Allievi Regionale B. Duomo-Legnago Salus.

 

Duomo – Legnago (0-1) 0-4

S.Duomo: Sprocatti, Bene, Martella, Menon, Celio, Colangelo, Goffredo, Rizzi, Naglieri, Muscarà, Bernardinello, A disposizione: Conte, Fusaro, Di Maria, Daddato, All. Lorenzo Biancuzzi

FC Legnago Salus: Bonomo, Campesan, Carniel (73 Trevisan), Gardinale, Pasquato, Baratto (62 Sandrini), Lucchini (22 Fantini), Carlassare (61 Lotfi), Miatton, Mantoan (67 Zanetti), Murari (53 Vecchini) A disposizione: Pennacchio. All. Giovanni Bongiovanni

Arbitro: Martinelli Anna Giulia sez. di Rovigo
Reti: 37′ Mantoan (L), 41′ Autorete di Martella (D), 73′ Miatton (L), 77′ Miatton  (L)

Queste le riflessioni a caldo dell’impetuoso Giovanni Bongiovanni, allenatore degli allievi regionali del Legnago:

Legnago in quel di Rovigo oggi per continuare nella sua arrembante ascesa alle prime posizioni con un unico assoluto imperativo, oggi come nelle prox partite:vincere! Altro non c’è per tenere il passo con le prime sperando che anche queste perdano dei punticini qua e la.
Ed oggi la vittoria è stata corroborata anche dalla sconfitta del Longare a Lendinara e dal pareggio del San Martino con il Chioggia. Non è stata una gran partita anzi un passo indietro rispetto alla bella prestazione di domenica scorsa ma se c’è da dare un’attenuante ai ragazzi biancoazzurri, oggi in campo era davvero inadatto a voler far un minimo di calcio ben giocato.”

Il Legnago attua un buon turn over vista anche la rosa ampia e viene catechizzato prima del match dal mister a non credere che sarà una passeggiata magari pensando agli 11 gol facili dell’andata. Ed infatti i  ragazzidel Duomo scendono in campo per dare filo da torcere tanto che i veronesi trovano il primo gol solo su rigore, sia pure sacrosanto.

Davvero difficile giocare su un terreno dove non si sa mai  dove la palla vada a rimbalzare (quando rimbalza) ma comunque prese le giuste misure a campo ed avversario, nella ripresa si vede un buon Legnago con buone giocate che portano tre reti ed un altro rigore questa volta sbagliato.
Nota di merito all’estremo difensore locale che in diverse occasioni salva in modo incredibile porta e risultato che poteva essere molto piu rotondo.
Bene cosi comunqueper il Legnago e un applauso ai ragazzi di Lorenzo Biancuzzi, decisamente maturati tecnicamente rispetto alla gara di andata.