Giovanissimi Elite A. Commento alla giornata 5.
di Enrico Brigi.

Quinta giornata del campionato Giovanissimi Elite girone A tra sorprese e conferme.
In testa si conferma capolista il Giorgione, alla quinta vittoria di fila, che passa per 3 a 1 sul campo del Campodarsego. Alla squadra trevigiana risponde l’Alba Borgo Roma di Marcello Silvano che fa suo il derby tutto veronese con l’Atletico Città di Cerea e conquista il secondo posto in solitaria. I padroni di casa, al terzo successo di fila, si candidano a primi inseguitori dei primi della classe mentre i granata, alla quarta sconfitta su cinque, confermano di non aver ancora del tutto assimilato il salto di categoria. Così i due tecnici a fine gara : « E’ stata una partita combattuta ed equilibrata, almeno nel primo tempo. Dopo il rigore fallito dai nostri avversari  – commenta Marcello Silvano – abbiamo trovato il vantaggio. Nella ripresa, poi, ci siamo sciolti e abbiamo conquistato una vittoria tutto sommato meritata ». Gli fa eco il mister ospite Andrea Ambrosi « Dopo il rigore fallito abbiamo subito due reti originate da nostri errori. Dopo aver riaperto l’incontro ci siamo allungati concedendo il fianco alle loro ripartenze. Probabilmente dobbiamo ancora metabolizzare la nuova categoria».

Alle spalle dei giallorossi si inserisce il Montecchio che liquida con un sonoro 5 a 1 il fanalino di coda Bocar Juniors Cmp, fermo ancora a zero punti. Il mister Girolamo Gianluca (nella foto di copertina) non aveva nascosto, fin dalla prima gara,  le sue perplessità sulla numerosità della rosa (comunque qualche talento c’è) che lo costringe a gare senza cambi. In compagnia della formazione vicentina il Villafranca di Enzo Barlottini che crolla in casa per tre a zero sotto i colpi dell’Alto Academy (doppietta di Garbin e rete di Tavella ndr) e mostra di non aver ancora assorbito la sconfitta patita domenica scorsa in casa del Giorgione. Finisce con un pareggio di 1 a 1 tra Legnago e Este (reti di Stella per i veronesi e Tognon per i padovani ndr).
Chiudono la giornata il pari tra Tombolo Vigontina e Malo e la sconfitta casalinga del Calcio Caldiero Terme contro il Mestrino Rubano. Su questa gara si esprime Silvano Veronese, (nella foto di copertina) storico Responsabile Giovanile del Calcio Caldiero: ” Chi ha assistito alla partita di ieri non ha visto di certo una gara piacevole.
Gioco combattuto fisico e confuso a centrocampo e con pochissimi palloni giocabili per i due attacchi.
Infatti la rete del Mestrino è scaturita con tiro da lontano non trattenuto da Olivieri e ribadito in rete dal numero 15 Dorio. Sul finire della gara l’arbitro ha decretato un calcio di rigore per il Mestrino parato bene da Olivieri. Due occasioni per pareggiare sono capitate per il Caldiero sui piedi di Lapolla che da buona posizione ha calciato fuori dai pali e di Ballini che sugli sviluppi di un calcio d’angolo ha toccato debolmente e sulla riga un difensore del Mestrino è riuscito a spazzare via la palla. Discreta la partita ieri da parte di Ferraro e  Ballini. Favorite per vincere il campionato, metto in ordine Giorgione a seguire Montecchio poi Albaborgoroma e Este.” Non compare fra le favorite il Villafranca, ma è anche il pensiero estivo di Enzo Barlottini.

Nel prossimo turno spicca senza ombra di dubbio lo scontro di alta classifica tra Giorgione e Alba Borgo Roma con il Montecchio, impegnato comunque da un incontro tutt’altro che semplice in casa dell’Alto Academy, pronto ad approfittarne. Completano la giornata Atletico Cerea-Tombolo, Bocar Juniors Campo-Legnago, Calvi Noale-Caldiero, Malo-Campodarsego e Mestrino-Este. Turno di riposo per il Villafranca.

 

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.