Ragazzine di corsa a tutto slalom
di Nicola Manzini.

Questo difficile 2020 due adolescenti, una veronese Elena e una modenese, Maira, lo ricorderanno anche per il loro debutto. Vi chiederete gran ballo e tacco a spillo?
Nulla di tutto questo ma non meno affascinante.

Elena e Maira hanno debuttato a Polinago sull’appennino modenese in una corsa automobilistica e balzano agli onori della cronaca per la loro giovane età.
Elena, la navigatrice ha solo 15 anni e Maira, il pilota ne ha uno in più in quanto è nata nel 2004. Dall’amicizia tra le due famiglie e dalla gran voglia di corse è nata questa idea delle due ragazze di voler entrare molto presto nel mondo delle corse e della velocità.

Le ragazze hanno debuttato su una vettura da rally, una Opel Corsa GSI 16v con circa 80 Cv, motore di serie e cambio sequenziale.
Due figlie d’arte, in quanto Elena è figlia di Daniele Fiocco, funambolico pilota rally (con un palmares di tutto rispetto) e Anna Dusi, Presidente della Scuderia New Star 3 e fresca vincitrice del titolo italiano femminile nei rally storici e vincitrice di numerose gare sia come pilota che come navigatrice e sorella di Andrea, giovane promessa del kart.
Una famiglia decisamente da corsa la famiglia Fiocco come del resto la famiglia Zanotti.

Maira Zanotti da Castelvetro (MO) anche lei è figlia d’arte: il padre Mauro corre nei rally dagli anni ‘80 ed è stato “navigato” per quasi un decennio dalla moglie Luciana Lugli.

Da genitori così non potevano che nascere due ragazze appassionate di corse, tenaci e determinate come loro ed un progetto così ardito seppure con tutte le limitazioni derivanti dalla giovane età e dalla mancanza di patente. Il sorriso sulle loro labbra lo possono descrivere solo i genitori che si sono pure resi conto che arriveranno anche i risultati.

Elena ci racconta che << mamma Anna mi ha sempre spronata a seguire il suo percorso sportivo e appena è nata questa possibilità mi ha aiutata a scrivere le note rallystiche, nel capire come leggerle e con quale ritmo. >>
Le fa eco Maira che racconta che il papà le ha dato tutte le indicazioni prima della gara ma la domenica si è fatto da parte lasciandola sbagliare con la sua testa conclude ricordando che “la macchina si guida in due” e grande è stato l’apporto di Elena.
Le due ragazze si sono divertite nell’affrontare le 3 manche di gara migliorandosi ad ogni passaggio pur commettendo alcune sbavature e alcuni errori dovuti all’inesperienza.

Al termine della manifestazione è arrivato un quarto posto fra le vetture di cilindrata 1600 e il primo posto fra gli equipaggi femminili, ma soprattutto un’esperienza indimenticabile che hanno replicato qualche settimana fa a Montefiorino, sempre nel modenese, in un altro slalom.
E il 2021??

Prendiamo nota dei loro progressi e le terremo d’occhio per l’anno prossimo anche se, ci confida Elena che << visto che compirò nel prossimo anno i 16 anni vorrei frequentare subito la Scuola Federale di guida di Acisport per iniziare a navigare prima in pista e poi nei rally e seguire le orme di mamma e papà e magari navigare uno di loro nei rally.>>

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •