Sponsor e Sport. Pastificio Avesani.
di Nicola Manzini.

È nato da famiglia veronese Gianfranco Avesani (e ci tiene a dirlo) il 31 maggio 1951 alle ore 12 in Borgo Trento, esattamente in una traversa di via Marsala.
Simpatico, amichevole, intelligente, chi nasce in Gemelli riesce ad emergere nel gruppo per la briosità del suo carattere e le doti di buon comunicatore. Gianfranco non fa eccezione.
La passione domina la sue emozioni, passione che lo spinge ad assaporare il meglio della vita e dello sport, per lui la libertà è un valore assoluto.

Il suo ascendente è Vergine e come tale ha dimostrato di possedere la principale caratteristica di questo segno, la razionalità e la programmazione che ostenta con orgoglio nel presentare la Pastificio Avesani.
Non si nega alle gioie del palato ma resta sempre comunque attento alla qualità del cibo, attenzione che trasferisce anche ai prodotti della sua azienda.
Ogni tanto alza la voce ma il lamentarsi è una prerogativa della Vergine, per questo nota con immediatezza tutti i dettagli, per evitare problemi e scavalcare possibili ostacoli futuri.

In 50 anni di attività, ha vissuto mille esperienze, ma l’emozione più forte è stata quando ha visto il suo primo furgone col marchio Avesani, commozione, orgoglio e felicità che solo un giovane imprenditore può provare.

«…non si può descrivere la gioia che ho provato perchè dopo anni di oscuro laboratorio al servizio anonimo di altri finalmente raggiungevo l’obiettivo che ogni imprenditore ha nel cuore, portare in mezzo alla gente il proprio nome e raccogliere prima fiducia e poi fedeltà dei consumatori.»

Al contrario un grande dolore è stato per la scomparsa del nipote Luca « sarebbe stato l’uomo giusto per guidare la nostra azienda, una grande passione come tutti noi sostenuta da cultura tecnica. Un tragico incidente stradale ce lo ha portato via ma il suo ricordo vivrà per sempre.»

Ecco una fotografia di Avesani sponsor dello sport: dal podismo amatoriale (Straverona e Montefortiana) al Softball il passo è breve e con ampie soddisfazioni: la squadra Avesani di Bussolengo diventa campione d’Italia garantendo al Pastificio una prima visibilità nazionale. Lo sport diventa ben presto familiare in azienda, anche la pallavolo diventa testimonial di tortellini e pasta fresca ma è soprattutto il ciclismo, l’orgoglio sportivo di Giancarlo Avesani in memoria perenne di Luca Avesani e del suo amore per la bicicletta: la squadra di San Floriano e il Gran Fondo sono realtà consolidate nel mondo sportivo. E adesso il calcio con il Sona di Paolo Pradella e Gianmarco Valbusa. Un’altra scommessa?
«… scommessa già vinta, perchè essere in serie D per la prima volta, è già un successo – conclude Avesani – e per di più l’arrivo di Maicon ci ha regalato una visibilità molto importante e inaspettata. E’ un giocatore dalla classe immensa che sa dove mettere la palla per i suoi compagni. Farò il tifo per i rossoblu, restare in serie D sarà come vincere uno scudetto.

Gianfranco Avesani per questo suo grande impegno per lo sport, è stato premiato in Comune di Verona nel novero della manifestazione Atleta dell’Anno organizzata dal Gruppo Sportivi Veterani Veronesi.
Il riconoscimento è stato conferito dall’Assessore allo Sport, Filippo Rando.
(nella foto di copertina, Gianfranco Aversani durante la premiazione col nostro direttore Rodolfo Giurgevich)

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •