Giovanissimi Provinciali Verona, fase Elite, giornate 4 e 12.

 

Nel girone A non fanno più notizia le performances della squadra di Stefano Tomba, avviata senza problemi verso le fasi finali dove troverà un maggior livello competitivo. Dice Tomba: ” Sinceramente non abbiamo trovato resistenza ad Avesa, però devo dire che nonostante il risultato hanno un buon portiere, (Davide Avesani ndr).” Replica Biondani Luca: ” C’era poco da fare con questi della Pro Sambo: sono veramente forti,  una squadra completa in tutto, fisico, tecnica e tatticamente bravissimi. Oltre ad essere smaliziati e determinati. Credo che li vedremo presenti sicuramente almeno nelle semifinali.”  Nel 9-0 all’Avesa ci sono state le tre doppiette di Bertagnin, Sidibe e Yoro. Casarotti, Soave e Rambaldelli hanno completato il bottino.
La partita top era a Pescantina dove per la prima volta la Real Villafranchese di Enzo Barlottini deve cedere le armi

PescantinaSettimo, Begalli Emanuele

ma non l’onore. Ecco cosa ci racconta Emanuele Begalli del PescantinaSettimo: ” Una gran bella partita di calcio, giocata in modo corretto, equilibrata e decisa da episodi che hanno determinato il risultato finale di 2-1 per i locali. Primo tempo, la gara veniva sbloccata al 30′ del primo tempo dal Pescantina-Settimo su una punizione di Maurin deviata in rete da un difensore degli ospiti, reazione degli ospiti che nel giro di un minuto ristabilivano la parità, percussione dalla destra finalizzata con una conclusione da dentro l’area a botta sicura del giocatore Curinga
Ripresa combattuta a tratti sotto un diluvio di pioggia e grandine, vedeva nella prima parte i locali andare vicino alla rete con due conclusioni di Begalli e Berardo Marco neutralizzate dall’ottimo portiere ospite Martari;  a metà del secondo tempo Fedrighi ribatteva in rete una corta respinta portando in vantaggio il Pescantina-Settimo. Finale di gara con i villafranchesi in pressione costante alla ricerca del pareggio, hanno creato diverse situazioni di gioco potenzialmente pericolose ma nessuna delle quali finalizzata. Fine gara con fair play tra i due mister Nardelli e Barlottini che a bordo campo si scambiavano reciprocamente i complimenti per il gioco espresso e la correttezza in campo. Da segnalare l’ottimo arbitraggio  di Paolo Mirandola; curioso siparietto a fine gara con mister Nardelli che ha voluto esprimere personalmente al direttore di gara i complimenti per :”un’eccellente prestazione
“.
A Borgo Soave il Vangadizza di Provenzano Maurizio trova le barricate e ne esce uno 0-0 che sta stretto agli azzurri; per la cronaca della gara cliccate qui.
Intanto il Povegliano di Luca de Bianchi che si appresta a ricevere i ragazzi di Nardelli fa la voce grossa a Peschiera. 5-0 per affermare che il quarto posto è quasi un diritto, San Zeno permettendo. Sarà interessante vedere il prossimo scontro fra  queste due squadre: azzurri che faranno valere il vigore atletico e il gioco di centrocampo e Pescantina con individualità di assoluto valore.

Aveva ragione mister Militello a preoccuparsi del Pedemonte di mister Fiorio Vittorino: la squadra di mister si è dimostrata compatta e ha ceduto di stretta misura alla capolista che guida indisturbata.  (per la cronaca della gara, cliccate qui). Nel girone B sono due i leader, c’è anche l’Aurora Cavalponica guidata con molta sicurezza da Stefano Romellini. 3-0 a Lazise per restare in vetta alla classifica e mantenere inviolata la propria porta. A segno il solito Salvadori Filippo  con una doppietta e Gennari Simone.
Resta al terzo posto isolato il Pedemonte, salgono le azioni del Bovolone che sabato prossimo dovrà incontrare il Paluani Life con lo scatenato tandem Nosé-Connola. Quattro squadre a 7 punti in attesa di eventi e pronte ad

Gabetti Valeggio Gio. Prov. Matteo Marchini

inserirsi nella lotta per il quarto posto: Saval, Zevio, Gabetti Valeggio e Scaligera.
Le quattro a 7 punti fanno ovviamente il tifo per il Paluani Life (gufare non è vietato) e si prevedono scontri a erliminazione diretta, il primo a Valeggio è Gabetti-Scaligera con un leggero vantaggio ai padroni di casa che tanto bene hanno fatto nella prima fase.
Compito facile per il Saval a Rosegaferro, più arduo lo scontro fra lo Zevio di mister Dian contro il grintoso Lazise di Zanandreis Davide.

Due posti assicurati nel girone C per Intrepida e Casteldazzano supportati da due attacchi mitraglia e difese altrettanto ermetiche.  Mentre il Casteldazzano può far conto su un centrocampo illuminato da Cieno Simone che suggerisce le azioni da rete al bomber Lopez, l’Intrepida ha un quartetto di attaccanti che segna a ripetizione ed è composto da Doardo, Rodio, Castagnaro e Santi.  In un girone tutto sommato piuttosto equilibrato, alle spalle delle prime due poco valgono le ambizioni del San Giovanni Lupatoto nel risalire rapidamente la china dei campionati regionali e l’opportunismo del

Garda Gio Pr Andrea Dall’Agnola

Sanguinetto nel segnare poco e fare punti pesanti, perchè ci sono altre 6 squadre che premono, totale fanno otto racchiuse in due punti.
Impossibile fare previsioni per questi due posti vacanti, bisognerà vedere l’esito della gara Sanguinetto-Casteldazzano che mister Zenaro affronterà sicuramente con l’irruenza del suo attacco.
Da seguire anche Garda – Colognola  che dovrebbe garantire l’avvicendamento in classifica fra le due e Cadore- Bussolengo impietosa gara ad eliminazione diretta. Poche chanches per l’Atletico Cerea contro l’Intrepida e per il Nogara Calcio di scena a San Giovanni Lupatoto.

Concludiamo con le statistiche del rendimento dove ai primi posti ci sono ovviamente le migliori (Aurora Cavalponica fuori classifica, per quota 0 (Zero) nella colonna Reti Subite: