Giovanissimi Elite A. Giornata 10.

Nel girone A , vincono facilmente il PescantinaSettimo contro l’Avesa e il San Zeno contro il Caselle. Trasferta fruttuosa per la Pro San Bonifacio, mentre Povegliano e Real Villafranchese sono state fermate dal maltempo.
Nel girone B, PaluaniLife detta legge al Bottagisio contro un’Aurora Cavalponica sorpresa da tanta irruenza ma entrambe approderanno alla fase successiva assieme al Pedemonte; per l’ultima piazza, contesa accesa fra Bovolone e Gabetti Valeggio mentre nel girone C sempre la pioggia la fa da padrona a San Giovanni nell’incontro più atteso con il Casteldazzano. Garda resta ancorato alla terza posizione ma contro il Sanguinetto non ha fatto impazzire. Fa la voce grossa l’Intrepida in casa del Nogara che cede ma è sempre lì. Questo è il girone più equilibrato e potrà succedere di tutto all’ultima giornata con il Casteldazzano fuori dai giochi, ormai virtualmente promosso.

Ed ecco la cronaca dell’incontro più atteso:

Aurora Cavalponica Gio Pr (all. Stefano Romellini)

 

PALUANI LIFE-AURORA CAVALPONICA (3-1) 7-2

PALUANI LIFE: Borin (55° Leso), De Martino, Rossi (53° Bonfante), Mondo (53° Ballardini), Alopka, Tisato (53° Deguidi), Locatelli (58° Beraldini),  Kalugamage, Connola (58° Panato), Nosè (55° Bertoncelli), Zambrano. A disposizione: Allenatore: Giovanni Militello

AURORA CAVALPONICA: Marino, Adami (53° Frison), Fossato (59° Gobbo), Oliviero, Pieriboni, Gianesini G., Canevarolo, Zacchello (24° Santolin), Salvadori, El Mir (65° Rasia), Gianesini A.  A disposizione: Bassotto, Multani. Allenatore Stefano Romellini

Arbitro Tacconi Francesco della sezione di Verona
Reti: 4°pt, 17°pt, 36°pt., 11°st, 13°st. Connola (PL), 16°pt. Oliviero (AC), 17°st. Mondo (PL),  23°st. Zambrano (PL),  36°st. Salvadori (AC)

 

Partita di cartello oggi al Bottagisio dove si affrontano le prime della classe, la capolista Aurora Cavalponica in maglia granata e la Paluani life nella tradizionale maglia gialloblu. Scendono in campo la miglior difesa, quella degli ospiti, e il miglior attacco, quello dei locali.

Parte subito in quarta la squadra di casa che schiaccia nella propria metà campo gli ospiti e già al 3° minuto impegna Marin con un colpo di testa di Mondo, neanche il tempo di rammaricarsi e la Paluani va a segno con Connola bravo a sfruttare una pregevole triangolazione Zambrano-Nosè. L’Aurora accusa il colpo anche perché la squadra di casa continua a macinare gioco, devono passare 16 minuti prima di vedere un’azione degli ospiti, ma alla prima occasione fanno male, calcio di punizione battuto sul primo palo dove Oliviero è bravo a controllare e a battere Borin. 1-1

La Paluani non ci sta e dopo appena un minuto ristabilisce le distanze, cavalcata di Locatelli sulla destra, traversone e tap-in vincente di Connola, l’attaccante gialloblu è scatenato, al 28° coglie anche un palo e a tempo scaduto sigla il 3 a 1, ennesimo cross di Locatelli e gol di testa in tuffo acrobatico (nella foto di copertina di Montresor-Beraldini). Da applausi.

Le squadre vanno all’intervallo con stati d’animo diversi, negli spogliatoi  Mr. Romellini sprona i suoi a reagire alla supremazia gialloblu e Mr. Militello deve trovare le giuste motivazioni che permetteranno ai suoi di non ritenersi appagati e di continuare a giocare.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo con la Paluani all’attacco e l’Aurora che si difende come può e all’11° i locali calano il poker, cross di De Martino, Nosè spizzica di testa e Connola sigla il 4 a 1. Passano appena due minuti ed è ancora il numero 9 gialloblu a far gol portando a cinque il proprio bottino personale, questa volta sfruttando un tiro di Tisato che il portiere non trattiene.
I ragazzi della Diga non si accontentano e continuano a prendere d’assalto la porta avversaria, al 17° su calcio d’angolo magistralmente battuto da De Martino, Mondo di testa la mette sotto il sette. Partita chiusa con girandola di sostituzioni da entrambe le parti.

Al 23° la Paluani trova il “settebello” con un altro eurogol questa volta di Zambrano che da distanza considerevole lascia partire un missile terra-aria-terra che sbatte sulla parte inferiore della traversa e si insacca lasciando di stucco l’incolpevole Marin.

Paluani Life – Aurora Cavalponica rete di Zambrano ( shoot di Montresor-Beraldini)

 

 

Gli ospiti provano a rendere meno amara la sconfitta cercando l’angolino basso alla sinistra di Leso, ma il portierone della Paluani si distende e nega la gioia del gol. Gol che però arriva a tempo scaduto su un’azione di contropiede Salvadori, partendo dalla propria metà campo, si invola verso la porta di Leso e, a tu per tu,  non gli lascia scampo. La partita termina quì sul risultato di 7 a 2 per la PaluaniLife un risultato forse troppo pesante per la formazione ospite ma che permette ai gialloblu di balzare in testa alla classifica (per il momento in solitaria nell’attesa della partita del Pedemonte) e di raggiungere matematicamente le fasi finali.

Oggi in campo si è vista una sola squadra la Paluani life con un Connola super star che finalmente trova la tanto attesa via del gol e guadagnandosi il pallone della gara. Ma a parte la super prestazione dell’attaccante gialloblu, tutta la squadra si è mossa bene sciorinando un gioco a sprazzi entusiasmante che ha messo in seria difficoltà l’ottima compagine dell’Aurora che nel centrocampo ha i suoi punti di forza mentre la difesa, comunque forte e ben organizzata, nulla ha potuto contro la veemenza di Connola e C.