Allievi Regionale B. Giornata 4 di ritorno.

Il calendario oggi presentava  una gara top ma non era a Taglio di Po.  Union Campo San Martino ospitava infatti la seconda in classifica, il Longare Castegnero; l’esito di questa gara, secondo le previsioni del mister del  Legnago avrebbe dovuto dare via libera ai biancoazzurri e così è stato. Il Longare perde di misura sia la gara sia la seconda posizione. Adesso la classifica vede prima l’UCSM a 40 punti e a 39 i biancoazzurri di mister Bongiovanni. La Longare  è terza a 37 punti, insomma un discorso a tre.

 

TAGLIOLESE – LEGNAGO SALUS  (0-2)  0-2

Tagliolese : Mascin, Due, Oliviero, Rossi (51 Dovhun), Sissey, Girotti, Santin, Moschini (70 Tiengo), Crivellari (72 Fusetti), Mangolini (48 Contato), Gennari A disposizione. Milesi, Fusetti, Astolfi, Fioravanti All. Paganin Samuele

FC Legnago Salus: Bonomo (66 st Pennacchio)  Zanetti (75 Vesentini) , Trevisan (52 Campesan), Gardinale, Turato, Barotto, Lucchini, Lotfi (61 Sandrini), Miatton, Fantini (77 Vecchini), Marchesini (70 Mantoan) All Giovanni Bongiovanni

Arbitro: Gumeu della sez. di Adria
Reti : 22’pt Zanetti (L), 23’pt Lucchini (L)

Tonica oggi la gara dei giovani biancoazzurri legnaghesi che al cospetto di una Tagliolese in gran spolvero dopo due vittorie consecutive, non lascia nemmeno le briciole soprattutto in virtù di un orchestato gioco di squadra,  suffragato questo, dagli sportivissimi complimenti finali avversari.
Oggi si è visto veramente un gran calcio giovanile in cui se solo si vuole puntualizzare ed essere pignoli, è mancata la freddezza e fortuna sotto porta visti anche tre pali colpiti, per un bottino in fatto di gol, molto piu ampio.

Ma questo non è un problema quando c’è una squadra in salute e desiderosa di far calcio e dimostrare che anche a questi livelli se ne può fare sempre e comunque. Da subito il Legnago prende il pallino del gioco con  grande aggressività e dopo alcune azioni non finalizzate per un soffio,  trova l’uno-due con preciso taglio di Zanetti che raccoglie una verticalizzazione di Turato su Lucchini (nella foto di copertina) il quale proponeva l’assist all’occorrente Zanetti  e poi con lo stesso Lucchini che si fa trovare pronto in area dopo un dialogo stretto con Miatton e Zanetti, il tutto nel giro di un minuto che chiude virtualmente il match.
Poi è solo gioco per addormentare l’avversario e finalizzare la gran mole di lavoro. Da segnalare tre pali del solito Miatton e molte occasioni al vento. La Tagliolese ha tenuto bene il campo ma senza impensierire la difesa del Legnago.
I biancoazzurri mettono nel cassetto “certi  fantasmi” dell’andata affinché la mente sia sgombra per questo finale di stagione, questo si auspica lo staff biancazzurro,  affinchè la squadra mantenga costante questo spirito di gioco e questa eccellente condizione atletica. Mister Bongiovanni: “Occhio dunque e guai ad abbassare la guardia, si è vinto e ora si pensa immediatamente alla prossima partita per inanellare altri fondamentali preziosissimi punti per arrivare al traguardo ancora distante.”