Juniores Provinciali Verona. Aurora Cavalponica – Porto Legnago.

Un tempo per ciascuno non fa male a nessuno, ma l’Aurora Cavalponica non concede nulla e vince una gara al cardiopalmo. Moro e Dal Molin fra i migliori in campo ( come del resto anche in campionato) firmano una vittoria platonica cercata comunque anche dal Porto: non si molla mai, l’onore della casacca va ben oltre la classifica.

 

Aurora Cavalponica – Porto Legnago 2-1

Arbitro : Alberto Rossetti di Legnago
Reti:  25’pt De Martino (PL),  28’st Moro (AC),  33’st Dal Molin (AC)

Allenatori:
Nicola  De Grandi (AC) – Matteo Zancanella (PL)

 

Parte alla grande il Porto Legnago che vuole portare in “porto” un risultato ambito contro la terza in classifica.
Ben disposti in campo da mister Zancanella l’undici ospite mette in grosse difficoltà i locali con il numero 11 Alfredo De Martino che spadroneggia nell’area avversaria e che concretizza il vantaggio al 25° driblando due avversari, poi con un fendente in diagonale, la palla accarezza il palo alla sinistra di Fante e si insacca in rete. Reagisce l’Aurora Cavalponica che fallisce il pareggio con due splendide occasioni di Dal Molin e Louane, poi solo azioni di contenimento fino all’intervallo.

Giro di vite di mister De Grandi e l’Aurora Cavalponica con la molla carica ribalta la partita nella ripresa, centro campo invalicabile, difesa più attenta e attacco più incisivo porta al pareggio i locali, al 28° parte un cross dalla destra che sorpassa la difesa del Porto, Moro aggancia e con un sinistro raso terra buca la porta del bravo Signoretto. Passano cinque minuti e il solito Moro parte sulla sinistra, dribla due avversari, mette un diagonale al centro dell’area e Dal Molin indisturbato insacca il goal della vittoria.

Meritato per l’Aurora Cavalponica il risultato finale mentre il Porto probabilmente paga una cattiva distribuzione delle forze, aggressiva nel primo tempo ma notevolmente in calo , nonostante i numerosi cambi, nella seconda parte della gara.

Massimo Giarolo