Giovanissimi Provinciali Girone C. Giornata 6.

A Pescantina devono rammaricarsi molto per aver buttato al vento una gara che era ampiamente alla portata dei suoi ragazzi, ma che ha perso “anche” grazie a i rigori. C’è da dire che l’arbitro è stato davvero generoso nelle “elargizioni” ma c’è da dire che dentro l’area avversaria i giocatori del Valpolicella ci sono entrati spesso e volentieri. Solo l’ultimo rigore su Davide Venturin era netto, gli altri due almeno discutibili.
Comunque l’arbitro era lì vicino e avrà visto meglio di chiunque altro.  Da segnalare che nè la squadra in campo nè il  pubblico si sono lasciati andare a contestazioni. Utile esempio di fair play per i ragazzi.

 

PESCANTINA SETTIMO – VALPOLICELLA  (2-2) 3-4

PESCANTINA SETTIMO: Fontana, Zambon, Dal barco, Rossi, Adami, Pavoni, Gaspari, Marchiori, Salardi, Di Caterina, Perin. A Disposizione: Rossi, Marogna, Cusano, Ronconi, Brijani, Deiana, Frech. All. Paiola Mattia

VALPOLICELLA: Conati, Olivieri, Passarini, Checchini, Fasoli, Ferrari, Meneghini, Turco, Lucchese, Neri, Arduini, A Disposizione: Donatoni, Zantedeschi, Segala, Corsi, Perotti, Venturini. All. Rossignati Filippo

Arbitro: Vincenzi Antonio Sez. Di Verona 
Reti:
rig. Neri (V), Di Caterina (P), Lucchese (V), Salardi (P),  Cecchini (V),  Di Caterina (P), rig. Lucchese (V)

 

Partita divertente con capovolgimenti di fronte continui, rigori sbagliati e segnati, gol su punizione e reti mancate. Insomma non è stato fatto mancare nulla al pubblico per divertirlo.
Nessuno si è sicuramente annoiato al Comunale di Pescantina.
Il PescantinaSettimo ha ancora da lavorare nella manovra e nelle conclusioni perchè si intuisce che la squadra si è rinnovata e i giocatori si devono conoscere meglio fra di loro. Mattia Paiola (nella foto di copertina) è comunque abituato a far crescere le squadre giovani e non avrà difficoltà a rendere ancora più competitiva questa formazione.
Mentre gli ospiti vivono di un gruppo che gioca a memoria già da un paio di stagioni e che, pur avendo perso qualche risorsa, resta comunque una squadra imprevedibile e manovriera.

Tutte e due le squadre sono in corsa per passare tra le prime cinque del girone,  quindi ci aspettiamo ancora altre gare come questa, tante emozioni e altre reti da PescantinaSettimo e Valpolicella.