Allievi Regionale B. Legnago-Fossò. Giornata 3 di ritorno

 

FC Legnago S. – USD Fossò (1-0) 6-1

FC Legnago Salus: Bonomo (67 st Pennacchio)  Zanetti ,Campesan (61 Gardinale), Pasquato, Turato (67 Carniel), Barotto, Lucchini (60 Vecchini), Lotfi (67 Carlassare), Miatton, Fantini (54 Sandrini), Marchesin (61 Murari). All Giovanni Bongiovanni

USD FOSSO’: Reato, Dal Corso, Salvagnin, Zilio, Cremasco, Pellizzaro (22 Mariga), Viel (43 Gastaldi) Marinetto (48 Barina), Frigo, Costantino (51 Levorato), Finotto. A disposizione: Marchieri, Medea, Zopellaro, All.  Marigo Flavio

Arbitro: Camon Michael di Legnago
Reti : 33 Autogol (F), 44 Lucchini, 50 Marchesini, 57 Finotto (F), 61 Marchesini (L), 67 e 79 Vecchini (L),

Continua il “progetto obiettivo”del Legnago, ovvero scalare posizioni per tentare di raggiungere la vetta sperando  (0 gufando ndr) che le altre racimolino meno punti possibili. Ed oggi è stato cosi con vittoria dei biancoazzurri e sconfitta della capolista alla quale in due partite si son recuperati ben sei punti.
Ma il campionato è lungo e le sorprese sono all’ordine del giorno e i momenti bui capitano a tutti (noi speriamo di aver già dato).”
Queste le riflessioni di mister Bongiovanni, il quale dimostra di aver una discreta ed efficace indole gufacea.

Legnago Salus All Reg Luca Lucchini

Scherzi a parte, lo specchio della partita è stata sulla falsariga di domenica scorsa ovvero avversari arroccati dietro con nessun tiro pericoloso in porta in tutta la partita (!) e Legnago a far la partita per conto suo.
Solo uno a zero nel primo tempo dopo che aver sbagliate diverse palle gol e si dilaga solo nel secondo tempo con l’intermezzo di un gol del Fossò,  direttamente da calcio d’angolo grazie ad un tiro ad effetto dell’ottimo Finotto.

Numerose palle gol sbagliate per un soffio e c’è pure un rigore parato (e sono tre sbagliati in altrettante partite) ma il risultato aldilà delle tante occasioni da rete, non deve trarre in inganno in quanto fino a quando non si è realizzato il secondo gol, gli ospiti seppur mai pericolosi, restando dietro guardinghi,  pronti sempre a ripartenze rapide e ai contropiede pericolosi.
Contro il Legnago le squadre avversarie giocano super arroccate confidando nell’occasione unica da mettere dentro per cui il rischio di ripartenze c’è sempre. E così è stato anche per il Fossò.
Legnago sempre elegante in campo ed efficacenella trequarti avversaria. Difesa senza  merito perchè poco impegnata.
La classifica si è ridotta di molto, la contesa è ridotta a poche squadre e saranno battaglie fino al termine di un  campionato molto brillante per gli eventi finora accaduti.
Conclude Bongiovanni: ” L’aver ridotto di sei punti dalla capolista non è poco ma noi i nostri jolly purtroppo ce li siamo gia giocati nell’andata per cui non possiamo più sbagliare se si vuole rimanere nelle prime posizioni come questa squadra fin dall’inizio sta meritando.