Italia – Svezia. Il passaporto per la Russia.

Sdrammatizziamo con Nereo Rocco e la sua genuina comunicazione irridente a certe situazioni critiche che a lui proprio non piacevano, la partita di domani sera fra Italia e Svezia.

Era l’uomo che faceva grandi le piccole squadre, inventandosi per esempio il sano “catenaccio” con i suoi veci del Padova. Famose le sue frasi che lasciavano sempre il segno, una di queste detta in trattoria a fine cena prima di una partita importante:
” A tuto quel che se movi su l’erba, daghe. Se xe ‘l balon, no importa.”

Anche quella che riportiamo nell’immagine di copertina è stata una sua frase famosa alla vigilia di una gara del Padova contro la Juventus ( prima in classifica anche allora) a chi gli augurava : “…vinca il migliore...”  aveva risposto:
“…no stemo a far i moni e che i vinzi i pezori…

E’ quello che direbbe domani, prima di Italia-Svezia, facendo il tifo per gli azzurri.

Italia Svezia, non drammatizziamo.
E se stiamo a casa, pazienza, eviteremo almeno le figuracce degli ultimi due mondiali.