Juniores Elite A. Seraticense-S.Giovanni Lupatoto. Anticipo giornata 17.

 

Lupi famelici a Sarego placano la loro fame di punti con il risultato utile minimo per scavalcare Alba e Camisano e allontanare per qualche giorno le paure del fondo classifica. Primo tempo nettamente vinto ai punti ed anche nella sostanza dagli ospiti, secondo tempo i gialloneri locali molto aggressivi anche se raramente incisivi, hanno messo sotto pressione i lupi che hanno resistito con cattiveria agli attacchi dei ragazzi di Sarego. La gara è stata maschia, ad altissima intensità e in bilico fino al termine, divertente per il pubblico. Le squadre se le sono date di santa ragione, il bravo arbitro di Legnago ma di piglio Inglese lasciava giocare anche su contrasti duri. Alla fine i ragazzi sono usciti senza tensioni dialogando contenti di aver dato tutto, scene che vediamo nel mondo della palla ovale raramente nei nostri.
Mr. Tibaldo ha avuto il supporto di tre ragazzi della squadra superiore e gli equilibri si sono visti, la difesa supportata dal centrocampo ha per una volta retto. I ragazzi di mr. Sterluti hanno lottato ed avranno modo di rifarsi perché sprizzano energie interessanti. Due squadre che se giocano con queste intensità possono terminare con soddisfazione la stagione.

 

SERATICENSE – SAN GIOVANNI LUPATOTO 0-1 (0-1)

SERATICENSE: Vignaga, Stecca, Nicente, Kitenge, Sperman, Carlotto, Murrizi (25’ st. Belluzzi), Piazza, Marzari, Rom, Ruzza. A disp.: Giugno, Santonocito, Gasparella, Gatto, Poletto. All.: Mauro Sterluti.

SAN GIOVANNI LUPATOTO: Freddo, Rettore, Samrani, De Conti, Furlani, Giordano, Finezzo (33’ st. Zordan), Venturi, Salemi, De Mello (18’ st. Bettini), Garzetta. A disp.: Faedo, Pareja, Giarola, Lobba, Sandri. All.: Giovanni Tibaldo.

Arbitro: Sig. Marco Furlan di Legnago
Reti: 37’ pt. Salemi (SG)

 

Primi 10 minuti combattuti, lavorati con scambi a centro campo con leggera prevalenza del San Giovanni.
Nei tre minuti successivi tamburellanti attacchi degli ospiti che hanno una occasione con un calcio al volo di Salemi, fuori di poco.
Al 18’ tiro cross di Samrani, che da l’illusione di beffare il numero uno locale ma il pallone risulta alto di poco.
Il primo terzo della partita senza azioni particolarmente pericolose per i due portieri ma continua ad essere intensa con buone geometrie.
Al 37’ punizione di De Mello dalla tre quarti di destra, mischia furibonda in area della Seraticense con palla che esce dall’area dal lato opposto, il più lesto a recuperarla è De Conti si gira su se stesso e indirizza la palla verso la porta parallelamente alla linea di fondo, Salemi da centravanti esperto com’è anticipa il portiere a pochi centimetri dalla linea di porta, meritato vantaggio per i lupi.

Il primo tempo termina con una incornata di Salemi non molto precisa, resta il suo tocco di giustezza che rende comunque il “tea time” più sereno per i biancorossi

Solo al 3’ minuto del secondo tempo il primo vero tiro in porta dei padroni di casa su punizione del numero 4 Kitenge, respinta di pugno del numero 1 biancorosso.
Al 5’ Furlani cicca la palla dentro l’area di rigore e libera Murrizi solo davanti a Freddo, uscita con i giusti tempi e come spesso succede i piedi salvano il minuto portiere ospite.
La Seraticense sembra entrata con più piglio rispetto alla prima frazione.
Al 9’ però grande azione in velocità sulla destra del fronte di attacco tra Garzetta e Finezzo quest’ultimo calcia con forza ma di poco sopra l’angolino di destra.
Al 13’ Murrizi calcia una potente punizione colpisce la barriera, la palla prende uno strano effetto impennandosi sembra indirizzata a scavalcare Freddo ma interviene di testa il gigante Sperman, centrale di difesa, invece di chiudere l’azione indirizza la palla sopra la traversa, forse salvando involontariamente la porta ospite.
I gialli locali decisamente più aggressivi hanno preso il centrocampo, Tibaldo prende contromisure cambia il più offensivo De Mello con un lottatore come Bettini.
La partita si fa più dura, il nervosismo sale e il primo a farne le spese è mr. Sterluti allontanato dal Sig. Furlan, decisamente too english  nella direzione di gara.

Seraticense Jr Elite Mauro Sterluti

Al 31’ Finezzo coglie una traversa piena con Vignaga battuto.
La partita si fa tesa per l’importanza della posta ma soprattutto per la grinta dei gialli locali, puntano molto sulla fisicità e la malizia.
Al 40’ Garzetta si lancia in velocita e calcia sui piedi di Vignaga, angolo a dare respiro ai lupi.
Gli ultimi 5 minuti + i 4 di extra time sono stati una battaglia di nervi e tanto agonismo.
Primo tempo decisamente a favore dei lupi, il secondo ha visto la costante pressione dei locali ma con poca qualità, inefficaci i tanti lanci da centrocampo verso le punte giallonere alla ricerca di un pallone utile da giocare.
Migliori in campo per la Seraticense, Kitenge catalizzatore del gioco locale, per il San Giovanni, menzionare buona prestazione di tutta la difesa finalmente imbattuta, è stata criticata tante volte, oggi bravi.