Giovanissimi Provinciali Verona. Commento alle giornate 7-8.

Oggi chiacchierata a ruota libera con tecnici e responsabili delle varie squadre: ci parlano del loro girone e formulano previsioni , tenendo conto che ognuno aveva a disposizione 1 tripla, 2 doppie e 3 fisse.
Vedremo alla fine della giornata 8 chi ha azzeccato di più.

 

Aurora Cavalponica cade nella prima sconfitta della stagione e lascia via libera al ProSanBonifacio come capoclassifica indiscusso. Stefano Romellini si presta sportivamente nelle previsioni della settimana e pur pensando ad una vittoria della sua squadra nutre qualche dubbio sulla reattività dei suoi ragazzi dopo la gara di San Bonifacio che comunque è stata avvincente e che poteva finire anche in pareggio.
Siamo poco convinti della tripla ad Illasi perché il Colognola è una bella squadra forte soprattutto in attacco e dovrebbe  vincere con un buon margine. Si spezzerà in due il girone? sembra proprio di si, perchè Borgo Soave e Valdalpone Ronca’ faranno bottino pieno distanziando le altre e lasciando solo al Tregnago qualche speranza per aggregarsi al treno delle migliori.

A proposito di treni va come una Freccia Rossa  l’ FC Bovolone di Marangoni Luca a Isola Rizza, 0-5 indiscutibile ma tiene il passo l’Albaronco a Santa Maria di Zevio: 1-3 e poco da fare per i Giovanissimi della Nuova Cometa. La squadra di Tessari ritroverà Zevio sabato prossimo ma sarà un’altra storia perchè i bianconeri di mister Dian cercano una vittoria di prestigio fuori casa. Isola Rizza si sta leccando ancora le ferite dopo la sconfitta col Bovolone e ad Albaredo cercherà di mantenere la quarta posizione.
Dietro bagarre assoluta, per due posti nella fase finale: favorite Belfiorese e Parona ( ma anche Albaredo se farà il miracolo con l’Isola Rizza) si fanno guerra a distanza, adesso sarà necessario guadagnare tre punti in ogni giornata.

Si espone alle previsoni Emanuele Begalli, Responsabile Giovanile del PescantinaSettimo. Arbizzano – Casteldazzano 1-2, ultima spiaggia per l’Arbizzano per agganciare il 6° posto i locali dovranno giocare per vincere il pareggio non serve a nessuno. Cadore – Borgo Trento 1 fisso Il Cadore è una squadra in forma, ben strutturata e con buoni elementi tecnici non prevedo sorprese. Bussolengo – BNC Noi 1X Due belle squadre già sicure di approdare alla fase successiva, che giocheranno per vincere ma il fattore campo si farà sentire, giocare in casa del Bussolengo non è facile per nessuno. Lugagnano – Valgatara 1 fisso.
Il Lugagnano non merita la classifica attuale, squadra ben messa in campo, difficile da affrontare, che ha un solo risultato disponibile per coltivare ancora qualche speranza di raggiungere il 6° posto. Valpolicella – Paluani Life 2 Il Paluani Life è la squadra più forte del girone ma Scaglia il mister del Valpolicella è un bravo motivatore ed in casa vende cara la pelle, tuttavia vedo gli ospiti favoriti anche se prevedo una gara molto combattuta ed incerta sino alla fine. In merito a Sabato scorso, non mi aspettavo una sconfitta così netta del Bussolengo con il Paluani Life, noi abbiamo sofferto con il Lugagnano ma il mister nelle ultime due gare ha fatto molto turnover. Lugagnano non merita l’attuale classifica ed era ben messa in campo. Sabato con il Pedemonte sarà scontro tra squadra fisica e squadra tecnica. Favorite Paluani Life e BNC noi. Pedemonte – Pescantina Settimo 1X2 Di fronte due squadre diverse ma che meritano di passare alla fase successiva, i locali hanno da loro la fisicità dell’anno in più, gli ospiti la tecnica ma penalizzati da un anno in meno, molto dipenderà dalle condizioni del campo di gioco che se pesante potrebbe condizionare e sfavorire gli ospiti. Metto la tripla.

 

Se c’era qualche dubbio circa la supremazia nel girone D, la Gabetti Valeggio e il Garda li hanno tolti del tutto: a Domegliara franca vittoria per 0-4 dei rossoblu di mister Andrea Mutti e scontata ( quanto esagerata) vittoria sulle ragazze della Fimauto a Garda. Intanto le due capoliste vanno a caccia di record, filotto di sette vittorie consecutive e non sembrano intenzionate a smettere. Insegue comunque con un ottimo gioco di squadra, il Peschiera di Mauro Veneri, il 5-1 di sabato scorso non solo permette di inseguire le due capoliste ma ha estinto le speranze del Caselle di agganciare il Peschiera.  E sarà proprio a Caselle la gara più interessante della giornata perchè La Vetta dovrà dimostrare di essere capace di suoerare indenne la trasferta e restare nei primi 4 posti. Ne approfitterà il Lasize per superare entrambe in caso di pareggio? Ma pareggio non sarà, dicono i mister di Caselle e La Vetta. Umberto Chincarini, presidente del Peschiera Calcio mette 1, in fiducia.

RealVillafranchese e i suoi talenti del 2004 deve interrompere la serie delle vittorie consecutive a Povegliano dove mister De Bianchi imposta una gara aggressiva impedendo ai Giovanissimi di Barluttini di raccogliere altri punti: curiosità, c’è stata una leggera polemica sulla cronaca originale della gara con pronta replica del mister del Povegliano che potrete leggere qui. A leggere bene c’è stata poca differenza fra i due punti di vista e poi è normale che ognuno veda la gara coi propri occhi e la propria sensibilità. Approfitta di questo pareggio il Casteldazzano, il quale, sia pure a fatica, passa anche a Cadidavid ( “solo” 0-2), ma anche Rosegaferro e Scaligera vincono senza problemi attestandosi nella zona più calda della classifica, superfavorite per entrare nelle prime sei posizioni a dicembre. Piuttosto cauto ( ma probabilmente scaramantico) nelle previsioni della sua squadra è Rocco Sartori che ha rispetto della Scaligera e guarda in faccia la realtà. Ma è abituato a vendere cara la pelle.

Non replica la bella prova contro l’Intrepida la squadra della Juventina; cade malamente contro il Crazy e offre ai blues del presidente Gambini l’opportunità di tentare una rimonta verso le zona premiante della classifca. Tutto è possibile perchè ad Avesa avrà la possibilità di superare i padroni di casa, portarsi a 10 punti  e magari trovarsi allineata con Corbiolo e Olimpia P.te Crencano, pronta poi per il rush finale delle ultime tre gare. Nel girone F, è questo il motivo dominante in questo girone; ce ne parla Matteo Rossetti dirigente del San Zeno: “ Condivido sulla incertezza che regna in questo girone, dove tutto sommato è più facile qualificarsi nei primi sei posti per la presenza di due squadre B. Offro qualche chanche in più al Corbiolo per la loro fisicità e determinazione complessiva, un po’ meno all’Avesa e solo un miracolo potrebbe sorreggere il Crazy nell’impresa della qualificazione. Noi siamo una squadra di 2004, stiamo lavorando soprattutto per il prossimo anno. Abbiamo pareggiato con il Saval ma avremmo dovuto vincere per il costante possesso di palla; loro bravi a difendersi e a spazzare la palla in attacco dove emergeva solo un ragazzone di unmetroeottanta, Kelly, ma a segnare è stato per loro De Santis dopo otto minuti. Abbiamo attaccato per tutta la gara e solo nel minuto finale abbiamo raggiunto il pareggio grazie ad un colpo di testa del nostro Albertini. Un saluto al simpatico e folcloristico mister del Saval, che non ha smesso di urlare (correttamente) per tutta la gara per sostenere e stimolare i suoi ragazzi.

Nel girone G, spadroneggia sempre il Bovolone con l’altra squadra cittadina della bassa veronese, sempre con lo stesso punteggio in classifica 19 punti e non è improbabile un emozionante derby durante le fasi finali. Prepotente il Vangadizza a San Pietro di Legnago ( 0-11) segue la scia del capoclassifica in attesa di seguire attentamente lo scontro clou di sabato prossimo fra Bovolone e Atletico Cerea. Maurizio provenzano spera soprattutto in un pareggio e non possiamo dargli torto. E’ il Nogara Calcio in quarta posizione che dovrebbe mantenerla senza problemi fino a dicembre, mentre alle sue spalle si scatenerà una competizione accesa fra almeno 5 squadre per aggrapparsi agli ulti due posti utili.  Union Best, Castagnaro, Casaleone, Vigo e Sanguinetto sono racchiusi in 5 punti e tutto può succedere. Decideranno sicuramente gli scontri diretti, che nelle giornate 10 e 11 propongono gare dalle emozioni garantite.

Arrivederci a sabato prossimo, i mister che desiderano aggregarsi al gruppo Whatsapp, lo possono richiedere alla segreteria di Giovanigol.it, 348 9733459

Whatsapp Giov Prov