Giovanissimi Provinciali, commenti, interviste e foto della 4

Giovanissimi Provinciali Verona.  Quarta Giornata.

Ecco un’analisi delle prime quattro giornate di campionato; tutte le settimane verrà pubblicata una sintesi della giornata nei 7 gironi della fascia A e nei 4 gironi della fascia B.
Non prendeteci sul serio per le previsioni, non è un peccato sbagliare.

 

Giovanissimi Provinciali Verona. Fascia A

 

Girone A,  In due escono dal gruppo, dietro è bagarre
Aurora Cavalponica e Pro Sambonifacio tirano il gruppo, la prima con un attacco m icidiale, la seconda con una diufesa di ferro che non ha ancora subito una rete. Colognola e Valdalpone inseguono a breve distanza. Giovane Cologna Veneta, Borgo Soave e Tregnago inseguono per guadagnarsi un  posto al sole nelle squadre che conseguiranno il pass per la seconda fase primaverile. Questa è la situazione del gruppo del girone A di Giovanissimi. Illasi, Vestenanova, San Giovanni Ilarione, Real Monteforte e Provese  devono tentare velocemente di riprendere quota nella classifica se non vogliono fare la parte della comparsa.
C’è da dire che questo è il girone più equilibrato in assoluto e dove, eccettuate le prime due Aurora e Prosambo, tutte le altre possono ambire a per gli ultimi quattro posti a disposizione per la fase elite. Sabato prossimo, giornata cinque, ultima possibilità per la Provese che incontra il Tregnago con la speranza di raggiungerlo in classifica ( ma non sarà facile) e incontro interessante, squadre molto tecniche,  fra Colognola ai Colli e Aurora Cavalponica; i padroni di casa cercheranno di raggiungere in classifica gli ospiti, ma attenzione al contropiede dell’Aurora!

 

Girone B, diventano quattro  le squadre al primo posto.
Qui, sono ben quattro le pretendenti al primo posto. Bovolone, Zevio, Albaroronco e Isola Rizza si attestano a 12 punti. La nuova cometa insegue un po’ distanziata in buona compagnia con Albaredo, Belfiorese e Parona a 3 punti . Ancora a quota 0, Giovane S. Stefano, Parona e Oppeano. Nel prossimo turno inizieranno  i confronti diretti. E ne vedremo delle belle. Zevio-Bovolone è una di queste gare. Altrettanto dicasi per chi vincendo può cominciare a rientrare nel gruppo che conta. Nuova Cometa -Albaredo dovrebbero essere interessate alla cosa. Anche quì è possibile qualche sorpresina nel quinto turno, dove  scopriremo cosa è accaduto qui su giovanigol.it

Zevio Gio Pr A Dian Alessandro

 

Girone C, Paluani sopra tutte, Pedemonte e PescantinaSettimo resistono bene, ma il Bussolengo raggiunge la terza.
Paluani sempre davanti, ma distrarsi è possibile e dietro non si va per il sottile. Pedemonte, Pescantina ,e ora anche il Bussolengo si muovono nella parte alta della classifica. Nel quintetto che insegue c’è qualche squadra che può inserirsi nel giro delle possibili candidate ad arrivare tra le prime sei. Ma ancora non si capisce chi! Qualcuna deve ancora ingranare,(BNC Noi -Valpolicella), altre come Cadore , Arbizzano, Lugagnano e Valgatara devono ancora trovare , forse , un equilibrio. Mentre Casteldazzano e Borgo Trento sembrano destinate a fare da comparsa in  questo girone  Ma anche qui siamo ancora agli inizi. Vedremo più avanti. Abbiamo ascoltato un genitore del BNC Noi, sempre presente sulle gradinate, Raffaella Dalla Piana: ” Il nostro mister, Brigi Enrico, ha un progetto di sviluppo dei ragazzi per farli diventare più concreti, reattivi e pronti a competere. In questo momento è riuscito benissimo nel reparto difensivo, benn coordinato, dove Balzarini e Alfieri si distinguono fra gli altri. Qualche problema a centrocampo ma soprattutto in attacco dove si difetta di precisione, per esempio nell’ultima gara col Cadore (1-1) si poteva vincere se avessimo avuto la mira piuù precisa.” Per l’occasione si è fatto sentire anche il mister del cadore, Baffa Salvatore con una minicronaca della gara: ” Comincia subito forte il Cadore che nei primi 10′ minuti si avvicina alla porta difesa da Gabrielli ed intorno al 15′ ha la sua occasione più importante con Shamsi Sepehr che però si lascia ipnotizzare dall’estremo difensore; dopo questa fiammata iniziale dei neroverdi, sale in cattedra il BNC Noi che conquista campo e inizia a creare diversi pericoli alla porta difesa da Gianni Piccoli che con un intervento provvidenziale salva i suoi compagni dal passivo di 0 a 1.
0 a 0 e l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.  Comincia il secondo tempo e il BNC Noi continua a spingere sull’acceleratore, il Cadore si difende con ordine e riparte in contropiede. Al 55′ dopo diverse occasioni sia da una parte che dall’altra trova il momentaneo vantaggio BNC noi con un ottimo colpo di testa di Zuanazzi subentrato dalla panchina. Il Cadore cerca di reagire immediatamente e dopo aver sfiorato il gol con Ballario, Ometto disegna un cross sul secondo palo che trova Abra Baffa pronto a trafiggere il portiere con un ottimo diagonale di sinistro. È 1 a 1. Punto d’oro per i ragazzi dei Cadore che fermano la terza in classificata, che itorna a casa con qualche rammarico.

Cadore Gio Pr C (All Baffa Salvatore)

Girone D, Garda e Valeggio guidano, Peschiera insegue con una valanga di reti.

Vincono in maniera netta le prime tre della classifica, Garda in trasferta a Calmasino 4-0; Valeggio e Peschiera in casa segnano sette reti a testa e si confermano assieme al Garda le sicure protagoniste del girone. Abbiamo sentito in proposito Andrea Dall’Agnola (nella foto di copertina), allenatore della squadra rossoblu: “Per adesso ci siamo noi e il Valeggio a punteggio pieno, poi Peschiera che secondo me è molto buona. E poi  La Vetta che noi abbiamo superato.  Gioca molto bene  la Baldo Junior Team di Pietro Chiesa, con pochi punti in classifica ma secondo me ha una buona squadra e a dicembre ce la farà.” Dall’Agnola non è solo il mister ma ha anche l’incarico di Responsabile Giovanile che gestisce con uno staff di tecnici operativi sui campi che gli riportano le diverse situazioni. Il personaggio non si ferma qui, ha pure l’incarico, delicato. di gestire le relazioni con i familiari dei ragazzi. Come non bastasse gli hanno affidato in settimana pure un altro incarico, è diventato vice di Gianluca Lopez neo allenatore degli Allievi. Concludo segnalando nei Giovanisismi due ottimi portieri come Franca e Stocchero e un tridente d’attacco composto da El Hamri, Boso e Boglieroni.

Garda Gio Pr D ( All. Andrea Dall’agnola)

 

Girone E,  Casteldazzano leader, Real Villafranchese e S.G. Lupatoto gara top sabato prossimo

Quattro squadre quattro a punteggio pieno più una quinta (S.G.Lupatoto) che segue a due punti, fanno di questo, il girone più facimente pronosticabile per l’accesso alla seconda fase. Casteldazzano, Vigasio, Real Villafranchese (2004 ) e Povegliano non si faranno sfuggire l’opportunità , semmai ci sarà da chiarire chi sarà la regina di questo girone a dicembre. I risultati finora dicono che Vigasio con 34 reti (!) in tre gare ed una sola subita è sicuramente la favorita ma anche il Casteldazzano con 21 reti ed una difesa arroccata tenterà di arrivare prima.
Nel turno 5  il Real Villafranchese se la vedrà col forte San Giovanni Lupatoto fuori casa e questo sarà il primo severo confronto fra le due squadre. Pronostico: difficilmente il reparto d’attacco Real  segnerà ancora a raffica come hanno fatto finora e difficilmente i bancorossi lupatotini riusciranno a perforare la retroguardia del Real (un autentico bunker) . Pareggio in vista? Forse! …. Ma anche no!

Villafranchese Gio Pr E ( All. Barluttini Enzo e Migaleddu Roberto)

Girone F,  Saval a punteggio pieno, S. Zeno a valanga sull’Atlas

Individuate le due protagoniste principale, Saval e Intrepida, ma c’è il San Zeno che preme alle spalle. Ma la lotta più interessante è a centro classifica che vede impegnate la bellezza di sei squadre per tre posti validi per accedere alla fase due: Juventina, Olimpia, Corbiolo, Avesa e Croz Zai.
Nella giornata 5 molto interessante il confronto fra Saval e Intrepida, si prevede un giuoco aperto con molte reti, ma è soprattutto San Zeno Avesa la gara top della settimana e che potrebbe permettere agli avesani di raggiungere i granata. Della serie dentro o fuori fra Juventina e Olimpia P.te Crencano allenata da mister d’Agostino, di solito ben motivata quando gioca in casa.

Olimpia P.Crencano D’Agostino

Girone G,  Nogara Calcio e Bovolone a braccetto, cade l’Atletico Cerea

Nogara Calcio allenata da Roberto Manara l’aveva promesso fin dall’inizio di stagione che quest’anno ce l’avrebbe messa tutta per arrivare alle fasi finali per tentare dopo anni di delusioni di guadagnare una categoria regionale.  Con le stesse intenzioni c’è il Bovolone e sicuramente le due formazioni della bassa non faranno fatica a raggiungere la fase elite “… e poi si vedrà…” dice Santi Munafò  responsabile Giovanile del Nogara Calcio.
Ma è alle spalle di queste due che si scatenerà un campionato a parte per acquisire le 4 poltrone che garantiranno l’accesso alla fase elite e sono: Atletico Cerea, Vigo, Casaleone, Sampietrina, Union Best e Vangadizza che ha come allenatore un esperto della categoria, Provenzano Maurizio: “ Secondo me quattro squadre hanno numeri e organico per la seconda fase e sono Nogara, Bovolone, Atletico Cerea e poi modestamente noi. Più dietro saranno forse il Vigo e il Casaleone che avranno questa soddisfazione. La mia è una squadra di buone individualità ben equilibrata nei reparti con un centrocampo organizzato con Rossato, Galvan e (devo dirlo) Provenzano.” Oltre a questi nomi, mi ha impressiopnato il centrale difensivo, Soliman Manuel che sicuramente ben figurerà nelle categorie giovanili.

Vangadizza Gio Pr ( All. Provenzano Maurizio)

 

Giovanissimi Provinciali Verona – Fascia B

Girone L,  Avesa e Intrepida a braccetto, Paluani Life insegue

Paluani Life Gio Pr Fascia B ( All. Massimo Zito e vice Damiano Zago)

 

Girone M, Castelnuovosandrà non perde un colpo, ma SommaCustoza ne segna 6

CastelnuovoSandrà Gio Pr Fascia B (all. Loda Roberto e Montagnoli Alessandro)

Girone N,  L’Audace raggiunge in vetta il Casteldazzano

AlbaBorgoRoma Gio Pr Fascia B (All. Manfrin Roberto)

 

Girone O,  Caldiero a valanga, Zevio rallenta

Zevio Giovanissimi Provinciali B (all. Bagolin Stefano)

 

Lascia un commento

Previous post

I vantaggi del diventare Soci Sostenitori

Next post

A Villafranca la 10° adunata 2017 del Talent Keeper