Giovanissimi Provinciali Verona. San Zeno – Pescantina Settimo.

Nonostante i tanti infortuni (l’ultimo accaduto a Filippo Pasetto, investito da un auto con frattura di tibia e perone), affoga in Busa le sue paure il PescantinaSettimo per cogliere la vittoria più importante della stagione contro un San Zeno che a fine gara è “andato” a Povegliano per capire cosa stesse facendo la Pro Sanbonifacio.
La squadra di Tomba vince anche l’ultima gara (4-1) concludendo al primo posto il suo girone con un solo pareggio (BNC Noi) e grazie a questa vittoria anche il San Zeno si è qualificato alla fase finale insieme al Pescantina-Settimo. Onore delle armi al San Zeno che schiera una squadra completamente composta da 2004 ed al Pescantina-Settimo, anch’esso  quasi interamente composto da 2004, al pari di un’altra qualificata, la Real Villfranchese.

 

SAN ZENO – PESCANTINA SETTIMO (1-0) 2-4

SAN ZENO: Cozzolino, Rossetti, Roncolato, Tatani, Lavarini, Vicentini, Carboni, Paloschi, Bruno, Albertini, Dall’Ora. A disposizione: Budelacci, Piccoli, Conterno, Zecchinelli, Fianelli, Ionita, Franzoni. Allenatore: Bianchedi.

PESCANTINA SETTIMO: D’Urso, Brunelli, Righetti, Berardo Marco, Marconi, Ambrosi, Fedrighi, Bonsaver, Begalli, Di Caterina, Berardo Mattia. A disposizione: Guantieri, Marchesini, Gutierrez, Maurin, Sartor, Adami, Salardi. Allenatore: Nardelli e Avesani

Arbitro: Constantin Cristian Zaragiu di Verona
Reti:  33’pt Bruno (SZ), 3’st Berardo Mattia (PS), 8’st e 29’st Fedrighi(PS), 17’st Begalli (PS), 32’st Tatani (SZ)

Il Pescantina Settimo espugna “la busa di San Zeno” e conquista sul campo l’accesso alla fase finale del campionato Giovanissimi Provinciali, senza dover attendere i risultati dagli altri campi.

Gli ospiti nel primo tempo hanno avuto diverse occasioni da rete ma che non sono state finalizzate sopratutto grazie ai guantoni del portiere Cozzolino autore di almeno quattro parate decisive e tra i migliori in campo. Quando sembrava il tempo dovesse finire a reti inviolate nel finale un errato e sfortunato rinvio del portiere D’Urso permetteva al San Zeno di passare in vantaggio grazie all’attacante Bruno lesto ad insaccare l’inaspettato assist.

I ragazzi di Nardelli andavano all’intervallo immeritatamente in svantaggio ma consci che la gara era tutt’altro che finita ed infatti l’inizio ripresa vedeva la netta supremazia del Pescantina che chiudeva i locali nella loro metà campo producendo gioco ed azioni, fino al meritato pareggio che arrivava al 5′ grazie ad una sontuosa parabola da fuori area di Mattia Berardo che si infilava alla sinistra di Cozzolino. Dopo tre minuti arrivava il vantaggio ospite con Fedrighi che lanciato in velocità entrava in area e superava con un pallonetto il portiere dei locali. La gara diventava bellissima, il San Zeno tramortito dall’uno due, reagiva con uno scatto d’orgoglio e riusciva ad ottenere un punizione dal limite, gran botta di Tatani che si stampava sulla traversa.
Ma i locali venivano di nuovo colpiti dalle due forti punte del Pescantina:  al 17′ da Begalli con una percussione in velocità dalla sinistra tirava con il sinistro di potenza ad incrociare il 3-1 per il Pescantina e dopo cinque minuti  era Fedrighi che insaccava il 4-1 con un potente tiro dal limite .
Gara chiusa e girandola di sostituzioni, nel finale i locali stimolati dal loro pubblico riuscivano nel primo minuto di recupero ad accorciare le distanze con una pregevole rete di Tatani, uno dei migliori in campo insieme a Cozzolino e Vicentini tra i locali, 4-2 finale per gli ospiti e vittoria meritata.

Il Pescantina-Settimo ha dedicato la vittoria e la qualificazione a Filippo Pasetto (nella foto di copertina), sfortunato capitano della squadra, il quale giovedì scorso ha subito un grave infortunio che lo terrà lontano dai campi di gioco per diversi mesi, l’ennesimo che ha colpito la giovane squadra di Enrico Nardelli.

Arrivederci alla cena dei Giovanissimi, mercoledì 18 aprile a Verona e subito dopo al via i due gironi finali.
Cena dei Mister dei Giovanissimi: 18 aprile 2018