Fondi per il Calcio.
di Paola Fuggetti.

Contributi in arrivo per le Associazioni Sportive Dilettantistiche e le società sportive dilettantistiche affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Associate ed agli Enti di Promozione Sportive.

Il CONI ha infatti autorizzato i Comitati Regionali a sostenere le realtà dello sport dilettantistico attraverso un’erogazione che può arrivare fino al 50% del patrimonio netto al 31/12/2018. In attuazione di tale disposizione, il Comitato Regionale del Veneto ha stanziato un importo pari ad € 200.000. L’assegnazione contributi avverrà secondo una graduatoria che verrà stilata da un’apposita commissione, composta da 3 membri, sulla base dei criteri di attribuzione dei punteggi relativamente ai seguenti punti:

1) consistenza e la qualità dei vivai, da intendersi come numero e risultati degli atleti fino ad anni 14 – nati fino al 2006 compreso, a condizione che (a) gli atleti siano iscritti alla società richiedente nelle due stagioni sportive concluse, (b) pratichino la medesima disciplina da almeno due stagioni sportive concluse. Fino a 30 punti

2) quantità di talenti sportivi espressi, da intendersi come titoli o podi ottenuti in campionati europei, mondiali o di livello equipollente. Fino a 10 punti

3) qualità e quantità di attività giovanile dilettantistica svolta, da intendersi come numero e risultati degli atleti da anni 15 ad anni 18 (nati fino al 2002 compreso), a condizione che (a) gli atleti siano iscritti alla società richiedente nelle due stagioni sportive concluse, (b) pratichino la medesima disciplina da almeno due stagioni sportive concluse. Fino a 20 punti

4) attività giovanile promozionale, da intendersi come progetti e attività specifiche del richiedente, o a cui il richiedente ha partecipato, ai fini della promozione giovanile. Fino a 20 punti

5) partecipazione ai progetti sull’attività giovanile del CONI volta ad un percorso di alto livello (Centri CONI, Educamp CONI, Trofeo CONI). Fino a 20 punti

Gli atleti possono comparire solo in un criterio.

Per ciascun criterio, la Commissione assegnerà i punteggi sulla base dei seguenti parametri:

  1. il numero degli atleti appartenenti alle categorie agonistiche giovanili;
  2. il numero delle gare federali disputate;
  3. i risultati conseguiti dagli stessi.

La valutazione dell’attività fa riferimento all’anno solare 2019 e/o alla stagione sportiva 2019/20 in funzione dei periodi di attività della FSN/DSA/EPS. In base al punteggio assegnato a ciascun richiedente, verrà stilata dalla Commissione apposita graduatoria. Il C.O.N.I. CR Veneto, tramite delibera di Giunta Regionale, provvederà all’ assegnazione del contributo tenendo conto del punteggio maggiore, così come risultante dalla graduatoria deliberata dalla Commissione. In caso di parità di punteggio prevarrà il richiedente che avrà ottenuto il maggior punteggio sui singoli criteri, sulla base della seguente sequenza : 1, 3, 4, 2 e 5. In caso di ulteriore parità, si procede per ordine temporale di presentazione delle domande.

Non saranno ammessi a contributi, i richiedenti che abbiano ottenuto un punteggio inferiore a 50.

Il termine per presentare le domande è il 10 luglio ed entro il 16 luglio verrà pubblicata sul sito del CONI – Comitato Regionale Veneto, la graduatoria finale.  Il regolamento è visionabile su https://veneto.coni.it/veneto/veneto/notizie/23003-assegnazione-straordinaria-di-contributi-alle-associazioni-sportive-dilettantistiche-e-societ%C3%A0-sportive-dilettantistiche-della-regione-veneto-a-sostegno-dell-attivit%C3%A0-giovanile-e-promozionale-anno-2020.html

Questo contributo rappresenta un ulteriore passo verso la normalità, la ripresa delle attività e un segnale della volontà di sostenere le attività sportive dilettantistiche sul territorio nazionale.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •