Juniores Elite A. Giornata 4 di ritorno. Camisano Bussolengo.

Partita di gran sofferenza quella giocata oggi dai biancocelesti che si presentano alla sfida con il Bussolengo con 16 effettivi compreso un allievo, causa infortuni e malattie. I ragazzi di mister Casarotto hanno tirato fuori le unghie e costretto il Bussolengo alla difensiva e nemmeno il gol subito li ha abbattuti; nella ripresa a suonare la carica i più esperti, Pignatiello e Pegoraro, autori anche delle due reti che portano tre punti in saccoccia. Troppo remissivo il Bussolengo visto oggi, che si è presentato per la prima volta in area biancoazzurra al 40′ del primo tempo. Nella ripresa dopo i primi 5′ dove pareva voler chiudere l’incontro, è apparso invece ancora titubante di fronte ad un centrocampo locale che ha quasi sempre avuto la meglio; da dire che alla mezz’ora della ripresa il Bussolengo ha avuto la possibilità di riportarsi in vantaggio su un grossolano errore del centrocampo locale ma Brugnoli non ha approfittato della ghiotta occasione.

 

Cerealdocks Camisano – Bussolengo 2-1

Camisano: Signorato, Pignatiello, Gollin, Carta, Pegoraro, Zini, Corvi, Zilio (83′ Callegari), Greggio, Silvestri (58′ Zaggia), Affouda (87′ Mascari). All. Casarotto Fabio

Bussolengo: Scandola, Benetolo, Residori, Bottura, Scarsini, Sorio, Lombardi, Friggi (40′ Pizzini), Ferri (53′ Brugnoli), Bianco (66′ Adami), Righetti. All. Giarola Marco

Arbitro: sig Antonio Atanasov della sez di Este
Reti: 43′ Ferri (B); 61′ Pignatiello (C), 85′ Pegoraro (C)

La fase di avvio è tutta di marca locale, il Camisano prende il comando del centrocampo e porta al tiro Pegoraro al 3′, parata di Scandola. Al 4′ tentativo di Greggio che però mette a lato. 5′ angolo per i biancocelesti e Greggio di testa mette apprensione a Scandola. 12′ punizione di Carta dai 18 metri e palla alta sulla traversa. 20′ cross da destra di Corvi, Gollin di testa mette alto. 26′ bella azione dei locali che arrivano in area veronese con Corvi, tiro secco che viene deviato involontariamente da un difensore che salva la propria rete. 30′ ci prova Gollin dai 20 metri, palla ancora a lato. Supremazia del Camisano che non viene concretizzata in gol e mister Casarotto si sbraccia dalla panchina per chiedere maggior precisione ai suoi; Bussolengo non pervenuto in avanti, Signorato non viene mai chiamato in causa. Al 35′ prova il tiro dalla distanza Pignatiello, la palla rimbalza davanti a Scandola e supera anche la traversa. 38′ palla filtrante di Corvi per Affouda che tira in diagonale e la palla esce di un metro a lato. Al 40′ Affouda viene colpito in area ma il sig Atanasov fa segno di proseguire, sulla ripartenza, per la prima volta il Bussolengo tira verso la porta di Signorato con Righetti, palla alta. Al 43′ inaspettatamente passa il Bussolengo: punizione sulla sinistra appena fuori area, cross preciso in area piccola e dormita generale della difesa del Camisano, Ferri non ha difficoltà di testa ad appoggiare in gol. Punizione effettivamente pesante per la squadra di Casarotto che fino a quel momento non aveva mai subito;  troppo imprecisi in avanti gli attaccanti locali, si va negli spogliatoi consci però di poter ribaltare l’incontro.

Camisano Jr El Antonio Pigniatiello

Nella ripresa, i primi 5′ sono di marca veronese, il Camisano sembra in affanno ma poi riprende a giocare e nella prima vera azione coglie il pareggio: siamo al 16′, Carta serve Corvi che vede Pignatiello nella corsia di destra in velocità, il difensore arriva al vertice dell’area, rientra verso il centro e spara un sinistro all’incrocio dei pali dove Scandola non può arrivare. Al 20′ Carta su azione personale prova il tiro dal limite, palla a lato. 21′ angolo per il Camisano, sponda in area di Greggio per Affouda che da pochi metri tenta la rovesciata, palla debole che non impensierisce Scandola.

Al 28′ il Bussolengo potrebbe chiudere la partita, Pegoraro perde malamente palla a centrocampo e Brugnoli (appena

Bussolengo Brugnoli Giovanni

rientrato da un lungo infortunio) si invola da solo verso la porta difesa da Signorato che esce dall’area per chiudere lo specchio, l’attaccante supera il portiere e tenta un appoggio in porta che fortunatamente per i locali esce a lato. Sfiorata la disfatta, il Camisano prende coraggio e al 30′ Pignatiello crossa da destra per Gollin che di testa sfiora la traversa. Al 40′ Pegoraro su punizione si riprende il mezzo voto che aveva perso alla mezz’ora e pennella perfettamente sotto la traversa dove Scandola non può arrivare.
Vantaggio che il Camisano difende con le unghie fino al 3′ di recupero, quando l’ottimo Atanasov chiude le ostilità. Mister Giarola a fine gara comprensibilmente deluso, confidava quanto meno nel pareggio, dall’altra parte un emozionato Casarotto ringraziava i suoi ragazzi per la prestazione…..tre punti fondamentali per la corsa alla salvezza.
(…e  intanto sono 9 punti dal Garda, per la prima volta in campionato il Camisano è salvo)