Juniores Elite A. Villafranca – S.Giovanni Lupatoto.

Al Villafranca basta un tempo per domare i lupi di San Giovanni.
Vittoria assolutamente meritata, i ragazzi di mister Bubani giocano bene, fraseggio continuo e davanti hanno dei ragazzi che non perdonano. Mi è piaciuto anche Mutti  per il suo ordine in campo e Turrini che spesso ha imperversato con delle discese a gran velocità sulla fascia finalizzate con dei buoni cross, specialmente nel primo tempo.
I ragazzi in biancorosso invece regalano in difesa e l’ultimo posto in classifica per goal subiti ricorda questa caratteristica di squadra non certo edificante.
La premiata ditta BBB non ha bisogno di regali per realizzare, quindi un rigore, un errore a tre quarti campo e l’infortunio con i piedi di Freddo, i giocatori di d mister Tibaldo potevano e dovevano risparmiarseli.
A quest’ultimo vorrei muovere una critica perchè ha schierato nel primo tempo un 5-3-2 che ha concesso ampi spazi ai locali, si dice che la paura faccia 90,  questa volta ha fatto 3-1. E’ stato forse mal consigliato visto che ha la squadra in mano da poche partite? Il secondo tempo è stata un’altra cosa,  con un centrocampo degli ospiti che faceva più densità si è vista un’altra partita.
Risultato mai in discussione per carità ma il pubblico immagino avrebbe preferito di gran lunga vedere tutta la partita più combattuta come nel secondo tempo.
Forse il collega Bellesini e i tifosi di Villafranca smentiranno ma meglio vedere giocare due squadre anziché solo una.
Devo registrare una buona direzione di gara,  quindi un plauso alla giovane classe arbitrale che sta crescendo di giornata in giornata.

 

VILLAFRANCA – SAN GIOVANNI LUPATOTO 3-1 (3-1)

VILLAFRANCA: Garzon, Peretti, Turrini (33’ st. Bortolotti), Mutti, Cieno (42’ st. Turrina), Pisani, Bellesini (30’ st. Accettura), Cordioli, Ratti (21’ st. Burei), Bellamine, Brunelli. A disp.: De Guidi, Alioui, Boldrini. All.: Massimo Bubani.

SAN GIOVANNI LUPATOTO: Freddo, Rettore, Samrani (1’ st. Pareja); Soardo, Soave, Bettini, Sandri (15’ st. Giarola); Venturi, Finezzo (24’ st. Lobba), Ottocento (32’ st. Bonora), Salemi (37’ st. Cornelli). A disp.: Bissoli. All.: Giovanni Tibaldo

Arbitro: Maxim Calmic di Verona
Reti: 14’ pt. su rig. Bellamine (VI); 15’ pt. Brunelli (VI); 20’ pt. Salemi (SG); 39’ pt. Bellesini (VI)

 

Fino al 10’ nulla in particolare da segnalare, ma poi arriva un gran tiro da fuori area di Bellamine che coglie il palo alla sinistra di Freddo.
È un primo campanello di allarme, iniziano 5’ minuti scellerati della difesa biancorossa.
Una mancata spazzata d’area di Samrani e subito dopo una entrata scoordinata di Soave ad atterrare Brunelli rompe gli equilibri, rigore per i locali.
Si porta sul dischetto Bellamine è il 14’ e il bravo fantasista non sbaglia.
Appena un minuto doppio raddoppia Brunelli su lancio di Ratti, doppio vantaggio nel giro di pochissimo e partita in discesa per i locali.
Arriva al 17’ una occasione per Ottocento, un po’ decentrato sulla sinistra calcia fuori sul lato opposto.
I due attaccanti biancorossi rientrano poco, sono troppo distanti da un centrocampo poco solido, i ragazzi locali in completo bianco fraseggiano con fin troppa libertà, comunque bravi e ordinati, spesso si sovrappongono sulle fasce.
Al 20’ Salemi ben lanciato da Finezzo si allarga sembra fin troppo sulla destra di Garzon, invece indirizza molto bene una palla ad incrociare che si insacca a fil di palo sul lato opposto 2-1 e partita riaperta.
Al 25’ gran bella punizione di Bellamine, il portiere ospite si allunga bene sulla sua destra e respinge con giustezza.
Al 33’ su lancio di Samrani la palla arriva ad Ottocento che non ci pensa due volte, gran calcio da fuori area, il portiere Garzon respinge con fatica.
Al 39’ erroraccio di Freddo esce di piede fuori area ma calcia con troppa fretta alzando un pallone come si suol dire “a pimpinella” (Don Rodolfo si può scrivere?) su cui si avventa Bellesini, il 7 in bianco calcia verso la porta sguarnita, la premiata ditta BBB ha completato il compito già nel primo tempo.
La prima frazione termina così meritatamente a favore per il Villafranca che però non deve distrarsi.

Mister Tibaldo rientra in campo tentando di dare più vigore offensivo alla squadra, rischiando un po’ di più, visto che non ha nulla da perdere, passa da una difesa a 5 che ha subito molto nel primo tempo, ad una retroguardia a 4, con un centrocampista in più Pareja che è spesso offensivo.
Subito al 2’ minuto Finezzo si trova a scattare sul filo del fuori gioco, la palla gli arriva prova a calciare al volo con poca fortuna.
San Giovanni certamente diverso la partita è molto più combattuta e divertente con continui cambi di fronte.
Al 28’ ottima occasione per il veloce Peretti che però calcia troppo centrale.
Al 40’ gran salvataggio di Garzon su una azione confusa in area del Villafranca.
Nei due calcio d’angolo susseguenti rischi per il Villafranca, un bellissimo gesto tecnico in rovesciata di Pareja sfiora il palo e subito dopo un colpo di testa stoppato dai difensori locali, la pressione del San Giovanni continua.
La partita è finita con lo stesso risultato del primo tempo ma certamente ci siamo divertiti di più nella seconda frazione.