Juniores Provinciali Verona. Giornata 5.

Lo Zevio di Federico Gibellini incassa tre punti a fatica ma meritati, soprattutto per aver saputo reagire ad una rete tagliagambe dell’Isola Rizza proprio mentre la squadra bianconera stava spingendo per andare in vantaggio. I bianconeri dimostrano di avere un buon gioco a centrocampo dove hanno brillato Strambini (ottimo 2002),  Broggio e  Scandolara molto attenti a interdire ma un po’ meno fortunati a cercare corridoi utili per  Padurean e Abouelfadl, quest’ultimo vera spina nel fianco della difesa giallonera ma senza la potenza della bordata che conclude un’azione da rete. Zevio in difesa ha fatto vedere un uomo d’ordine come Ndoye, magari un po’ leggerino ma molto attento.  Mister Furlan ha presentato una squadra che si è mossa con dignità ma senza strafare, più forte a centrocampo con il capitano Costa e gli attaccanti Scalici e Zuliani che hanno messo qualche preoccupazione alla difesa bianconera.  Isola Rizza c’è soprattutto davanti, da registare in difesa. Bene il portiere Galbero, ottimo il giovane direttore di gara, Edoardo Visentin di Legnago, molto preciso e sempre vicino all’azione.

ZEVIO – ISOLA RIZZA (1-1) 2-1

Zevio: Longato, Scandola, Abrami, Scandolara, Ndoye, Vallani, Zantedeschi, Broggio, Abouelfadl, Strambini, Padurean. A disp. Conti, Rodeghero, Serban, Salvaro, Pernigo, Spera, Ndongo. All. Francesco Marafioti (Federico Gibellini)

Isola Rizza: Galbero, Tosano, Bersani, Favazza, Renso, Visentini, Scalici, Zennaro, Zuliani, Costa, Raimondi. A disp. Pigaiani, Filippini, Alessandrin, Castellaneta, Zanetti, Buciu. All. Furlan Manuel

Arbitro: Edoardo Visentin di Legnago
Reti: 20’pt Scalici (IR), 35’pt rig. Broggio (Z), 13’st Abouelfadl (Z)

La gara è iniziata subito con un tema dominante per tutti i 90′ o quasi: centrocampo dello Zwevio che interdiva con efficacia ma che non trovava canali per indirizzare a rete i vari  Abouelfadl e Padurean, volonterosi quanto basta ma senza quella cattiveria necessaria per sparare a rete una bordata assassina.
Già al 5′, Padurean s’incunea in area ma viene bloccato, al 7′ primo vero tiro in porta di Broggio alto a cui fa seguito al 9′ una azione solitaria di  Abouelfadl stroncata in corner.
Lo Zevio continua a costruire senza tirare in porta, l’Isola Rizza si difende ma non supera la metà campo.
Al 16′ fucilata di Scandolara da fuori area, appena fuori dallo specchio della porta; fanno seguito una serie di percussioni sulla sinistra, suggerite da Abrami per Padurean mentre l’Isola Rizza si li9mnita ad azioni di allegerimento.
Ma su una di queste riesce a far male: distrazione difensiva e Scalici, bomber giallonero, si ritrova solo in area ed è un gioco da ragazzi infilare l’angolino basso alla sinistra di Longato. 0-1 per l’Isola Rizza
Doccia fredda per lo Zevio con reazione poco efficace, con Broggio e Strambini che cercano di far ragionare i compagni, ragiona di più l’Isola Rizza,  al 30′ ancora con Scalici in contropiede ma Ndoye salva in angolo.
Una serie di punizioni dal limite per lo Zevio fanno da preambolo all’episodio determinante nel primo tempo: è il 35′, Strambini scende sulla destra supera un avversario, serve Broggio che tenta la percussione verso la porta, Favazza lo stende, si guadagna un giallo e Broggio il rigore che provvede a finalizzare sull’angolino basso: il portiere intuisce ma non ci arriva. 1-1

Zevio Jr Prov Nasser Abouelfadl

Show di Abouelfadl sul finire del primotempo, una prima azione viene conclusa in maniera sciagurata con un tiretto da primi calci, ma nella successiva, dopo aver ubriacato tre difensori, dall’angolino dell’area piccola lascia partire un delizioso tiro a rientrare che si appoggia morbido all’incrocio dei pali col portiere battuto. La palla torna in campo preda dei difensori gialloneri.
Secondo tempo con lo Zevio decisamente più attivo, entra Spera per presidiare la fascia destra e lo fa molto bene tanto che ogni azione in attacco lo vede protagonista sopratutto nei fraseggi con Strambini.
E’ dal suo piede che, al 13′ st parte un traversone teso e basso sul quale s’avventa furioso Abouelfadl che stavolta non può sbagliare, 2-1 per lo Zevio.
I bianconeri cercano di chiudere la gara per evitare rischi, ci va vicino Scandolara al 17’st con un tiro dalla distanza che sbatte sulla parte interna dell’incrocio per poi rimbalzare in campo, ci prova Spera con un tiraccio in controbalzo inguardabile e poi ancora una serie di azioni poco efficaci dello Zevio.
Due brividi sul finire, al 33′ da corner Zuliani si eleva per colpire forte ma Longato para e poi Scalici al 40′ tenta un’azione solitaria in contropiede senza esito.
Finisce col fiatone per tutti: Zevio continua la sua corsa verso il  vertice della classifica, Isola Rizza continua a crescere.