30° Città di Verona. Girone  D.San Martino Speme – Zevio

 

San Martino Speme-AC Zevio 1925      2-1
(0-0)  (1-0)  (1-1)

San Martino Speme: Caliari, Bissoli,  Caloi,  Lonardi M.,  Lonardi T.,  Castegini,  Zanolini,  Bianchi,  Bakari,  Bogdanich,  Cannalire,  Stevanella,  Giusti,  Selaru,  Biondani, Patricelli. All.Begnoni

AC Zevio 1925: Saorin,  Benetti,  Carli,  Corrà,  Meneghelli,  Langhel,  Bersan,  Leucci, Marcantoni, Bortolazzi,  Crivelli,  Caliari, Guarise. All. Benini

Arbitro: Caloi Diego
Reti: 7’st Bacari (SMS), 10’tt Caliari (Z),  15’tt Cannalire (SMS)

 

Inizia con una sconfitta e un po’ di sfortuna il 30° “Città di Verona” per gli esordienti secondo anno dello Zevio, usciti sconfitti, seppur di misura, nell’incontro contro i pari età della Speme, che si sono dimostrati più determinati.

Su un terreno di gioco allentato dalla pioggia caduta copiosa nelle ore precedenti, la partita, è stata molto equilibrata, ed il risultato finale, è scaturito solo grazie ad un episodio sfortunato per la  squadra, avvenuto nei minuti  finali  dell’incontro.
Nel primo tempo, nessuna delle due compagini riusciva a prendere nello sviluppo del gioco, il sopravvento sull’altra; nonostante ciò, la squadra di Benini Elena (nella foto di copertina), creava  due buone occasioni per portarsi in vantaggio. La più clamorosa delle due, scaturiva da un’azione travolgente dell’esterno destro Bersan, il quale dopo aver saltato in velocità due avversari, giunto a fondo campo, passava il pallone a Caliari, il quale a due metri dalla porta calciava a “colpo sicuro”, ma un difensore della Speme, Caloi, con un intervento prodigioso quanto tempestivo, riusciva ad intercettare il pallone quasi sulla linea di porta ed a salvare la sua squadra.

Il primo tempo si chiudeva quindi sul risultato di parità, ma dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, i padroni di casa riuscivano a sbloccare il risultato. Il goal, arrivava a seguito di un tiro scoccato dal limite dell’area da Baccari della Speme che, prendeva una parabola arcuata e sorprendeva il nostro portiere andando ad insaccarsi sotto la traversa. La reazione dei bianconeri non si faceva attendere e gli attacchi verso la porta avversaria si intensificavano, ma il secondo tempo, si chiudeva con la Speme meritatamente in vantaggio.

Nei primi minuti del terzo tempo, i bianconeri esercitavano il massimo sforzo, riuscendo a chiudere gli avversari nella loro metà campo ed a raggiungere come logica conseguenza il goal del pareggio, grazie ad una splendida azione di Crivelli, esterno sinistro, il quale giungeva a fondo campo e forniva al centravanti Caliari, il più comodo dei palloni da spingere all’interno della porta.

Sulla spinta dell’entusiasmo per il pareggio raggiunto, gli esordienti di Zevio, continuavano ad attaccare, esponendosi però ai contropiede dei padroni di casa, ed infatti a pochi minuti dalla conclusione della partita,  proprio da una ripartenza, la Speme riusciva trovare il goal della vittoria, grazie ad un contropiede generato da Lonardoni che riusciva a servire Cannalire, che riusciva a disimpegnarsi in un’azione confusa in area e mettere dentro il pallone del 2-1.

Nei pochi minuti rimanenti, i bianconeri tentavano il tutto per tutto, lanciandosi generosamente all’attacco dell’area avversaria, riuscendo anche a creare un’ottima occasione, ma purtroppo il tiro di Marcantoni liberato da solo davanti al portiere dei padroni di casa dal preciso assist di Leucci, usciva a fil di palo, negando allo Zevio la gioia di un pareggio che sarebbe stato il risultato più giusto, per quello che si era visto in campo.

Anche il mister della Speme, Begnoni Michele, conferma: ” Effettivamente lo Zevio avrebbe potuto andare a rete nel primo tempo e magari pareggiare nel terzo, ma queste sono le leggi del calcio, vince chi la butta dentro.  Per quanto riguarda il gioco a 11 devo dire che ho visto un po’ di difficoltà nei miei passare da un 3-3-2 ad un 4-4-2; nel gioco a 9 sicuramente giocano e si divertono di più.”

Infine da segnalare il buon arbitraggio e la correttezza di panchine e giocatori.
Arrivederci al secondo turno.

Leucci Stefano


CLASSIFICA GIR.  D PT GARE V N P GF GS D.R.
S.MARTINO SPEME 3 1 1 2 1 1
JUVENTINA 0 0
NOGARA CALCIO 0 0
ZEVIO 1925 0 1 1 1 2 -1