Allievi Regionale B. Legnago Salus – UCSM.

Il lungo inseguimento al primo posto solitario si è concluso ad una giornata dal termine.  Giovanni Bongiovanni si esalta a fine partita, orgoglioso dei suoi ragazzi: “… finalmente sorpasso fu e finalmente ci si riappropria del primato in vetta. Oggi in quel di Minerbe chi non è venuto allo stadio si è perso qualcosa di veramente spettacolare per una gara giovanile: sciarpe, bandiere e fumogeni e soprattutto una prova davvero maiuscola dei giovani biancoazzurri per rabbia agonistica, determinazione, pressing a tutto campo. ”

 

Fc Legnago Salus – Union Campo San Martino (2-0) 3-0

Fc Legnago Salus:  Bonomo, Zanetti, Carniel, Pasquato, Turato, Barotto, Lucchini (37 st Campesan), Fantini (5 st Pennacchio)i, Miatton (39 st Vecchini), Mantoan (32 Sandrini), Marchesini (38 Murari). A disp. Carlassare, Saviato  All. Giovanni Bongiovanni

UCS: Facchin, Pizzolato, Poggiana, Toniolo, Battiston (12 st Staifa), Bertolin, Fanton, Lincetto (26 st Pettenuzzo), Canton, Bertoncello, Zuin, A disposizione: Faccio, Decastro, Miatello,  Bonetto, Galtarossa. All. Zanarello Attilio

Arbitro: Visentin Edoardo  Sez di Legnago
Reti: 4’pt  Mantoan (LS), 12’pt Lucchini  (LS), 30’st Miatton (LS)

 

Legnago Salus, mr. Giovanni Bongiovanni

Solo il Legnago in campo oggi perchè i padovani non sono mai stati in gara e mai hanno tirato in porta, il che la dice lunbga sulla capacità del centrocampo del legnago capace oltre che costruire anche a interdire azioni pericolose.
Si pensi che oltre ai tre gol ci sono state nel secondo tempo ben tre  traverse a portiere battuto oltre che diverse gran parate dell estremo patavino che ha “salvato” un risultato che poteva assumere dimensioni davvero notevoli.

Primo tempo subito sul due a zero per il rigore indiscutibile battuto da Mantoan dopo fallo su Miatton (ottima la direzione per autorità e decisione nei momenti topici della partita del giovane arbitro) e raddoppio di Lucchini dopo caparbia azione di Marchesini lesto e abile a non lasciare una palla destinata sul fondo.
Forse la capolista non si aspettava davvero un Legnago così, fatto sta che gli ospiti per tutta la gara sono stati letteralmente tramortiti da un complesso biancoazzurro che oggi non ha lasciato neppure le briciole agli avversari.
E dopo il due a zero arriva puntuale il gol del bomber Miatton dopo una spettacolare azione personale con tre avversari a spasso a rincorrerlo inutilmente: gol da cineteca davvero!
Ricordiamo anche due espulsioni per parte, prima del portiere del Legnago per fallo su chiara occasione da rete e poi di un giocatore ospite per fallo da dietro su Miatton.
Parafrasando la canzone del duo Ermal Meta e Moro, ancora “non abbiamo fatto niente” ma se il Legnago giocherà domenica prossima seppur in un campo ostico come quello di Albignasego (terza forza del torneo! ) come oggi, sicuramente ci saranno altre soddisfazioni per questi ragazzi veramente ammirevoli sotto ogni punto di vista.
Da segnalare infine il gran lavoro di tutti, in primis della direzione sportiva in estate scorsa, intelligente nel mettere insieme  un organico misto di 2001-2002, ben motivato a riscattare subito la retrocessione dalla categoria elite patita nella stagione passata.
L’ambiente biancoazzurro chiaramente è super carico, ma tutti sono ben consci, a Legnago dicono così, che c’è ancora uno scoglio da superare.