Giovanissimi Provinciali Verona fase Elite. Real Villafranchese-Vangadizza.

Vangadizza inconcludente e poco efficace nei momenti decisivi in area avversaria e Real Villafranchese che subisce per il primo tempo , ma più spietato non perde un’occasione per andare a rete.
Ci racconta la gara, Maurizio Provenzano, mister dalle grandi passioni, oggi piuttosto amareggiato dal risultato.

 

Villafranca – Vangadizza (2-1) 5-1
Arbitro: Stefano Marconi di Verona
Reti: Soliman 12° (Van), Aloisi 32° (V), Sguazzardo 34°(V), Dal Ben 61°(V), Aloisi 65°(V), Chieppe72° (V)

Partita che ha dell’incredibile almeno sul risultato cioè un 5 -1 che dice tutto il contrario di quello successo in campo.
Vangadizza che parte alla grande che mette subito alle corde il forte Villafranca; fioccano le occasioni prima con Galvan anticipato di un soffio poi Tosato e Zerlottin ma trovano un ottimo portiere avversario Pezzorgna sulla loro strada che sventa, poi ancora Galvan che si fa parare un forte tiro diretto all’incrocio, prima del meritato vantaggio di capitan Soliman lesto ad anticipare in scivolata il portiere su un cross basso di Serinolli ed insaccare  il vantaggio ospite, 0-1.
Il Vangadizza ci crede, ha supremazia territoriale sfiora con un’altra paio di occasioni il raddoppio con un’azione molto dubbia per la verità fermata dal direttore di gara per  fuorigioco.
Il Villafranca sorpreso e un po’ stordito dal tonico primo tempo del Vangadizza non riesce a reagire e si limita ad attaccare sulle fasce, visto che il forte centravanti Chieppe e Aloisi vengono sempre chiusi  dai due centrali del Vangadizza, solo un paio di volte riescono passare ma vengono fermati da capitan Soliman prima e dall’intervento del centrale Giorgetta perfetto la seconda.
Si arriva al 32° dove in mischia in in area il Villafranca pareggia con Aloisi 1-1 e addirittura 2 minuti dopo raddoppia su un’incursione del n° 11 Sguazzardo che dribbla il difensore si accentra ed insacca a fil di palo 2-1 .

Vangadizza torna negli spogliatoi sotto di 1 gol dove aveva dominato e sprecato più occasioni.
Si riparte nella ripresa dove entra Rossato per Rigo nel Vangadizza e si tenta il tutto per tutto per pareggiare  quella partita che sembrava saldamente nelle mani del Vangadizza.
I primi 15 minuti sono equilibrati dove subito durante i quali il Vangadizza ha due occasioni importanti per pareggiare: prima su un bello scambio Provenzano-Zerlottin con palla in profondità a Serinolli che entra in area ma incredibilmente sbaglia l’ultimo passaggio servendo un difensore avversario a pochi metri dalla porta. La seconda, più clamorosa, Tosato mette una palla in area sulla testa di Galvan che a neppure 3 metri dalla porta incredibilmente decide di concludere di piede, una palla perfetta per un colpo di testa, svirgolando la palla a lato.
Dopo il 2-2 sfiorato avviene l’episodio che chiude la partita ed ogni speranza di rimonta da parte degli ospiti; a dieci minuti dalla fine punizione da 25 metri circa decentrata battuta da Dal Ben: ne esce in tiro senza molte pretese sotto la traversa lento e abbastanza centrale ma il portiere Cervato  non para per un’errore di posizione e di valutazione.
3-1 per i ragazzi di Barlottini.
Il Vangadizza incredulo crolla e si fa infilare nei cinque minuti finali per altre due volte da bomber Aloisi e dal potente Chieppe.
Fase elite chiusa per il Vangadizza, Real Villafranchese cinico più che mai,  avanti tutta.

Maurizio Provenzano