Juniores Elite A. Commento alla giornata 5.
di Rodolfo Giurgevich.

Siparietto a Camisano durante la gara di Eccellenza, Cerealdoks-Belfiorese. In tribuna, nell’intervallo Fabio Casarotto, disserta sulla gara in essere e sulle juniores.
Gli si avvicina un tipo di Belfiore: ” Scusi, per caso lei è il signor Casarotto?...”
si, sono io, risponde il mister del Camisano, ma ci conosciamo?..”
“…non proprio, risponde l’interlocutore, ma poichè sono un lettore di Giovanigol e leggo sempre cronache e commenti, da come l’ho sentita parlare ho capito che poteva essere Lei…
A questo punto i casi sono due: abbiamo un lettorato così ampio ed attento oppure è Casarotto che non perde occasione di parlare sempre ed in ogni occasione? Poichè in Redazione siamo umili, propendiamo per la seconda ipotesi, ringraziando il lettore dell’assiduità e attenzione con la quale ci segue.

Camisano Jr El Fabio Casarotto

E visto che siamo in argomento ecco il punto di vista di Fabio Casarotto sulla giornata 5 e sul campionato: ” Ogni giornata che passa dimostra sempre piu’ che mai come quest’anno regna un grande equilibrio tra le varie squadre della juniores elite girone A. Anche oggi (sabato ndr)  a Piovene si è assistito ad una partita vibrante combattuta con il Summania che ha dato non poco filo da torcere al  Camisano. Ai punti avrebbe meritato di vincere la mia squadra che ha colpito due traverse clamorose ed  creato diverse occasioni da rete  letteralmente sprecate e poco ci mancava che il Summania portasse a casa la posta piena perche’ Viero al 12’st su colpo di testa susseguente ad una punizione aveva insaccato la palla a fil di palo.”

Nel proseguo della gara, Casarotto ha inserito altri giocatori offensivi ed alla fine e’ arrivato il pareggio con un gran tiro in diagonale del subentrato Marazia al 27’st. La squadra di Camisano, oggi con una discreta prestazione, deve solo recitare il mea culpa per le troppe occasione gettate alle ortiche, mentre il Summania ha dimostrato soprattutto a se stesso di essere una squadra compatta e ben organizzata in difesa come lo dimostrano i soli tre gol subiti finora.

Olimpica Dossobuono, Alessandro Matrullo

Togliamo il microfono al Profe del girone e lo passiamo all’eroe di  giornata, Alessandro Matrullo; di professione Maresciallo dell’Aeronautica è di stanza a Lughezzano sui primi monti della Lessinia (quasi 50 km per allenarsi). Arrivato in sordina a Dossobuono dal Lazio e con poco credito, si è fatto notare per un gioco aperto e votato all’attacco. Con queste premesse ha stoppato il Montorio di Michele Rossi:  “ La mia squadra ha approcciato nella giusta maniera la gara surclassando gli avversari sia dal punto di vista tecnico/tattico che sull’intensità. Abbiamo creato tantissime occasioni e solo la bravura del loro portiere legata alla sfortuna di due pali colpiti hanno rimandato il nostro vantaggio verso il finire del tempo.
Nella ripresa abbiamo calato leggermente ritmo ed intensità abbassando di qualche metro il nostro baricentro senza subire però i loro attacchi confusionari e di impeto. Infatti le loro maggiori occasioni arrivano su punizioni dalla trequarti di campo scaraventati in area senza molta logica. Apportando giuste variazioni tattiche e sfruttando i cambi sono riuscito a rialzare ritmo ed intensità ricreando tante occasioni per il raddoppio arrivato fisiologicamente nel finale.”

Direi tutto chiaro, compreso l’impeto di orgoglio nell’aver sconfitto la capolista. Manca il commento di controparte, peccato. Se arriverà, lo pubblicheremo in seguito.

Concordia, Vice Pres. Giovanni Bertinelli

Polemiche a Montecchio.  Giovanni Bertinelli, vicepresidente del Concordia, si lamenta di un arbitraggio a senso unico. Conoscendone la passionalità sanguigna penso che abbia già smaltito il livore. Mister Zendrini è più sobrio nel commento: ” …oggi l’arbitro non era in giornata. A parte il gol del 2-0 che ha convalidato nonostante fosse a 30 metri e ha visto la palla entrare anche se era almeno 20 cm fuori, ha lasciato correre falli tattici senza ammonire. Detto ciò come andamento della gara,  il Montecchio ha meritato di vincere ma se guardiamo agli episodi la gara poteva finire diversamente.
Taglia corto Antonio Muraro: ” Il Concordia? Penso si possa salvare tranquillamente. Non ha nessun giocatore di spicco ma lottano in 11. A proposito della gara, se noi avessimo segnato metà delle occasioni da rete del primo tempo non bastavano le dita di una mano per contare. Ma il calcio è così e per questo è bello.”

A proposito di arbitri, quest’anno vengono designati direttori di gara provenienti dalla 2ª e 3ª categoria: corrono poco e seguono poco l’azione?

Virtus Jr Elite Massimiliano Corsi

Fa colpo l’ascesa della Virtus di Massimiliano Corsi, finalmente una squadra in grado di competere dopo anni di grigiume. Daniele Reichembach la presenta così:  ” E’ la squadra più completa che abbia incontrato, magari non troppo bella da vedere ma ha un mix di aggressività, tecnica, fisicità che si completano.
Detto questo, non voglio dire che la mia armata non abbia lottato più del solito capace fino al 16’st perfino di portarsi in vantaggio. Purtroppo la coperta corta si fa sentire anche se i miei ragazzi si sono battuti come dei leoni. Tornando alla squadra avversaria scesa in campo con un 4-3-3 iniziale con un Zumbadze in giornata (3 gol) e tanto movimento. La squadra di mister Corsi è molto aggressiva forse anche troppo, e gioca con palle lunghe sul reparto di attacco abile poi a crearsi occasioni.
Mister Corsi come altri fanno i complimenti al Valgatara per la qualità del gioco ma questo fa indispettire mister dei rossoblu che probabilmente in cuor suo si augura di giocar male ma di raccogliere punti.

Ho parlato poco dell’AlbaBorgoRoma? Ci sarà spazio sabato prossimo, quando tutti saranno pronti a gufare contro perchè nessuno crede al potere giallorosso. Comunque ecco tabellini e commento della gara e la copertina dedicata a Gianfranco Franchini.
Buone nuove per Andrea Quattrina, mister che mi ricorda tanto Nereo Rocco, per una vittoria sudata quanto meritata. Era iniziata male col Sona in vantaggio dopo 40 secondi, ma la forza tranquilla di un mister navigato ha avuto il soppravvento. Ecco la cronaca della gara.
Concludiamo con Calidonense-PescantinaSettimo; (ecco la cronaca della gara) la dirigenza rossoblu ha preferito stendere un velo pietoso sugli ultimi eventi e noi faremo altrettanto.

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.