Juniores Elite A. Virtus-Villafranca.

Ecco il contradditorio di Stefano Carlotto, al commento di Luigi Bellesini.

Il Villafranca col tiro della domenica (fatto di sabato) trova gol e vittoria.

Un incredibile finale caratterizzato da un fortunoso tiro da distanza siderale assicura i tre punti alla prima della classe contro una Virtus mai doma e assai sfortunata. Il Villafranca fa il bottino pieno in casa della Virtus al temine di una partita vibrante, combattuta, che lascia parecchio amaro in bocca ai padroni di casa.

Gli ospiti danno subito un saggio delle loro potenzialità già dai primi minuti di gioco sciorinando un buon calcio con manovre precise cambiamenti di fronte repentini. Su uno di questi, Turrini semina il panico sulla fascia destra e mette in mezzo per l’accorrente Brunelli che non riesce a centrare la porta. Lo stesso attaccante si ripete qualche minuto dopo con un’insisiosa conclusione che Turri devia in angolo. Dopo il quarto d’ora, la Virtus risponde con Castagnini, abile ad inserirsi su un allegro fraseggio difensivo e ad avviarsi solo verso la porta, ma la conclusione è da dimenticare. Al 18′ una bella azione corale del Villafranca non ottine l’esito sperato per colpa dei due centrali ‘attacco che non si intendono su chi debba concudere a rete. A cavallo della mezz’ora la Virtus si ripropone in avanti e tocca a Minervino impegnare De Guidi in una parata a terra dopo azione personale.

Qualche minuto dopo episodio dubbio in area di rigore virtussina con l’atterramento di Bellesini che non convince però il direttore di gara ad assgnare il penalty. Prima della chiusura della frazione, Castagnini ha di nuovo l’opportunità di portare avanti la Virtus dopo uno scambio ocn Brizzi, ma la conclusione di destro da posizione centrale esce a lato di poco. Nella ripersa subito Virtus con Cambioli che spedisce alto un prezioso invito di Castagnini. Quest’ultimo ha un’altra splendida occasione due mnuti piu’ tardi su invito di Giacomazzi che lo cerca con un bel filtrante, ma non riesce a ribadire in gol.
Mister Bubani suona la carica per il Villafranca e Ratti lo prende in parola impegnando Turri con una parata a terra dopo essersi liberato di un paio di difensori.

Si ripete il Villafranca con “pendolino” Turrini, che prende palla dalla trequarti si insinua tra le maglie della difesa e a al tiro di sinistro: Turri blocca.
Al 21′ colossale occasione della Virtus; da un traversone dalla sinstra di Furlani nasce un batti e ribatti in area: Cambioli e Minervino nell’arco di qualche secondo vanno al tiro per be tre volte , ma De Guidi si rivela insuperabile.

Risponde il Villafranca con una pericolosa conclusione di Cordioli sugli sviluppi di calcio di punizione, con Turri che respinge in calcio d’angolo. Mentre abbiamo superato abbondantemente la mezz’ora e la partita sembra avviarsi sul pari accade cio’ che non ti aspetti.

Al 42′ infatti, Pisani dalla propria metacampo ribatte al volo una respinta della difesa Virtus. La palla prende un’assurda traiettoria a palombella e si infila sotto la traversa, alle spalle di Turri sorpreso dalla parabola. il gol della domenica, fatto di sabato ! La Virtus accusa il colpo, ma prova a reagire. Tre minuti dopo però il Villafranca trova anche il raddoppio con Bellesini, che conquista palla sulla trequarti su errato disimpegno del centrocampo di casa, si invola verso la porta e trafigge Turri proteso in tuffo.

Fischio finale e tutti a casa, con la Virtus che si morde le mani e si rammarica per un risutato positivo (che sarebbe stato meritato per quello che si è visto) che le è sfuggito nel finale ed un Villafranca bravo ma oggi fortunato nello sfruttare appieno le occasioni capitate, che consolida il primato in classifica.

 

 

VIRTUS VERONA – A.S.D. VILLAFRANCA 0-2 (0-0)

Virtus Verona: Turri, Curti (35’st Zoppi), Furlani (30’st. Cambioli), Brizzi (20’st Boudhina), Rossi, Carlotto, Castagnini, Posenato, Giacomazzi (30’st Trionfante), Minervino, Galiano (1’st. Iurato). A disp.: Momodu, Fagnani. All. Corsi Massimiliano

A.S.D. Villafranca: De Guidi, Turrini (46’st. Acettura), Bortolotti, Mutti, Turrina, Pisani, Brunelli (22′ st. Tudor),  Cordioli (40’st. Peretti), Bellesini, Bellamine, Ratti . A disp.: Garzon, Burei, Donisi, Alioui. All. Bubani Massimo

Arbitro: Matteo Gasparotto di Schio
Reti: 42’st. Pisani (V), 44’st. Bellesini (V)

 Ed ecco il commento di Luigi Bellesini.

Vibrante partita su campo di San Michele Extra tra due storiche compagini del calcio veronese.
La Virtus Borgo Venezia, che sta disputando un campionato tranquillo, ospita il Villafranca capolista, chiamato a confrontarsi con una squadra tosta dopo la sconfitta di martedì contro il Concordia.
Ne nasce una bella partita il cui risultato penalizza troppo la squadra di casa che alla fine, ma solo al 42° del secondo tempo, si deve arrendere, recriminando anche per un episodio sfortunato che ha permesso di siglare l’1 a 0 agli ospiti con un tiro da trenta metri di Pisani che si indirizza proprio sotto la traversa ingannando il pur bravo Turri.
Poi il due a zero dell’indemoniato Bellesini che al 44° chiude i conti e permette alla truppa di mister Bubani di riassaporare il sapore della vittoria. Da sottolineare che il primo tempo vede una netta supremazia del Villafranca ma che non riesce a segnare grazie anche alle parate di Turri con i soliti Bellamine, Bellesini, Brunelli e con un tentativo di testa di Turrina che oggi salva il risultato, nel primo tempo, ribattendo sulla linea un tiro a porta vuota di Castagnini (il migliore dei suoi).
Finisce il tempo e si va al riposo sullo 0 a 0. La ripresa è più vivace ed equilibrata. Comincia la solita girandola di cambi che porta freschezza atletica ma le due squadre si annullano a vicenda; mentre il Villafranca crea solo delle mezze occasioni con Tudor, Bellesini, Bellamine, e Ratti, sempre neutralizzati da Turri, la Virtus ha un’occasione importante quando porta in area castellana per due volte al tiro ravvicinato Iurato e Minervino ma stavolta De Guidi compie due parate importanti e salva il risultato. La partita arriva agli attimi finali e sugli sviluppi di una ribattuta dalla difesa arriva Pisani che anticipa Boudhina e fa partire una perfida traiettoria che inganna Turri per l’1 a 0 con relativi festeggiamenti della panchina ospite. Infine il 2 a 0 di Bellesini che da vero centravanti controlla la palla si gira e fulmina Turri alla sua sinistra chiudendo il mach.
Bravi ragazzi bisogna comunque soffrire (il calcio è questo) fino all’ultimo minuto.
Bravi gli avversari considerando anche i giovani 2001 in campo di sicuro futuro (scuola Virtus).

Luigi Bellesini

 

(foto di Laura Conti)