Juniores Provinciali Verona. Giornata 23.

Nervi tesi a Domegliara (girone A) per La Vetta-Peschiera con gli ospiti in vantaggio per 2-0 e poi soccombenti per 3-2; abbandonano il gruppo Whatsapp sia mister Setti sia il DG Simonetti per manifestare contro presunti errori arbitrali e contro l’articolo di Giovanigol pubblicato prima della gara ( per leggerlo, clicca qui).  L’arbitro in questione, Constantin Cristian Zaragiu, può aver gestito male il nervosismo latente in gara e commesso qualche errore come il Peschiera avrà mal gestito il vantaggio di 2-0, ma è tutto qui il che non giustifica l’atteggiamento stizzito del mister e del DG.  Detto fra scaramantici (io non lo sono), chi abbandona i gruppi, non vince nulla.

S.Marco B.M. Jr Prov Stefano Barana

E’ in allestimento la cronaca della gara che potrete leggere fra qualche ora cliccando qui.
Inevitabile, la sconfitta del Peschiera ha creato uno scenario piuttosto affollato con cinque squadre racchiuse in due punti e col San Marco di Stefano Barana in attesa di eventi e di scontri diretti. E’ il momento di avere nervi saldi e di ricordarsi sempre che il calcio è un gioco.
Fango per Rosegaferro-San Zeno e gara rinviata per la capolista del girone B; vince facile il SommaCustoza di Andrea Corbellari ( cronaca della gara, qui) contro il Borgo Trento ma il Gabetti Valeggio guidato da Fabrizio Tovazzi è lì ad un punto dopo aver vinto altrettanto facilmente a Quaderni.

Zevio Jr Prov Nasser Abouelfadl

Giochi fatti e confermati  nel girone C: Zevio supera per 4-0 la Sampietrina con tripletta di bomber Nasser mentre la Belfiorese guidata da Nicolo’ Framarin, grazie alla doppietta di Dardano e al semprepresente Ortega, vince sia pure a fatica contro l’orgoglioso Cologna Calcio. La terza forza del girone è l’Aurora Cavalponica di mister de Grandi che ha avuto una reazione buona quanto tardiva contro l’Atletico Cerea: ecco la cronaca della gara di Maurizio Giarolo.

 

Aurora Cavalponica – Atletico Cerea  (2-0) 4-0

Arbitro: Alessio Sordo di Legnago
Reti:  22’pt Yahya Louane (ACA),  32’pt Peter  Petrov (ACA),  35’st Luca Dal Molin (ACA),  40’st Francesco Carraro (ACA),

Allenatori:
Nicola De Grandi (ACavalp) – De Bianchi Paolo sostituisce Turrini Marco (ACerea)

 

Si  riscatta dopo due sconfitte consecutive l’Aurora Cavalponica trovando sul propro terreno il Cerea vittima designata a soccombere sotto la voglia di vincere e  la prepotenza dei padroni di casa.
Suona la carica Mister De Grandi con i suoi ragazzi in splendida forma. Subito affamati di goal al 15° Pagano fallisce una rete  facile su un traversone di Gianesini colpendo sotto la palla alzandola sopra la traversa e non fa in tempo a disperarsi che al 20° Gianesi con un diagonale sfiora il palo sx del bravo portiere avversario. Ci pensa Yahya Louane ad insaccare la prima rete dopo un batti e ribatti in area piazzando la palla sul”angolo sx. Scosssi gli ospiti non riescono a reagire e dopo 10 minuti Peter  Petrov con un diagonale a spiovere porta a due le reti per l’Aurora Cavalponica.

Aurora – Atletico Cerea (shoot di Maurizio Giarolo)

Immaginiamo la carica che il mister del Cerea avrà dato ai suoi ragazzi nell’intervallo e infatti alla ripresa si vede in campo un’altra squadra, più tecnica, con scambi precisi e ottimi lanci che mettono in difficoltà la difesa locale , ma la rete sembra un miraggio irraggingibile.
Mister De Grandi decide due cambi che si riveleranno micidiali per il Cerea, esce Louane ed entra Dal Molin che al 35° su assist preciso di un compagno colpisce di piatto insaccando la palla sul lato sx dove il portiere Hamed El Man Souri non sarebbe mai arrivato. Dopo 5 minuti Entra Francesco Carraro, parte Dal molin travolgente sulla sx dribla un avversario, crossa a dx dove Carraro insacca  facilmente. Solo schermaglie avvengono fine alla fine della partita con mister De Grandi rinfrancato dal risultato e sicuramente rammaricato delle ultime 2 sconfitte di fila che hanno stoppato la sua squadra nella salita alla vetta.