Juniores Provinciali Verona. Giornata 5 di ritorno.

Resiste l’Arbizzano nel girone A nella gara top contro il Peschiera dando vita ad una partita molto tecnica nella quale entrambe potevano prevalere anche se mister Sette dice che ai punti meritava di più la squadra granata. Va in vantaggio per prima il capoclassifica su azione di calcio d’angolo, pareggia Lanuto per il Peschiera su azione manovrata.

S.Marco B.M. Jr Prov Stefano Barana

Il Valgatara liquida impietosamente la squadra B del San Zeno mentre risorge il Valpolicella Calcio sull’ostico campo del San Marco dove il mister Stefano Barana non fa sconti a nessuno. I rossoverdi hanno dimostrato buon gioco a centrocampo ma poca incisività nel tiro a rete, al contrario il Valpolicella di Andrea Crema si è dimostrato più opportunista facendo sua la partita e guardando nuovamente in alto.
Appiedati Lazise e La Vetta, se la vedranno il 17 febbraio, nella giornata di recupero. (attendiamo conferma dal Lazise per l’ora precisa grazie).
Le prime cinque sembrano andare a braccetto nel girone B, nessuna intende mollare la presa e lasciare nulla di

intentato.  Sicuramente San Zeno e Sommacustoza hanno un marcia in più e marciano con una concentrazione

S.Zeno Jr Prov Bertasini Lorenzo

invidiabile. I granata di Gelain seminano il terrore in Busa ma si devono accontentare delle reti  di bomber Bertasini (doppietta) e di Aldegheri. Sullo stesso ritmo il Sommacustoza sciupone che prende paura per un gol spettacolare del Primavera terminato giusto giusto all’incrocio ma poi ci pensa una doppietta di Bertolaso a mettere le cose in ordine. Fiatano sul collo delle prime due il Gabetti Valeggio, Povegliano e l’Alpo Lepanto, piuttosto decise a non mollare.
Perde terreno il Mozzecane sorpresa dall’orgoglio del Casteldazzano.

Isola Rizza-Zevio, la lettera del Presidente.

Tutta l’attenzione nel girone C per quel che è successo a Isola Rizza; lo Zevio si trova il campo sbarrato dai dirigenti che desiderano preservarlo per la gara del giorno dopo (campionato prima squadra). L’arbitro, Sana Abdeddine,  non rilascia dichiarazioni lasciando intendere che spetterà al giudice sportivo di deliberare in proposito. Facile pensare che sarà uno 0-3 a tavolino, “...ma è una sconfitta soprattutto per il giovanile…” come dice il responsabile giovanile dello Zevio, Giorgio Scandola.
I rumors sono arrivati all’indomani fino a Verona dove i sostenitori degli Allievi impegnati nella gara domenicale col Concordia non hanno condiviso la scelta fatta dai dirigenti isolani.
Ecco la lettera di spiegazione della dirigenza dell’Isola Rizza rilasciata anche all’arbitro, il che equivale alla sconfitta a tavolino. (Nota di redazione: Il Giudice Sportivo ha deliberato la sconfitta a tavolino per 0-3, penalizzazione di un punto e sanzione pecuniaria)
Ma si pone un altro problema, quello della regolarità del campionato: è giusto che una squadra rinunci – per motivi non giustificabili – a giocare, favorendo implicitamente una squadra piuttosto che un’altra?
Intanto Belfiorese, Scaligera ed AuroraCavalponica (con una gara in meno, scontro diretto con la Belfiorese) continuano a vincere mentre lo Zevio è in attesa della delibera del Giudice Sportivo, probabilmente oggi pomeriggio.

Grande sorpresa nel girone D: si sapeva che il Colognola Calcio gode della miglior difesa del campionato e quindi

Juventina Jr Prov Luca Righetti

poteva essere il bunker giusto per il miglior attacco (Intrepida) del girone ma nessuno si aspettava una disfatta della squadra di Roberto Tomelleri, il quale com’è nel suo stile, è il primo ad esserne sorpreso ma non troppo: ” Devo dire che la mia squadra è rimasta negli spogliatoi e praticamente non è scesa in campo; peggio di così non poteva andare, completamente abulici siamo rimasti in balia degli avversari i quali è vero che hanno la miglior difesa a livello anche regionale, ma noi proprio non abbiamo fatto un tiro in porta, tale da impensierire la loro porta. Risultato giusto, adesso concentrazione e umiltà saranno le parole d’ordine per l’Intrepida.”
La concentrazione non è mancata al contrario ai ragazzi di Luca Righetti, che sul fango di Borgo San Pancrazio sono usciti con un 5-0 (tripletta di Montoli) che non lascia spazio ad alcuna replica. L’arbitraggio di Alice Martini merita la foto di copertina. Juventina e Intrepida (rossoneri con una gara in meno) sempre ai primi due posti ma prende concretezza il terzo posto del Colognola che si affaccia timidamente, ma non troppo, sui piani alti della classifica. Due posti per tre candidate, sarà competizione fino all’ultima giornata.

Borgo S.Pancrazio Jr Prov (all. Favretto Riccardo)