Serie D, giornata 13.
Sona Calcio – Ponte S.Pietro.
di Emanuele Bertoldi
fotoreportage di Nicola Guerra

In mezzo a mille clamori sulla vicenda Maicon che ha riempito pagine di giornali e televisioni, abbiamo preferito sbirciare sull’aspetto giovanile del Sona.

Non capita tutti i giorni di sedersi in panchina vicino ad un campione stellare come Maicon e questa è stata l’emozione dei tre giovani del 2003, in copertina. Stiamo parlando di Multari Andrea, Scamperle Manuel e Caldeo Vincenzo.
Finora ha giocato solo Multari nella trasferta di Franciacorta, per gli altri due l’esordio è prossimo e capiterà una prima occasione.
Maicon? Non c’è ancora fisicamente e bisognerà avere pazienza con un campione che ha fatto vedere comunque scampoli di classe in attesa di vederlo prossimamente con le sue poderose falcate propulsive.
Per il momento i giovani avranno comunque modo di apprendere tecniche ed atteggiamento da questo personaggio dello sport planetario.

 

Sona – Ponte San Pietro (0-0) 0-1

Sona (4-4-2): Rosa, Belem, Maicon (C) (25’st Montresor), Dal Cortivo, Gecchele, Belfanti, Galazzini, Gerevini, Alves Da Mota (39’st Valbusa), Strada, Marchesini.
A disposizione: Carletti, Zamboni, Scamperle, Dellafiore, Tomasini, Multari, Caldeo.
Allenatore: Tommasoni Marco. Vice Salvatore Piccinato.

Ponte San Pietro (4-3-3): Pagno, Salvi (37’st Alborghetti), Kritta (28’st Zambelli) , Costa, Mara, Mandelli, Rota, Burato (28’st Ferrari), Ibe, Ferreira Pinto (C), Capelli.
A disposizione: Nozza, Zenoni, Bonassi, Manzoni, Perego, Travellini.
Allenatore: Curioni Giacomo. Vice: Luca Mascaro

Arbitro: Marco Di Loreto di Terni
Assistente 1: Dario Testaì di Catania
Assistente 2: Salvatore Barbanera di Palermo

Reti: 29’st rig. Ferreira Pinto (PSP)

Note: ammoniti Belem, Gerevini, Belfanti, Tommasoni (non dal campo) (S), Kritta, Ferreira Pinto (PSP), angoli 7-5, recuperi 1′ e 3′, partita giocata a porte chiuse.

Fra i giovani in campo oggi da citare il portiere Rosa Rafael (2001) alla sua terza gara in campionato. Nella gara di ieri non è stato molto impegnato e a parte un’incertezza nel primo tempo, ha dimostrato di possedere personalità oltre a doti atletiche.
Di Belem Lucas (2002) abbiamo già parlo in un recente articolo, promosso dalla juniores quasi per necessità, ha conquistato il posto in squadra e anche oggi ha disputato una gara attenta senza sbavature. Interessante il confronto stilistico con Maicon, evidentemente in Brasile la classe è universale.

Dal Cortivo Elia (2001), centrale difensivo, è sicuramente di passaggio sia per il Sona sia per la serie D. Gioca con l’esperienza di un veterano e quando la squadra riparte c’è sempre lui con la palla al piede.
Concludiamo con Galazzini Davide (2000), energico esterno di fascia ideale per scorribande offensive; da qualche settimana si è imposto all’attenzione fra i migliori in campo.
Difficile controllarlo, servono sempre le “buone” maniere alle quali Galazzini replica sportivamente. Ecco un’interessante sequenza che vede coinvolto anche il mister Tommasoni.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •