Allievi Regionali Girone B.

Nettamente superiore il Longare Castagnero al gioco del Legnago Salus, al quale deve inchinarsi solo per un’invenzione di Miatton e per il rigore trasformato da Mantoan.
Ma queste sono le regole del calcio, vince chi segna e oggi meritatamente il Legnago Salus è in vetta alla classifica pronto a dire la sua nelle imminienti fasi finali.

 

USD Longare Castagnero – FC Legnago S.  (0-2) 0-2

USD Longare Castagnero: Stellin (15 st Mantoan), Carta, Beggiato (34 st Ferracin), Pescara (32 st Pallottini), Owusu, Finello, Riello (19st Martigno), Canola, Zanella, Faccio, Dalle Palle (10 st Melitti) . A disposizione Michelazzo,  Claro.   All. Riello Miris

FC Legnago Salus: Rossignoli , Zanetti, Carniel, Pasquato, Turato, Barotto (25 st Sandrini), Lucchini (34 st Campesan), Lotfi, Miatton, Mantoan (19 st Fantini), Marchesini (37 st Murari). A disposizione:  Pennacchio, Vesentini. All Giovanni Bongiovanni

Arbitro: Ariu Samuele sez di Vicenza
Reti : 3’pt Miatton (LS),  28’pt Mantoan (LS)

 

C’era fame di calcio dopo tre settimane di assenza forzata, ed oggi in quel di Longare si è vista una squadra che quando gioca sempre con questa intensità, trame di gioco e concentrazione, non lascia spazio a nessuno.
A Longare per ” vendicare” la partita dell’andata dove si ricorda la sconfitta sofferta soprattutto per qualche errore di valutazione arbitrale.” Questo il pensiero di mister Bongiovanni.

I biancazzurri  partono subito con il piglio del leader e bloccano il risultato nei primi minuti con una fantastica punizione alla “Del Piero” del bomber Miatton che s’infila nel sette alla destra dell’innocente portiere vicentino. Raddoppio su sacrosanto rigore e gol di Mantoan nonostante l’estremo difensore locale riesca a sfiorare la palla. Longare annichilita, Legnago a tutto campo, con attacchi in progressione ma come al solito con poca precisione nell’ultimo passaggio nel tiro in porta.
Il Longare ha fatto vedere un buon telaio di gioco a centrocampo che non trovato nella fase finale quelle conclusioni a rete alle quali i ragazzi di Riello Miris ci avevano abituati nel girone di andata.

Suggerimento al mister biancazzurro: questa nota dolente, dell’imprecisione sottoporta,  è dall’inizio di campionato che la sentiamo ripetere. Quando il Legnago approderà alle fasi finali, ci permettiamo di dubitare sulla quantità di occasioni che capiteranno, come adesso, agli attaccanti, che faranno bene quindi ad essere più concentrati nel tiro decisivo.