Giovanissimi Provinciali Verona. Fase Elite. Ultima Giornata.

Si qualificheranno alla Fase Finale per l’assegnazione del Titolo Provinciale le squadre classificatesi dal 1° al 4° posto di ogni Girone. Queste verranno suddivise, mediante sorteggio, in n. 2 gironi da 6 squadre ciascuno che si  incontreranno con la formula del girone all’italiana con gare di sola andata e classifica finale.
Al fine di garantire la regolarità del Campionato, tutte le gare della Fase Finale per l’assegnazione del Titolo Provinciale verranno disputate nella stessa giornata (sabato pomeriggio); per esigenze organizzative delle Società, verrà concessa la possibilità di variare l’orario di gioco. Restano possibili eventuali e motivate variazioni gara concordate tra le squadre, ferma restando  l’impossibilità di posticipare le ultime due giornate.
Le squadre classificatesi al 1° e 2° posto di ogni Girone saranno ammesse alle gare di Semifinale,
con gara unica, da disputarsi sul Campo della migliore classificata: 1A >2B e 1B > 2A
Le due squadre vincitrici le gare di Semifinale disputeranno gara unica di finale in campo neutro. (probabilmente al Bentegodi). La vincente sarà proclamata Campione Provinciale.


Una sola squadra tranquilla nel girone A ed è la ProSambonifacio di Stefano Tomba mentre tutte le altre dovranno guadagnarsi il visto di ingresso per le finali.
L’incontro più acceso sarà nella Busa di San Zeno dove scenderà il Pescantina Settimo guidato da Enrico Nardelli.  Con un pareggio, i granata sono promossi ma un punto non basterà ai rossoblu. Più tranquillo Enzo Barlottini che a Casaleone non dovrebbe aver difficoltà ad incassare tre punti e posizionarsi tra le prime quattro.
In ballottaggio resta anche il Povegliano, attualmente quinto con un solo punto in meno del Pescantina; situazione che potrebbe essere quasi vantaggiosa se non chè il calendario le mette di fronte alla Pro San Bonifacio, la quale per voce di Tomba aveva dichiarato che non avrebbe fatto sconti a nessuno e lo si è visto contro la Real Villafranchese nell’ultimo turno.
Situazione quasi identica nel girone B dove  tre squadre sono già promosse, Paluani Life, Pedemonte e Aurora

Paluani Life Gio Pr Giovanni Militello

Cavalponica, mentre Bovolone e Scaligera si disputeranno l’ultima posizione disponibile. Sono tre i punti che dividono le due contendenti ma la Scaligera se la dovrà vedere con il Paluani Life, il cui mister Giovanni Militello, al pari di Stefano Tomba non fa sconti a nessuno, quindi le probabilità dei giallorossi sono ridotte al minimo considerando anche la classifica avulsa. Quindi virtualmente promosso il Bovolone ma bisognerà attendere l’ultima giornata.
Molta più incertezza nel girone C nel quale solo Casteldazzano e Intrepida hanno raggiunto la promozione ai gironi finali che consentirà alle prime due di disputare le semifinali.  Ben 4 squadre ancora in gioco per due posti disponibili.  Il favorito è il

Garda Gio Pr Andrea Dall’Agnola

Garda (attualmente in quarta posizione assieme al Bussolengo)  che ha l’incontro più comodo contro il Valdalpone Roncà e i tre punti sono decisamente alla portata. La squadra di Dell’Agnola può restare alla finestra e guardare cosa succederà a Nogara dove sarà di scena il Bussolengo che disputerà coi biancorossi un vero e proprio spareggio. Al Nogara potrebbe bastare un pareggio. Bisogna citare a questo punto anche il Colognola il quale può sperare solo in una contemporanea sconfitta del Bussolengo e del Garda per guadagnare la quarta poltrona.

Arrivederci a sabato sera per la situazione definitiva.