Giovanissimi Provinciali Verona. Giornata 5.

 

In questo fine settimana si è giocato il quinto turno del campionato Giovanissimi Provinciali di Verona come sempre ricco di risultati anche a sorpresa ma già con alcune realtà che hanno confermato quanto di buono espresso fino ad ora. La prima considerazione è che “solo” 9 squadre sono a punteggio pieno. Nel prossimo turno, molto probabilmente, si ridurrà ancora il numero. E quindi, potremo già decretare il primo traguardo da raggiungere:  “Restare a punteggio pieno da soli e stabilire il primo record personale di squadra”. Certo, non si vince nulla.  Ma sono certo che in tanti si faranno in quattro per conseguire questo primo traguardo da raggiugere per poi  fregiarsene il merito. Aldilà di questo ragionamento, meramente ludico, quel che conta è qualificarsi nelle prime 5 del girone. Questo rimane il primo step da raggiungere. Andiamo a vedere ciò che e successo questa settimana girone per girone.


GIOVANISSIMI PROVINCIALI FASCIA B

PescantinaSettimo Gio Pr, Mattia Berardo

Cominciamo il commento alla giornata 5, dedicando tutto lo spazio della fascia B a Mattia Berardo, allo sfortunato ragazzino che durante la gara PescantinaSettimo-Cadore si è fratturato un braccio. Sono stati momenti di autentico sconforto, perchè i compagni nell’intervallo non volevano più rientare in campo e c’è voluto tutta la sensibilità di Enrico Nardelli e di Massimo Avesani per incoraggiare i ragazzi e farli tornare in campo con serenità.
I compagni e la società gli sono vicini tanto da organizzare nella giornata di oggi un’amichevole con la Virtus, una gara dedicata tutta a lui. La foto di copertina è dei suoi compagni assieme ai rossoblu che lo incoraggiano a guarire presto e a tornare in campo. Per la cronaca, ha vinto la squadra Provinciali del PescantinaSettimo sulla Regionale della Virtus. 4-0, anche questo è sport!


 

GIOVANISSIMI PROVINCIALI GIRONE A

Continua la corsa della Pro San Bonifacio a punteggio pieno, tallonata  a due punti di svantaggio dall’Aurora, che deve vedersela con due immediate e agguerrite inseguitrici. Colognola e Valdalpone sono vicine, un passo falso può permettergli anche di sorpassare l’Aurora. Giovane Cologna e Tregnago sono anche loro abbastanza vicine per agganciarsi al trenino delle papabili per il passaggio del turno. Quindi ?? Girone abbastanza omogeneo con parecchie possibilità anche per chi e partito maluccio, ma che imbroccando una serie di risultati utili, può sperare ancora.

 

GIOVANISSIMI PROVINCIALI GIRONE B

Qui, troviamo invece due squadre che guidano la classifica generale. Il Bovolone e Albaronco. E tre irriducibili a 3 punti di distanza. San Bonifacio B (F\C) Isola Rizza e lo Zevio, che ha perso lo scontro diretto sabato scorso in casa con un 1-3 proprio con il Bovolone. La classifica ufficiale vede poi un gruppetto di inseguitrici a uno\due punti l’una dall’altra che sperano di riuscire ad entrare nel lotto della classifica che conta. Belfiorese, Parona, Nuova Cometa e Albaredo, ci fanno conto, c’è ancora spazio.

Zevio Giovanissimi Provinciali (all. Dian Alessandro)

GIOVANISSIMI   PROVINCIALI GIRONE C

Per quel che riguarda questo girone, i risultati di questa tornata confermano quanto accaduto nelle scorse settimane con un gruppo di cinque squadre che stanno confermando la diversa caratura rispetto alle altre. Paluani Life, Pedemonte, Pescantina, Bussolengo e BNC Noi mantengono le posizioni acquisite e si allarga la forbice dei punti per chi vorrebbe entrare nei cinque posti disponibili per il passaggio del turno tra i migliori. Nel prossimo turno ci sarà da divertirsi sé avrete modo di vedere una gara che e mette di fronte due squadre accreditate di buon livello di gioco e di agonismo corretto. Paluani Life – Bussolengo dovrebbe offrire un buon spettacolo per chi ama il calcio giovanile. Per il resto aspettiamo ancora un turno, il prossimo, per vedere sé qualche altra formazione riesce a trovare la marcia giusta per emergere dai bassi fondi della classifica di questo gruppo.

Paluani Life Gio pr All. Militello

 

GIOVANISSIMI PROVINCIALI GIRONE D   

Due le squadre appaiate in testa. Gabetti Valeggio e Garda. Insegue a 13 il Peschiera che ha vinto con La Vetta ma che incassa troppi gol. Lazise, Calmasino e Caselle (La Vetta comunque completa il  quartetto ), sono alla ricerca del colpo gobbo per inserirsi e lottare per quella posizione che consentirebbe di entrare nel gruppo delle cinque migliori, e sembra alla portata, ma solo di una. Sarà una bella contesa.

 

GIOVANISSIMI PROVINCIALI GIRONE E

Di questo girone si parla già da un po’ qui su www.giovanigol.it, in virtù di uno dei casi anomali del gioco più bello del mondo. Vedere in vetta appaiate due squadre accreditate già in partenza, è normale. Sapere però che una delle due e composta da elementi giovanissimi fa specie. Abbiamo sentito il parere autorevole di uno degli allenatori più esperti della categoria ex Zevio ora al Alpo. Rocco Sartori a risposto alla domanda riguardante i valori espressi dalla classifica. Questa la sua analisi: ” Nel girone l’unica sorpresa e proprio quella del Real Villafranchese, perché per il resto la classifica rispecchia i reali valori in campo. Con ancora, anche qui, la possibilità ,per alcune squadre di conquistare l’unico posto vacante, il quinto, per accedere alla fase successiva. Quindi la bagarre e ristretta a Scaligera, Cadidavid, Noi la Sorgente e soprattutto Il Rosegaferro,(che secondo lui in virtù di un reparto avanzato molto prestante, potrebbe trovare spazio nell’olimpo delle migliori di girone), la caccia al posto utile e e rimane apertissima“. Per il suo Alpo, Rocco a detto che farà di tutto per far crescere i suoi ragazzi. E se lo dice lui, le famiglie dei ragazzi e la società, sanno perfettamente, che è un allenatore di parola. Serio, motivato e capace. Ma questa è cosa risaputa nell’ambiente.

Alpo Giovanissimi Prov. (all. Rocco Sartori)

GIOVANISSIMI PROVINCIALI GIRONE  F  

Anche qui, abbiamo voluto sentire, noi della Redazione di Giovanigol, uno degli allenatori direttamente coinvolti nel girone tra i più combattuti. E vero che l’Intrepida è in testa da sola , ma è anche vero che il gruppo dietro non sta a guardare di certo. Noi abbiamo voluto sentire dalla voce di uno dei protagonisti il parere sul gruppo di squadre che si battono per entrare nelle magnifiche cinque che accederanno alla fase successiva. Matteo Rossetti del S.Zeno ci ha fatto in quattro e quattrotto l’analisi della situazione e ci ha detto che: ” E vero che il girone è spaccato in due con squadre che lottano per il primato, (Intrepida, Saval. S.Zeno, Juventina V.P. Olimpia e Corbiolo), e altre che rischiano di fare da comparse nella tenzone, ma che non è proprio ancora deciso chi rimarrà fuori dal quintetto che passerà alla fase successiva. Lo stesso Piccolo Toro, sebbene giovane e ben strutturato, deve entrare sempre in campo ben motivato per strappare i tre punti quando gioca la gara con le suddette squadre.
E a sentirlo, anche Ernesto Campobello (Intrepida), è consapevole di questo fatto. Una riflessione a parte merita il Saval, che è dotato di un buon reparto avanzato e che, con capovolgimenti di fronte improvvisi, (anche prevedibili per noi italiani maestri nei contropiedi), diventa difficile da affrontare per tutte le squadre. Crazy, Grezzana Lugo e Atlas ?? C’è da lavorare, come sempre !!! Aspettando risultati che in futuro, arriveranno per tutti.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI GIRONE G   

Ultimo girone da scandagliare per oggi. Qui abbiamo voluto sentire due tecnici. Luca Monastero (Atletico Cerea), e Roberto Manara (Nogara Calcio).  Monastero, ci ha descritto questo come un girone dai due volti. Uno equilibrato x valori espressi (la parte alta della classifica ), l’altro piuttosto normale con qualche eccezione. Anche Manara ci ha confermato un quadro abbastanza analogo al suo collega sottolineando però alcune anomalie. Due squadre che, a suo parere, non hanno espresso i reali valori sul campo, sono il Castagnaro e il Sanguinetto. Queste due squadre, o almeno una delle due, potrebbero rappresentare l’ago della bilancia in funzione delle prossime partite del gruppo G. E noi staremo a vedere, e state pur certi che seguiremo l’evolversi della situazione da vicino ogni settimana, ovviamente, con risultati, analisi e commenti dei protagonisti del calcio giovanile su www.giovanigol.it.

Arrivederci alla giornata 6.