Giovanissimi Regionale A. Giornata 5.

La notizia del giorno è che sulla panchina del CastelnuovoSandrà si siede Claudio Monese assieme ad Andrea Urbenti. Non è raro vedere di questi tempi i dirigenti in panchina:  con la loro esperienza sanno motivare uno spogliatoio con poco entusiasmo e così è stato ieri.
Presenti (a bordo campo) anche Davide Nicastro ma per guardare i figli che giocano nel Sona e Alessandro Rota, neo mister della squadra di Castelnuovo, in attesa della via libera dalla Figc. Sulla panchina rossoblu siede il burbero Nicola Sembenini (anche lui neo mister), ma anche stavolta la sua grinta e voglia di fare è andata delusa, il Sona Calcio perde e si dispera fra le ultime quattro in classifica.
Come a dire che non sempre il cambio di panchina è vincente.
r.g.

 

CASTELNUOVOSANDRA – SONA CALCIO (2-0) 2-0

CASTELNUOVOSANDRA: Buzzacchi, Giuliani, Zanella (68’ Baruffaldi), Benincasa, Dell Acqua, Fortuna,  Martignoni, Zacco, Franzolin (55’ Polce), Zampieri (41’ Tinelli), Inturri. A disposizione: Fusari, Pasini, Buio. All.: Andrea Urbenti

SONA CALCIO: Ferro, Soardo, Nicastro Ma.(65’ Tonello), Guerra, Bazzoni, Ambrosi, Harin (49’Chira), Kastrati (26’ Nicastro Mi.) , Signorini, Perina, Grobberio  (65’ Ilincic). A disposizione. All.: Nicola Sembenini

Arbitro: Marco Cirolla di Verona
Reti: 14’pt e 16’pt Inturri (CS)

 

Vittoria che vale il doppio per il CastelnuovoSandrà perchè permette alla squadra di Alessandro Rota di prendere le distanze (in classifica) dalla zona più calda e posiziona al contrario il Sona Calcio in posizione di virtuale retrocessione.
Non c’è storia nel commento di questa gara, ampiamente meritata dai padroni di casa che chiudono il risultato nel primo quarto d’ora di gioco con due gol di Inturri .

Il  CastelnuovoSandrà, come spesso accade nei cambi di panchina, mette in mostra buone qualità di gioco dalla difesa all’attacco ostentando ai propri sostenitori un buon fraseggio di gioco e sorprendendo l’attenzione di chi osserva con occhio critico: “…ma son diventati bravi improvvisamente?...”.
L’azione del Castelnuovo segue quasi una diagonale sul campo, partendo dalla fascia bassa destra per incrociare su quella alta di sinistra per trovare, puntuale all’appuntamento bomber Inturri, il quale non si fa pregare e ne approfitta  per insaccare, a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro, due gol che determinano il risultato finale.

Il primo tempo è stato dominato dal Castelnuovo che ha lasciato poco spazio agli ospiti per tentare una reazione efficace.  Secondo tempo più equilibrato e spettacolare con ottime azioni e ribaltamento di gioco che però non hanno cambiato il risultato per entrambe le squadre. Nella squadra di casa, oltre al bomber,  buone le prove di Franzolin e di Zacco; nel Sona bene Guerra, Bazzoni e Signorini.

Nel prossimo turno la burocrazia probabilmente permetterà ad Alessandro Rota di sedere in panchina, per una gara piuttosto complicata, c’è l’Albaborgoroma che all’Avanzi scatena il suo tridente offensivo; per il Sona Calcio, chanche da sfruttare con la Virtus, tre punti necessari per sperare.