Juniores Provinciali Verona. Giornata 2 di ritorno.

Digeriti pandori e voti augurali, la giornata 2 si presenta con una situazione meteo piuttosto preoccupante ma tutto sommato normale: il terreno di gioco (salvo eccezioni) è fango allo stato puro dove affondano tacchetti di alluminio per cercare una presa a terra necessaria per allungarsi in un tuffo, per elevarsi in aria o per cercare lo shoot vincente.

Sembrerebbe abbastanza facile il girone A e disponibile per chiunque perchè nella classifica di rendimento (vedi specchietto a fondo articolo) solo il Valgatara si presenta ai primi posti (ma è solo 13°) questo non vuol significare che il girone A sia più debole tecnicamente ma sicuramente è il più equilibrato e dove la contesa è aperta a tutti. Basti pensare che in due punti ci sono cinque squadre e che la media punti partita della capolista è di 1,9, molto basso.
Giocherà in casa solo il Valpolicella ma col il San Zeno B, le restanti 4 in trasferta e toccherà all’Arbizzano la gara più complicata in casa del San Marco di Stefano Barana che tenterà l’ultima carta per agganciarsi al gruppo di testa.

Anche il Lasize ci proverà ospitando il Peschiera che sembra essere assieme al Valgatara di Fabio Giacopuzzi la squadra dal gioco più consistente. Alla capolista toccherà il compito più facile in casa del Real San Massimo, squadra e società sono in ricostruzione con progetti importanti ma i risultati arriverranno il prossimo anno.

Sommacustoza Juniores Provinciali ( All. Andrea Corbellari)

San Zeno e Sommacustoza sembrano andare a braccetto, al primo e terzo posto nella classifica di rendimento.  Andrea Gelain supera a fatica l’ostacolo Olimpia Ponte Crencano mentre i ragazzi di Andrea Corbellari si prendono la rivincita a Rosegaferro che all’andata aveva violato con lo stesso punteggio il Comunale di Sommacampagna.
Casteldazzano con poche speranze ospiterà i granata del San Zeno mentre il Sommacustoza farà visita all’Olimpia Ponte Crencano in cerca di risultati di prestigio ma non sarà questa la giornata adatta.
Le due battistrada del girone

Rosegaferro Jr Prov (al centro Nico Cordioli)

B, non possono permettersi passi falsi perchè alle loro spalle c’è il Povegliano in buona condizione atletica come ha dimostrato nella trasferta in casa della Primavera la quale comunque ha dato segni di vitalità nonostante la bassa classifica. Rosegaferro sembra ridimensionata dopo il folgorante avvio di campionato ma conoscendo il temperamento di mister Nico Cordioli credo che non lascerà nulla di intentato e così il Gabetti Valeggio reduce da una vittoria con largo risultato incontrerà un Croz Zai senza velleità.

Lo Zevio di Federico Gibellini approfitta del riposo forzato della Belfiorese e si porta al comando nel girone C, grazie ad una gara autorevole a Sanguinetto ed è pronta ad ospitare il Bovolone che al Todeschini vorrà solo far bella figura.  Tre punti in vista anche per la Belfiorese che ospita un Sanguinetto ormai demotivato, ma è l’Albaronco il terzo incomodo (assieme alla Scaligera) di questo girone e dovrà far vedere quanto vale nella gara più interessante, contro il Porto il quale tenterà di inserirsi nella lotta per i primi due posti. Gara da interpretare anche per la Scaligera

Raldon Jr Prov DS Massimo Santi e All. Franco Valdo

a Cologna dove i padroni di casa hanno sempre dimostrato la loro capacità soprattutto con le squadre più forti.  Se le gare di Porto e Cologna saranno favorevoli alle squadre ospitanti, è da prevedere un allontamento (ancora non sarà fuga) delle due capoliste Zevio e Belfiorese. Promette bene il Raldon di Franco Valdo, almeno quello visto in amichevole contro il Cadidavid; nessun problema di formazione contro i granata dell’Atletico Cerea.
La gara Belfiorese-AuroraCavalponica sarà recuperata il 17 febbraio (turno di riposo per tutti).

Nell’ultimo girone, il D, c’è una squadra capolista l’Intrepida capace di segnare la media di quasi 4 reti a partita.

Intrepida Jr Prov Roberto Tomelleri

Mister Roberto Tomelleri  mantiene concentrata la squadra anche se il vantaggio attuale sulle terze è di tutta sicurezza.  Sabato prossimo l’Intrepida riposa e Luca Righetti allenatore della Juventina avrà la possibilità di tornare la primo posto ospitando il San Giovanni Ilarione.
Ultima chiamata per Pro San Bonifacio e Colognola ai Colli, chi perde dovrà rinunciare ad inseguire rossoneri e

bianconeri e se pareggio sarà, le due capoliste allungheranno ancora e questa sarà fuga vera e propria.
Gara spensierata in via Santini a Verona fra il Cadore e l’Illasi: squadre molto tecniche, daranno vita ad una gara spettacolare senza tatticismi particolari.

Ecco la speciale classifica di Rendimento che tiene conto di diversi parametri, fra i quali la media punti, e i rapporti fra reti fatte e reti subite.

Competition Scout al 6.01