Giovanissimi Sperimentali. Girone B.
Interessante sfida tecnica oggi tra il Calvi Noale, squadra di casa e la Speme. Entrambe leformazioni erano a caccia della vittoria, i padroni di casa per risalire la classifica dopo il pareggio esterno contro il Rosà e la Speme dopo la sconfitta subita in casa contro lo Zero Branco. Ha vinto la squadra di Giampietro Lerco (nella foto di copertina) più concreta a finalizzare le opportunità.

CALVI NOALE – S.MARTINO SPEME (1-1) 1-2

Calvi Noale:Agnoletto, Zagallo, Piva, Bernardo, Luka, Cogo, Tedesco, Cosmo, Fardin (18’ st Mazzocca), Corò, Ragazzo. A disposizione: Bazzacco, Manzoni, Boldrin. All.: Busetto Riccardo

San Martino SPEME: Dumea, Sauro (29’ st Zanaboni), Sartori, Bertoldi, Intrabartolo, Maimeri, Guenichi, Zerman, Conti, Leaso, Aldighieri (24’ st Shaqiri). A disposizione: Guglielmoni, Bonazzi All.: Lerco Giampietro

Arbitro: Kejvin Gerra di Mestre
Reti: 31’pt Conti (SP), 36’pt Corò (CN), 25’st Aldigheri (SP)

 

La partita comincia con la Speme distratta che già al 1’ del pt.  porta il Calvi Noale alla prima conclusione di Fardin facilmente neutralizzata dal portiere ospite.
La partita è impostata con le iniziative dei padroni di casa che provano spesso a cambiar gioco da destra a sinistra ma senza mai seriamente impensierire la retroguardia ospite. Al 14’ del pt. si registra il primo tiro della Speme provato da Leaso da fuori area.
Non brilla il bel gioco e l’unica nota negativa sembra essere segnata dall’arbitro, che forse giovane, pecca nel non sanzionare alcuni interventi a volte pericolosi, e il non stato di grazia si conferma quando al 29’ del pt Leaso della Speme viene ammonito per una leggera trattenuta a centrocampo, sanzione dura rispetto agli interventi scomposti sorvolati in precedenza. La partita non decolla, e solo all’arrivo del primo gol qualcosa cambia.
In particolare al 31’ del pt., la mezzala Zerman degli ospiti serve sulla linea  di centrocampo il compagno Conti, che  parte in progressione, si incunea tra i difensori ospiti, li supera e brucia il portiere con un bel tiro angolato. Speme in vantaggio.
La partita non cambia di molto e al 36’ del pt. il Calvi Noale pareggia grazie a Corò che è veloce nel ribattere il pallone in rete dopo che il portiere ospite respinge corto un calcio di punizione molto dubbio dalla trequarti. Il primo tempo termina in parità.

Inizia il secondo tempo e la squadra di casa fa gioco, la Speme arranca, fa fatica e qui si evidenzia la retroguardia veronese brava nel chiudere le iniziative avversarie. L’atteggiamento arbitrale purtroppo non cambia e a dispetto del gioco i ragazzi rischiano di farsi male, specie quando al 6’ del st. un entrata scomposta di Bernardo atterra Berroldi della Speme,  che fortunatamente, anche se a fatica, si rialza.
Il mister veronese sensibilizza l’arbitro che, nel dirigere la gara ora sembra prestare migliore attenzione.
Al 13’ del st. sempre Corò protagonista:  su un lancio dalle retrovie si trova da solo davanti al portiere che è veloce a chiudere lo specchio e costringe l’attaccante al tiro rapido, conclusione che sfortunatamente si stampa sul palo alla sinistra del portiere che è veloce a recuperare e ne fa la sua preda. Al 17’ del st. si registra l’espulsione di Cosmo del Calvi Noale colpevole di aver steso Leaso lanciato in porta da Guenichi.
Al 25’ del st., si presenta l’esatta fotocopia dell’azione precedente, solo che questa volta è Leaso a concludere in porta, il portiere si distende e ribatte, Aldighieri è il più veloce ed insacca, 2 a 1 per la squadra veronese.
Cominciano i cambi, ma la gara  non cambia. La Speme soffre, il Calvi Noale ci prova, ma alla fine il risultato sancisce i tre punti a favore per la Speme.
Domenica prossima la compagine veronese dovrà giocare in casa contro la Piovese provando a confermare le sue capacità mentre il Calvi Noale sarà in trasferta contro la ben messa Cereal Docks.
Tommaso Rossi