrato Scarmignan ma un po’ tutta la squadra si è ben comportata. Sicuramente meglio dell’andata il Camisano, quando subì in casa tre reti: è mancata un po’ di fortuna sotto rete ma la squadra ha retto bene agli attacchi portati dai granata e ribattuto su ogni azione; alla fine come già detto, giusta divisione della posta.