Giovanissimi Provinciali Girone E

Pubblichiamo la replica dell’allenatore del Povegliano (Giovanissimi Provinciali) De Bianchi Luca, alle affermazioni contenute nell’articolo di Roberto Migaleddu che viene pubblicato sotto.  Non prendo posizione, mi limito solo a pubblicare la replica,  perchè tutto sommato ognuno ha il proprio orgoglio sportivo da difendere ma bisogna dire che il titolo dell’articolo originale parlava anche di…” Povegliano meritava di più”.
Ecco cosa ci scrive Luca De Bianchi, dopo la telefonata mattutina nella quale lo pregavo di scriverci il suo punto di vista. A dir la verità mi aspettavo una replica più feroce, ma è meglio così.

Povegliano e Real Villafranchese è big match cioè tra prima e seconda in classifica. Queste partite sono particolarmente sentite dai giocatori perché vogliono avere la supremazia non solo del risultato ma anche dare un segnale al girone. La partita non è molto tecnica anche perché le due squadre tendono ad annullarsi a centrocampo. Pronti via e il Villafranca sfrutta la sua velocità e nei primi 10 min con un paio di azioni veloci si presenta davanti davanti al portiere. Nella prima spreca e nella seconda trova il goal con Aloisi abile e destreggiarsi in area a insaccare alle spalle del portiere del Povegliano. Dopo il goal del Real Villafranchese, il Povegliano ha una reazione importante, alza il baricentro della squadra,  pressa alto e ottiene buoni recuperi palla, riparte veloce tanto che che dopo quattro minuti prende un palo  (sarebbe stata autorete) e poi dopo tre minuti sigla il pareggio con il suo numero 10 Merlini Fabio.
Da lì in poi il Villafranca è sparito dal campo, ha cercato di reagire ma non ha più concluso in porta perché il Povegliano pressando alto e recuperando palla veloce non gli ha permesso di giocare costringendolo al rinvio lungo del portiere.
Stessa situazione nel secondo tempo tanto che al Povegliano è stato annullato un goal regolare ed ha avuto minimo tre palle gol per il 2-1.
La partita finisce 1-1 ma da quello che si è visto in campo il Povegliano ha dimostrato di poter portare a casa i tre punti.  Partita fisica intensa che ha evidenziato che le partite bisogna giocarle sul campo. Bravo anche al Villafranca per la partita disputata. Risultato finale ACD Povegliano – Real Villafranchese 1-1. ”
Luca De Bianchi

Ed ecco il testo dell’articolo pubblicato ieri.


Titolo: Primo pareggio per il Real. Il Povegliano meritava di più.

Inizia con un gesto alla memoria nel pre-partita la gara del Real Villafranchese a Povegliano in ricordo di un coetaneo recentemente scomparso in un tragico incidente. Stupendo gesto d’amore voluto espressamente dai ragazzi e supportato da i genitori e il pubblico presente ( Tribunetta del campo di allenamento del Povegliano molto popolata per essere una gara di giovanissimi provinciali con alcuni “addetti ai lavori “presenti). Pubblico che però e rimasto deluso nelle aspettativa da una partita molto povera dal punto di vista calcistico e troppo improntata sul esuberanza fisica cui è stata lasciata eccessiva libertà di espressione da parte del direttore di gara.

 

POVEGLIANO – REAL VILLAFRANCHESE (1-1) 1-1

POVEGLIANO :Ciresola, Ronca, Soletta, Novaria, Piazza, Scandola, Michelon, Mantovani, Ottoboni, Merlini, Maestrini. A Disposizione: Cafaro, Tratta, Scandola, Zoccatelli, Massella, Moretti. All. De Bianchi Luca

REAL VILLAFRANCHESE: Martari, Zanetti, Montresor, Dal Ben, Pasquetto, Tecchio,  Daniele, Sguazzardo, Chieppe, Mancusi, Aloisi. A Disposizione: Pezzorgna, Migaleddu, Cenci, Guzzo, Palaia, Marognolli, Bubani. All. Barlottini Enzo \ Roberto Migaleddu. Massaggiatore uff\le Guzzo Massimo

Arbitro: Ikij Said Sez  di Verona
Reti: 7′ Aloisi (RV),

 

Inizia subito a testa bassa la partita. Da subito si capisce quale sarà la direzione dell’incontro. E purtroppo, sembra di assistere a una partita d’altri tempi. Il Povegliano che con un rinvio e un cross oppure un fallo laterale rimesso a 20 metri, arriva in area avversaria e il Real che cerca, disperatamente, di giocare al calcio senza però trovare molti sbocchi a causa della aggressione fisica molto determinata della squadra ospite. Squadra che è  composta da tutti 2003 fisicamente già avanti nella crescita al punto da non sembrare neppure di quella categoria.
Questa non è citata come attenuante, sia chiaro. Chi partecipa ad un torneo con una squadra composta da tutti 2004 consapevolmente, sa di doversi misurare anche con situazioni come questa. E la società Villafranca ha fortemente voluto mettere a confronto la sua talentuosa squadra,  in un torneo dove la stragrande maggioranza di società schiera l’annata suddetta, per favorirne la crescita tecnico-tattica.
I ragazzi di Barlottini e Migaleddu  raccolgono il guanto di fida e si battono con tutte le loro risorse contro il Povegliano, tanto che riescono ad andare subito in vantaggio per primi presto, forse troppo presto.
Sfiorano per primi il vantaggio già al 3′ con una iniziativa manovrata che porta Pasquetto (R) al tiro su taglio diagonale di Chieppe (R), la difesa del Povegliano viene saltata e il tiro del Centrocampista potrebbe dare  il primo dispiacere al Povegliano. Ma la palla, in corsa, viene colpita con l’esterno collo appena entrato in area sulla destra e finisce sul fallo di fondo campo a una manciata di metri dalla porta difesa da Ciresola (P) che scampa il pericolo.
Così però non accade al 7′ quando una verticalizzazione manda diretto verso il portiere Aloisi, che sfruttando la il suo tempismo e la sua velocità si invola e secca con il destro in uscita il portiere del Povegliano. 1-0 Real . Palla al centro e si riparte con la reazione scontata di una squadra che non accetta di perdere e si affaccia minacciosa come può in area Real iniziando ad essere sempre più intrapprendente e pericolosa. E’ una reazione progressiva, disordinata ma efficace sé per arrivare in porta ci si affida ai lanci lunghi senza alcuna manovra e con tre passaggi . Si, con tre passaggi si arriva in porta e si tira, si crossa sperando che qualcosa accada.
Roberto Migaleddu