Allievi Provinciali Verona Fase Elite. Giornata 5 +1.

Allievi Provinciali, fase élite: siamo già arrivati alla quinta giornata (+ l’anticipo della 11^)  su undici da disputare, e analizziamo dunque uno per uno i tre gironi delle squadre qualificate, ricordando che al termine del campionato solo le prime quattro classificate otterranno il pass per le finali di categoria.

Continua la marcia dello Zevio nel girone A, unica squadra di tutto il torneo ancora a punteggio pieno. I bianconeri di Piasere vincono in maniera autoritaria sul campo sussidiario del Tregnago di Bellomi; uomo partita Tarek Al Horany, autore di un poker di reti per la capolista. Dietro vincono tutte le inseguitrici: il Valpolicella passa 1-5 sul campo del Saval Maddalena, preservando così il distacco di due punti dal leader Zevio; il Caldiero di Albertini, vincendo 4-0 ad Oppeano, conferma sempre di più che la sconfitta alla prima giornata con il Cerea è stato un incidente di percorso, mentre il La Vetta di Guerra passa due a uno a Cerea con una doppietta di Coati, portandosi momentaneamente in quarta posizione con 10 punti. Chiudono il quadro dei risultati la vittoria del Mozzecane a Castel d’Azzano per tre reti a zero, due delle quali messe a segno da Babite e una da Savoca, e la prima vittoria del San Marco di Moretti nel match di coda contro l’Albaronco, terminato 3-0 per i rossoverdi di Borgo Milano.

C’è una nuova capolista nel girone B: è il Povegliano di Polato che nello scontro diretto riesce a vincere 11 a 2 (sì, avete letto bene, 11 a 2) contro il Garda, con triplette di Pasquetto e Piacenza. Quest’ultimo, classe 2001, ex ChievoVerona, è già aggregato alla prima squadra di promozione del Povegliano. Secondo zero a zero consecutivo per il Concordia di mister Tacconi, questa volta in casa del modesto Arbizzano, che però è riuscito nell’impresa di tenere testa ai più quotati avversari. I viola di Borgo Milano si fanno agganciare dalla Juventina Valpantena che in casa si sbarazza del Colognola ai Colli con un perentorio 4 a 0. Per quanto riguarda la zona quarto posto, pareggio tra Isola Rizza e Pro San Bonifacio, con reti di Gennaro per i padroni di casa e Longo per gli ospiti. Perde invece un’occasione il Baldo Junior Team di Cipriani, che in casa contro il fanalino di coda Raldon non riesce ad andare oltre il pareggio nonostante i gol di Frezza e bomber Licata. Chiude la giornata il pirotecnico 5 a 3 tra Corbiolo e Aurora Cavalponica, con doppietta di Catania per i locali.

Si forma invece un terzetto di leader nel girone C, visto che alla, sin qui capolista, Scaligera di Quattrina vengono le vertigini; la compagine di Isola della Scala non riesce infatti a  prevalere sul proprio campo contro un coriaceo Porto Legnago; uno a uno lo score finale. Ne approfittano allora Nogara e Bevilacqua che, entrambe con il risultato di due a uno interno, hanno la meglio rispettivamente sull’Albaredo Calcio e sul Bussolengo di Zancarli; per il Bevilacqua sfida decisa dalla doppietta di Camon. Il Montorio di Zandonà  si porta al quarto posto in solitario grazie alla vittoria nell’anticipo del venerdì sera in casa del Sommacustoza di Garcia, portandosi a meno tre punti dal vertice, e a più tre sul quinto posto, occupato al momento dall’Avesa di Tacchella, che a Prova di San Bonifacio viene bloccato sul 3 a 3 dai rossoneri della Provese. Nell’ultimo incontro di giornata, uno a uno in via Puglie tra il Bnc Noi di Burato e il Vigasio, con rete di Quaggiotto per gli ospiti.