Juniores Elite A. Giornata 9. Seraticense – Camisano.

Derby piuttosto grigio come il meteo, quello tra Seraticense e Camisano, che si presentano all’appuntamento per la corsa salvezza senza i rispettivi portieri titolari: Vignaga portiere della Promozione prende il posto di Salmaso e D’Angelo, portiere degli allievi del Camisano, sostituisce l’infortunato Signorato (durante il riscaldamento) con Inglese lungodegente a seguito un intervento che lo terrà per un po’ di tempo lontano dai campi di calcio. Entrambi gli estremi difensori sono stati impegnati pochissimo, Vignaga ha comunque salvato il risultato nella ripresa con una parata prodigiosa. Per il resto il 4-3-3 di mister Sterluti ha funzionato sicuramente meglio del 5-3-2 del prof Casarotto: più cattiveria e precisione negli undici gialloneri ed un terzetto in avanti, Murrizi-Marzari-Ruzza, che può rompere gli equilibri in qualsiasi momento.

 

Seraticense – Ceraldocks Camisano (1-0)  1-0

Seraticense: Vignaga, Santonocito, Farinello, Kitenge, Fornasa, Carlotto, Murrizi (75′ Belluzzi), Piazza, Marzari, Rom, Ruzza. All. Sterluti Mauro

Camisano: D’Angelo, Pegoraro (85′ Mascari), Gollin, Zilio (75′ Zanardi), Del Vecchio, Zini, Pignatiello, Corvi (63′ Silvestri), Greggio, Pigato (80′ Manoli), Carta (55′ Gutu). All. Casarotto Fabio

Arbitro: sig Prince Tochukwu Emmanuel della sez. di Rovigo
Rete: 18′ pt Marzari.

 

La partita inizia subito a ritmi pimpanti: al 1′ disimpegno errato della difesa ospite e Ruzza prova il tiro da fuori con palla che sorvola di poco la traversa. Al 3′ replica il Camisano con una serpentina in area di Pigato che viene anticipato da una uscita bassa alla disperata di Vignaga che salva e libera in out. 5′ altra azione del Camisano con Greggio che da distanza ravvicinata trova ancora Vignaga a dire di no, palla deviata in angolo.
Arriviamo al 18′ e una palla filtrante in area trova Ruzza pronto al tiro, D’Angelo respinge con bravura ma Marzari è pronto a ribattere in rete dal limite: vantaggio Seraticense. Poi gioco a fasi alternate, con il Camisano che cerca di tenere palla e la Seraticense alla ricerca dei tre velocisti che portano scompiglio alla difesa ospite: il tempo termina comunque senza nessun altro tiro in porta.

Nella ripresa parte più determinato il Camisano e Vignaga vola al 3′ per togliere dal sette una pregevole punizione battuta da Pegoraro: palla in angolo. Primi 10′ durante i quali la Seraticense fatica ad uscire dalla propria metà campo, il Camisano preme ma la difesa giallonera se la cava in ogni occasione, si fa vedere in queste situazioni il giovane terzino della Rappresentativa, Santonocito. All’11’ in fase di ripartenza è Murrizi a mangiarsi il raddoppio con un tiro dal limite che termina alto: forse poteva gestire meglio l’occasione.
Al 21′ su punizione da 40 metri, Kitenge  crea una parabola che colpisce la traversa, libera poi in angolo Gollin. 25′

Camisano Jr Elite Pegoraro Nicolas

punizione in area di Pegoraro, la palla attraversa tutto lo specchio della porta e termina sul fondo senza che nessun compagno intervenga: manca un po’ di determinazione nei biancocelesti, dall’altra parte si lotta invece con il coltello tra i denti. Neppure i cambi effettuati da mister Casarotto servono per cambiare la musica, da segnalare solo un tentativo di Greggio al 40′ che termina a lato e una punizione di Gutu al 41′ che non impensierisce Vignaga che para sicuro. Nel frattempo i tre funamboli di casa cercano sempre di portare scompiglio alla difesa biancoceleste e ci sono un paio di gol annullati per fuorigioco (correttamente peraltro) degli attaccanti gialloneri.

Tre punti d’oro per la Seraticense che alla fine merita e partita da archiviare immediatamente per il Camisano che non è riuscito a creare pericoli alla porta difesa da Vignaga su azione manovrata. Casarotto amareggiato va in silenzio stampa, ma sarà presto con noi con le sue esternazioni.
Martedì c’è un nuovo impegno e la possibilità di riscattarsi, la corsa alla salvezza continua per entrambe le formazioni.